F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Alle porte del Gran Premio di Catalunya arriva una buona notizia per tutto il paddock della MotoGP: Marc Márquez ha superato con successo il quarto intervento al braccio destro. Il pilota HRC è andato nuovamente sotto i ferri sempre per i postumi dell'incidente di Luglio 2020.

UNA DECISIONE DIFFICILE

La decisione di lasciare temporaneamente la MotoGP presa da Marc Márquez è avvenuta sabato scorso. Dopo le qualifiche del GP di Italia Honda ha indetto una conferenza stampa in via del tutto eccezionale. In quei pochi minuti Márquez ha ribadito che non riesce a guidare in queste condizioni, mettendo a rischio la propria salute e non divertendosi. Márquez ha confermato che si sarebbe operato negli Stati Uniti subito dopo la gara al Mugello nella Mayo Clinic (Rochester, Minnesota), dal dottor Sanchez Sotelo.

L'INTERVENTO

L'operazione svolta dal dottor Sanchez Sotelo e dalla sua equipe è stata complicata, ma ha avuto successo. I medici hanno rimosso le viti piazzate nel braccio del #93 durante l'intervento di Dicembre 2020, per poi ruotare l'omero lungo il proprio asse di 30 gradi. L'osso è stato poi stabilizzato nella nuova posizione tramite delle viti.

Il dottor Sanchez Sotelo ha dichiarato nel comunicato stampa di HRC: "Oggi abbiamo avuto l'opportunità di operare l'omero destro di Marc Márquez. L'intervento è stato completato con successo nel giro di tre ore circa. L'intervento è stato complicato, ma siamo soddisfatti del risultato. Abbiamo rimosso le due viti piazzate precedentemente messe dal dottor Samuel Antuña nel Dicembre 2020, seguito poi dalla rotazione dell'omero. Con questa procedura abbiamo tagliato l'osso per permetterci di far girare l'omero lungo il proprio asse. La rotazione è di circa 30 gradi. L'omero è stato stabilizzato nella posizione tramite molte viti. L'operazione è stata completata senza complicazioni. Vogliamo augurare a Marc Márquez un piacevole ritorno alla propria carriera professionistica."

Valentino Aggio

Leggi anche: MOTOGP | GP CATALUNYA, BASTIANINI: "NON HO ANCORA FIRMATO MA CREDO CHE RIMARRÒ IN DUCATI