Alex Bowman ha vinto la terza sfida della NASCAR Cup Series 2022, in scena questo week-end in quel di Las Vegas. Il #48 del gruppo si è imposto per la settima volta in carriera, un sigillo che regala la seconda affermazione consecutiva per Hendrick Motorsports e per Chevrolet.

NASCAR, Las Vegas: Bowman e Chastain si dividono le Stage

Tra le varie neutralizzazioni e tanti cambi al vertice, le due Stage hanno premiato Alex Bowmann e Ross Chastain. Quest'ultimo, #1 del Trackhouse Racing, è stato l'unico nella prima metà della competizione a mettere in discussione la leadership di Hendrick Motorsports, squadra che ha a più riprese si è ritrovata in vetta con Bowman #48 e con Kyle Larson #5.

Il vincitore della gara del 2021, rallentato da un problema nel primo quarto dell'evento, ha recuperato presto i rivali, mentre sono state tantissimi i colpi di scena. Uno su tutti il ritiro di Ryan Blaney (Penske #12), out dopo aver colpito la vettura #6 di Brad Keselowski (RFK Racing) all'uscita di curva 4.

100 giri di fuoco per un solo campione

Gli ultimi 100 giri sono iniziati con una bellissima sfida al vertice tra Ross Chastain (Trackhouse Racing #1) e Kyle Busch (Gibbs #18). Il primo ha avuto la meglio sul padrone di casa che si è dovuto accodare dopo quasi quattro passaggi completamente side-by-side.

Il primo pit stop in green è arrivato a 50 passaggi dalla conclusione, una fase che ha visto l'uscita di scena di Denny Hamlin (Gibbs #11) per un danno al cambio e l'esposizione dell'11ma della bandiera gialla. Ricky Stenhouse Jr., Ty Dillon e Daniel Hemric si sono fermati per l'ultimo pit stop, mentre Kyle Busch approfittava per prendere il comando su Chastain. 

Alla bandiera verde, Busch ha gestito l'ipotetico attacco di Truex Jr. e Chastain, rispettivamente in seconda e terza piazza a 30 tornate dalla fine. La sfida per il successo si è aperta successivamente con Busch braccato da Truex. Il due volte campione della Cup Series ha dovuto fronteggiare il proprio teammate, autore di una bellissima rimonta nell'ultimo stint.

Due ruote possono essere meglio di quattro

Un incidente a due giri alla fine di Erik Jones (GMS Petty #42) ha cambiato tutte le carte in tavola. La terza corsa del 2022 è sconfinata nell'overtime, tutti si sono fermati nuovamente in pit road. Questa fase si è rivelata cruciale, Kyle Larson, Alex Bowman e William Byron hanno infatti montato solo due gomme nuove e non quattro come gli altri.

Gli ultimi due passaggi sono stati una vera e propria condanna per Kyle Busch e Truex che non hanno avuto modo di impensierire le tre Camaro di testa. Bowman ha avuto la meglio su Larson, protagonista assoluto ancora una volta dopo il sigillo di Fontana.

Settimana prossima nuovo round da non perdere con la NASCAR Cup Series in quel di Phoenix.

Luca Pellegrini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi