BMW Motorrad World Endurancce conquista la prima vittoria nel FIM EWC alla 24H di Spa, una vittoria arrivata dopo una lunga sosta a causa di una bandiera rossa. La direzione di gara dopo aver sospeso la gara ha deciso di farla terminare con soli ultimi dieci minuti di gara. Alle spalle di BMW si classifica l'ottima Kawasaki #4 del Tati Team Beringer Racing con F.C.C T.S.R. Honda France che si prene il terzo posto a danni della Yoshimura SERT Motul che ha ricostruito la gara dopo una caduta. In STK vittoria per la Yamaha #94 del team LH Racing mentre sale sul podio in terza piazza il team OG Motorsport by Sarazin con il nostro Roberto Rolfo.

FINALE TRONCATO PER LA FESTA BMW

Un finale di gara travagliato con la gara sospesa dalla bandiera rossa a poco più di due ore dal termine per la rottura della Yamaha #121 di Falcon Racing. Purtroppo il pilota non si è subito accorto del guasto ed ha percorso più di quattro chilometri lungo la pista inondando la pista d'olio. Il grande lavoro dei Marshall non è stato però utile a garantire una ripartenza sicura per via della tanta pioggia scesa in pista soprattutto in queste fasi finali di gara.

La gara è così ripartita a quindici minuti dal termine in regime di Safety Car prima di liberare la gara negli ultimi sette minuti di una ventiquattrore che mai come in questo caso si deciderà proprio sulla bandiera a scacchi. Mentre Jeremy Guarnoni si è concesso una passerella visto la bandiera a scacchi è stato duello vero duello deciso solo a causa di un doppiaggio sul rettilineo del Kemmel. In seconda piazza la Kawasaki #4 del Tati Team Beringer Racing che come BMW visto il vantaggio sulla coppia in lotta per la terza piazza ha gestito il vantaggio fino al traguardo.

CHE BATTAGLIA PER LA TERZA POSIZIONE

La vera battaglia è stata tra F.C.C. T.S.R. Honda France e Yoshimura SERT Motul con la Suzuki che si è fatta da prima sorprendere al restart per poi riprendersi la terza piazza grazie ad un doppiaggio difficoltoso della Honda #5. Ma l'EWC è davvero una categoria senza pietà e ciiò che un giro ti può dare, può riprenderselo con gli interessi il giro successivo. Infatti proprio nell'ultimo passaggio utile il doppiaggio dell'equipaggio #24 ha regalato a F.C.C. T.S.R. Honda France il terzo posto. Tre giri incredibili di Gino Rea che ha resistito agli attacchi di Xavier Simeon con il padrone di casa che ha provato in ogni modo a salire sul podio.

Quinta piazza per la Yamaha #77 di Wojcik Racing EWC sempre costante e senza commettere errori si è preso un'ottima piazza in una categoria come l'EWC che ha sempre visto i top team primeggiare. Sesta piazza per la #333 di Viltais Racing Igol che precede MotoAin #96 con il nostro Claudio Corti in sella.

LH RACING SI PRENDE LA STK

E' il team LH Racing con la Yamaha #94 a prendersi la vittoria nella categoria STK oltre che un impressionante ottava piazza assoluta. Chiudono la top10 due EWC con la #8 del Team Bollinger e la #90 del Team LRP Poland. Seconda piazza STK per la Yamaha #18 del Team 18 Sapeurs Pompiers CMS Motostore che dopo la vittoria a Le Mans si confermano al top della categoria STK. Torna invece sul podio un volto amico per noi di LiveGP.it ovvero Roberto Rolfo che questo weekend ci ha aperto le porte del suo box. Il team OG Motorsport by Sarazin con anche loro una Yamaha R1 si sono presi la terza piazza con proprio il nostro Roberto Rolfo in sella insieme a Cocoro Atsumi e Alexander Santo Domingues. Per loro un podio importantissimo alla loro prima stagione completa nell'EWC.

Quarta piazza di ccategoria STK per il Team Normandie Motosport. Il restart della gara ha permesso al No Limits Motor team di Moreno Codeluppi con Luca Scassa, Alexis Masbou e Stefan Hill. Chiude infine in diciottesima piazza, settima di categoria STK per la squadra di Giovanni Baggi con la Yamaha #101 di Aviobike. Purtroppo ritirato il team 33 Louit April Moto a causa di una caduta con i nostri Kevin Calia, Christian Gamarino e Simone Saltarelli che si trovavano in prima posizione STK al momento del ritiro.

Credits: fimewc.com

Mathias Cantarini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi