A Misano è festa Ducati in MotoGP. Nel GP di San Marino, Jorge Martín trionfa nella Sprint Race davanti a Marco Bezzecchi e Francesco Bagnaia, bravi a lottare nonostante il dolore. Ottimo quarto posto per Dani Pedrosawild card KTM. Più arretrate le due Aprilia ufficiali, con Maverick Viñales e Aleix Espargaró rispettivamente sesto e ottavo.

DOMINIO MARTÍN, MA CHE SPETTACOLO ALLE SUE SPALLE 

Una vittoria mai stata realmente in discussione per Jorge Martín. Scattato dalla prima posizione, lo pilota del team Pramac prende subito la testa della corsa e ci rimane fino alla bandiera a scacchi, conquistando così la vittoria della Sprint Race di MotoGP.

In seconda posizione troviamo un ottimo Marco Bezzecchi, che ha provato a lungo a dare fastidio allo spagnolo, ma senza impensierirlo mai seriamente. Il portacolori Mooney VR46, ancora alle prese con il dolore alla mano, chiude davanti al connazionale Francesco Bagnaia, terzo al traguardo. Una gara stoica per il ducatista, anche lui ancora dolorante, che nel finale deve contenere il ritorno di Dani Pedrosa e Brad Binder, alla fine rispettivamente quarto e quinto.

A seguire troviamo l'Aprilia di Maverick Viñales, sesto, che precede Luca Marini e il compagno Aleix Espargaró. Chiudono la top ten i fratelli Márquez, con Álex che precede Marc in nona posizione.

MALE YAMAHA E HONDA, MA QUANTI TRACK LIMITS!

Ennesima Sprint Race di MotoGP da dimenticare per i piloti Yamaha e Honda. Fabio Quartararo ci prova, ma non riesce ad andare oltre la tredicesima posizione. Va peggio a Franco Morbidelli, addirittura diciottesimo dopo aver ricevuto anche una long lap penalty per aver superato i limiti della pista.

Una gara in ombra anche per Jack Miller, solamente quindicesimo. Un disastro, invece, per i piloti Honda: ad eccezione di Márquez, Nakagami, Bradl e Mir terminano la Sprint nelle ultime tre posizioni, accusando oltre 20" di distacco dal vincitore.

Infine, da segnalare i numerosi warning per track limits, che hanno coinvolto la maggior parte dei piloti in gara. A questi si aggiungono i long lap penalty comminati a Joan Mir (addirittura tre, di cui uno per non aver completato correttamente il primo), Augusto Fernandez e Stefan Bradl (oltre al già citato Morbidelli).

MOTOGP | I RISULTATI DELLA SPRINT RACE

[embed]https://twitter.com/MotoGP/status/1700503991392588168[/embed]

Dalla nostra inviata a Misano Giorgia Guarnieri

Leggi anche: MOTOGP | GP SAN MARINO: DANI PEDROSA VOLA ED È PRIMO TRA LE KTM