F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Credits: Ducati Website
Credits: Ducati Website

Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi”. Mai frase fu più azzeccata per descrivere il Gran Premio di Catalunya di Francesco Bagnaia. Dopo un errore da mangiarsi le mani nella Sprint MotoGP di ieri, il campione del Mondo si prende di forza la vittoria su Jorge Martín. Il solito Marc Márquez rimonta e chiude il podio. 

Francesco Bagnaia salda il conto con il Montmeló

La tremenda caduta dello scorso Settembre, l'errore della Sprint di ieri: Francesco Bagnaia e il Montmeló non avevano di certo un bel rapporto, almeno fino ad oggi. Il ruggito del campione del Mondo è arrivato al 19° dei 24 giri previsti nel Gran Premio di Catalunya. Bagnaia ha deciso di superare il rivale degli ultimi due campionati Jorge Martín proprio alla curva 5, quella maledetta dall'errore di ieri verso la quale il #1 ha riservato un gesto eloquente dopo la bandiera a scacchi. “Pecco” è stato bravo ad attendere il momento giusto: ad inizio gara Bagnaia si era fatto sopravanzare sia da Martín che da Pedro Acosta. Il fenomeno GASGAS ha spinto il leader del campionato verso la fuga, salvo poi cadere in curva 10 e riprendere poco dopo la marcia.

Questo ha lasciato Martín in 1ª posizione piuttosto solitario con oltre 1" di vantaggio nei confronti di Bagnaia. L'ufficiale Ducati ha recuperato passaggio dopo passaggio, fino al definitivo attacco alla fatidica curva 5. Come ormai ci ha abituato nelle ultime stagioni, Bagnaia ha risposto ancora una volta colpo su colpo, salendo a -39 nei confronti di un Jorge Martín ancora saldamente in testa alla classifica del campionato.

Marc Márquez ancora a podio, beffato Aleix Espargaró

Senza le cadute che hanno caratterizzato la Sprint di poche ore fa, Aleix Espargaró non è riuscito a confermare la splendida vittoria del Sabato. Il pilota Aprilia Racing è stato protagonista di una corsa in progressione, così come già aveva dichiarato nello media scrum di ieri. Espargaró ha superato il compagno di marca Raúl Fernández nelle ultime fasi di corsa, con il giovane spagnolo di Trackhouse Racing che ha poi perso il confronto anche con Fabio Di Giannantonio all'ultimo giro per la 5ª posizione. Alla fine, a completare il podio insieme a Bagnaia e Martín è ancora una volta Marc Márquez. Partito dalla 14ª posizione sullo schieramento, il pilota Gresini Racing conquista il 5° podio consecutivo nonostante una piazza non di certo favorevole sullo schieramento. Senza una partenza fulminea, il #93 ha rimontato passaggio dopo passaggio, fino a superare Espargaró negli ultimi passaggi. Il #41 ha cercato la volata, ma si è dovuto accontentare del 4° posto.

Rammarico per Acosta e Morbidelli

Sono ottimi risultati quelli ottenuti dai già citati Fabio Di Giannantonio e Raúl Fernández. Il primo ha recuperato dopo un primo giro disastroso, nel quale è scivolato addirittura oltre la top 10. Fernández invece ottiene il miglior risultato stagionale in un weekend che lo ha consolidato tra i migliori della categoria. Settima posizione per Álex Márquez davanti alla coppia formata da Brad Binder e Fabio Quartararo. Il sudafricano è rimasto coi primi nelle prime battute di gara, salvo poi accusare il degrado della gomma. 

Miguel Oliveira, Marco Bezzecchi ed un Maverick Viñales in grande difficoltà precedono Pedro Acosta. Lo spagnolo di GASGAS sembrava poter lottare per la vittoria, ma una caduta in curva 10 mentre inseguiva Jorge Martín gli ha precluso questa possibilità. Il #31 ha presto ripreso la marcia, arrivando comunque 13°. Rammarico anche per Franco Morbidelli, caduto mentre si trovava in 6ª posizione. Enea Bastianini, 9° sul traguardo, è stato penalizzato di 32" dopo la bandiera a scacchi per non aver completato i vari Long Lap Penalty inflitti dalla Direzione Gara.

MotoGP | GP Catalunya: i risultati della gara

Credits: MotoGP Website

Valentino Aggio

Leggi anche: Moto2 | GP Catalunya, Gara: Aldeguer sprecone, Ai Ogura torna alla vittoria