Dopo l’inizio di stagione da record della serie Sprint, il Campionato Italiano Gran Turismo organizzato da ACI Sport è pronto a far debuttare anche la categoria Endurance. Sarà l’autodromo siciliano di Pergusa, in provincia di Enna, a fare da cornice al primo round stagionale che si annuncia combattutissimo, con tante vetture e tanti nomi importanti al via.

Fisico con la 488 di Baldini

Sarà al via per la quinta volta nel contesto del GT Italia Giancarlo Fisichella. Il pilota romano, dopo la vittoria ottenuta a Vallelunga in coppia con Rubinho Barrichello la passata stagione, è pronto ad affrontare tutti i quattro round previsti da ACI Sport anche in questo 2023 tra le mura amiche della Scuderia Baldini. Il team romano gli metterà a disposizione la Ferrari 488 Gt3 Evo. Il romano dividerà l’equipaggio con il giovane Tommaso Mosca, ventitreenne bresciano con alle spalle alcune apparizioni nel GT World Challenge Europe.

“Sono molto contento di essere presente anche in questa edizione del Campionato Italiano GT affidando la nostra 488 ad un grande amico come Fisico e ad un giovane pilota, talentuoso, con cui sono sicuro potremo ottenere buoni risultati”, ha commentato Fabio Baldini.  “Abbiamo voglia di fare bene, il team è un gioiello della nostra azienda, che quest’anno festeggia i 50 anni di attività e, quindi, vorremmo celebrare questo anniversario con una stagione al top. De resto contiamo sull’esperienza di Giancarlo, sono sicuro che potrà trasferire a Tommaso la sua grande conoscenza della vettura in modo da farlo adattare subito alla 488”.

Butti torna in GT, Raghunathan e Stuvik le novità

Oltre a Fisichella, sono tanti i nomi altisonanti che prenderanno parte alla categoria ACI riservata alle vetture Gran Turismo in salsa endurance. Tra gli altri, sarà della partita anche Marco Butti (almeno a Pergusa) sulla R8 LMS di Audi Sport Italia con cui si è laureato campione GT3 Am nella passata stagione. Il comasco dividerà l’equipaggio con Luca Attianese e Sandy Stuvik, esperto thailandese con una grande esperienza anche in GP3 e GP2.

La scuderia Imperiale Racing, invece, punterà sull’indiano Mahaveer Raghunathan, anch’egli proveniente dal mondo delle ruote scoperte. Insieme a lui saranno al volante della Lamborghini Huracan GT3 il britannico Bartholomew e il paraguaiano Miguel Garcia. I tre andranno ad affiancare l’altro equipaggio del team di Mirandola, composta da Gilardoni, Guzman e Stuart Middleton.

Restando in “zona Sant’Agata”, in GT Cup saranno due gli equipaggi anche per quanto riguarda il team Lamborghini Roma by DL Racing. I rookies Fabi, Iannielli e Caiola saranno affiancati da Bontempelli, Linossi e Deverikos, con il team di Diego Locanto che cercherà di continuare il cammino intrapreso in questa stagione ricca di sfide.

Confermato il format del 2022

Dopo i buoni riscontri ottenuti nella passata stagione, ACI Sport ha optato per confermare il format di due ore di durata per le gare endurance. Due le soste obbligatorie, la prima tra il 30’ e il 50’, e la seconda tra il 90’ e il 120’.

La veloce pista siciliana sarà un banco di prova importante per tutte le vetture e i piloti, anche se i riscontri più veritieri molto probabilmente li avremo nei prossimi appuntamenti, che saranno disputati su tracciati ben più probanti dal punto di vista della guida e della messa a punto della vettura nel suo insieme.

Domenica alle 12:30 inizierà dunque anche la stagione del GT Italia Endurance, e sarà l’occasione per tornare a vedere piloti, team e vetture in pista nelle gare di durata sugli autodromi di casa nostra.

Nicola Saglia

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi