Una gara senza storia quella di Moto2 al GP di Spagna. Sul tracciato di Jerez de la Frontera torna alla vittoria Sam Lowes. L'inglese è stato protagonista di una gara praticamente perfetta sotto ogni punto di vista. Sul podio anche Pedro Acosta e Alonso López.

VITTORIA CHE PONE FINE ALLA CRISI

La vittoria di Sam Lowes al GP di Spagna mette fine ad una crisi che durava da oltre una stagione. Dopo il terzo posto nel mondiale 2020, il pilota di Marc VDS ha vissuto un biennio davvero complicato. Nel 2021, oltre alle due vittorie di Lusail, il britannico non ha brillato particolarmente, ma la vera debacle è arrivata nel 2022. Lowes lo scorso anno è stato più infortunato che sano, collezionando ben sei ritiri e altri otto Gran Premi nei quali non è partito.

L'inizio di 2023 non ha dato troppe indicazioni sulla competitività di Lowes, che non ha saputo far meglio del 7° posto in Portogallo. Il tracciato andaluso si è dimostrato amico del pilota inglese, che torna così al successo dopo ben 553 giorni di digiuno. Il #22 non è scattato bene dalla pole position, lasciando così momentaneamente la testa al leader del campionato Pedro Acosta. Alla fine del primo passaggio l'ex campione WorldSSP si è infilato sul rivale spagnolo, imponendo un ritmo insostenibile per gli avversari.

ACOSTA PRECEDE ARBOLINO: PARITÀ IN CAMPIONATO

Nel corso delle prove libere di Moto2 al GP di Spagna Pedro Acosta sembrava imprendibile per gli avversari. Lo spagnolo non ha però potuto rispondere alla giornata di grazia di Lowes, dovendosi così accontentare del 2° posto. Dopo aver provato la rincorsa nei confronti di Lowes, Acosta si è progressivamente arreso alla superiorità del rivale. Oltre al 12° posto ottenuto a Termas de Río Hondo, la piazza d'onore ottenuta oggi è il peggior risultato del #37 in questa stagione.

Sul terzo gradino del podio c'è Alonso López, al secondo podio stagionale. Il pilota di Boscoscuro ha dovuto guardarsi le spalle dal ritorno di Tony Arbolino. L'altro pilota di Marc VDS ha pagato, come sempre in questo inizio di stagione, una qualifica non all'altezza. In Moto2 al GP di Spagna il pilota lombardo ha aperto la quarta fila, partendo dalla decima casella in griglia. Grazie ad un grande scatto, Arbolino ha recuperato molte posizioni nelle primissime curve di gara. Da lì in poi qualche errore ha pregiudicato la gara del #14, con un ritmo leggermente più lento dei migliori. Il 4° posto chiude così la striscia di 5 podi consecutivi per il nativo di Garbagnate. Il campionato invece vede una perfetta parità: sia Acosta che Arbolino si trovano a 74 punti.

SIA VIETTI CHE OGURA A TERRA

Subito alle spalle di Arbolino hanno concluso Arón Canet e Jake Dixon. I due piloti hanno passato buona parte della gara in un gruppetto all'inseguimento del podio, ma senza mai raggiungerlo. Le temperature elevate, tipiche del sud della Spagna, hanno pregiudicato i duelli corpo a corpo. In settima posizione chiude Somkiat Chantra: il thailandese è partito davvero male, scivolando ai margini della zona punti nel primo passaggio. Il pilota del Honda Team Asia ha recuperato nel corso della gara, superando sia Albert Arenas (8°) che Filip Salač (9°). Fermín Aldeguer chiude 10° nonostante il Long Lap Penalty. Sergio García è il miglior rookie in 11^ posizione, mentre Manuel González, Barry Baltus, Joe Roberts e Lukas Tulovic chiudono la zona punti.

Due top rider non hanno concluso la gara di Moto2 al GP di Spagna a causa di una caduta. Celestino Vietti è caduto al 3° giro di gara, continuando così un periodo di forma davvero disastroso. Nonostante la qualifica promettente, il pilota di Fantic Racing non è partito alla grande, concludendo la propria gara anzitempo nella ghiaia. Questo è il primo ritiro della stagione per il piemontese, che nel 2022 ha collezionato ben nove cadute. A terra anche Ai Ogura, caduto in curva 1 mentre era in lotta con Arbolino. Il giapponese, al primo Gran Premio stagionale dove si è dimostrato competitivo, ha vanificato la buona prestazione con una chiusura di anteriore.

MOTO2 | GP SPAGNA: I RUSLTATI DELLA GARA

Credits: MotoGP Website

Valentino Aggio

Leggi anche: MOTO3 | GP SPAGNA, GARA: ORTOLÁ CONCEDE IL BIS

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi