Vittorie per Arvid Lindblad e Taylor Barnard nelle gare domenicali del Formula Regional Middle East. Va così in archivio il primo week-end di campionato scattato da Abu Dhabi che provvisoriamente aveva incoronato anche il danese Martinius Stenshorne.

GARA-2: PRIMO SUCCESSO DI CATEGORIA PER LINDBLAD

Nessun problema per Arvid Lindblad nella prima delle due gare domenicali, che ha conquistato la vittoria dopo essere scattato dalla pole position grazie all'inversione di griglia dei primi dieci classificati di gara-1. Il giovane talento di scuola Red Bull è riuscito a tenere la testa della corsa fin dalla partenza, tenendo a bada gli inseguitori anche dopo l'uscita della safety car. La vettura di sicurezza ha infatti neutralizzato la corsa per un incidente di Wang Zhongwei dopo circa 7 minuti dal via. Alla ripartenza il leader ha mantenuto la prima posizione non lasciandola più fino alla bandiera a scacchi. Primo successo per il classe 2007 che quest'anno sarà impegnato nel campionato FIA Formula 3.

Più accesa invece la lotta per le posizioni alle sue spalle, con Zachary David che ha conquistato il secondo posto davanti a Martinius Stenshorne. Soltanto quarto invece Alexander Abkhazava, che nelle fasi iniziali sembrava poter insediare la leadership della corsa. Top-5 completata invece da Tasanapol Inthraphuvasak, davanti al pilota della Ferrari Driver Academy Tuukka Taponen. Mari Boya ha chiuso in settima piazza seguito da Théophile Nael, Taylor Barnard e Bruno Del Pino a completare i primi 10.

Gara difficile per gli italiani, con Matteo De Palo il migliore in quindicesima posizione. Rispettivamente ventesimo e ventunesimo Giovanni Maschio e Brando Badoer. Costretto al ritiro invece Valerio Rinicella in seguito ad un contatto col connazionale Badoer.

Immagine

https://www.youtube.com/watch?v=q2fixsCYPZk

GARA-3: STENSHORNE VINCE IN PISTA, MA VIENE SANZIONATO. FESTA PER BARNARD

Gara più combattuta per la vittoria l'ultima del fine settimana. Nonostante la partenza dalla pole position Barnard questa volta non è riuscito ad imporsi. Ad avere la meglio è stato invece Stenshorne, che ha ingaggiato una lotta con il leader dopo l'uscita di una safety car, dovuta ad un incidente che ha portato al ritiro di Rafael Camara.

L'alfiere R-ace GP si è lanciato così verso la vittoria, guadagnando costantemente sugli inseguitori e conquistando il gradino più alto del podio dopo i due terzi posti ottenuti nelle gare precedenti. Barnard si è così dovuto accontentare del secondo posto, lontano 4 secondi dal primo posto.

Ultimo gradino del podio per Ugo Ugochukwu, rookie di categoria. Quarto posto per un altro esordiente, Tuukka Taponen, seguito da Mari Boya a completare la top-5. A seguire Theophile Nael, davanti a James Wharton e Arvid Lindblad. Nono invece Matteo De Palo, con Zachary David a completare i primi dieci. Appena fuori dalla top-10 Brando Badoer, undicesimo. Per quanto riguarda gli altri italiani invece quindicesimo posto per Valerio Rinicella mentre Giovanni Maschio è stato costretto al ritiro.

Aggiornamento 14-01-2023 ore 18.22 I commissari sportivi hanno sanzionato Stenshorne nel post gara per aver superato in modo irregolare il rivale Barnard. Il #5 dello schieramento ha quindi ereditato la vittoria e la leadership in campionato, il danese ha comunque concluso secondo 

Prossimo appuntamento del FRMEC la prossima settimana sempre a Yas Marina.

  https://www.youtube.com/watch?v=dZCdp3R3ORI

Carlo Luciani

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi