E' un Enea Bastianini carico quello che si è presentato a noi dopo le libere MotoGP chiuse con il miglior tempo che lo mette di fatto tra i favoriti del weekend. Nonostante il miglior tempo di cui è molto contento è consapevole che Fabio ha messo in mostra il miglior passo della giornata. Il prossimo anno Enea correrà nel Team Lenovo Ducati ma al suo fianco non avrà più Alberto Giribuola, suo campotecnico in questi primi due anni di MotoGP: "purtroppo è stata una doccia fredda anche per me".

UN VENERDI' BESTIALE

Prima posizione nelle FP2 e miglior tempo di giornata per te qua a Misano, come ti senti?

"E' uno dei miei migliori venerdì in carriera, credo di aver fatto un buon lavoro oggi. Ma dobbiamo continuare a lavorare e restare concentrati perché anche tanti altri piloti sono veloci. Il passo di Fabio è il migliore al momento ma nel time attack ho fatto un buon tempo e sono contento di questo. E' il mio miglior venerdì in MotoGP. Forse ho chiuso altri venerdì in testa ma è importante per me essere veloce in una fase che è sempre stata cruciale per me. Sicuramente ha inciso il fatto che abbiamo corso sulla pista di casa, una pista che conosco molto bene. Bisogna però farle le cose e oggi siamo stati bravi.".

Che condizioni avete trovato in pista dopo la pioggia caduta copiosa nella giornata di ieri?

"Nelle FP2 c'era abbastanza grip, nelle FP1 era molto più basso soprattutto nel primo run ma con il passare dei giri è migliorato. Avevamo un po' di problemi con l'anteriore ma ora va meglio e sono sicuro che per domenica la pista andrà migliorando, se non tornerà a piovere".

Il meteo per domani e domenica non promette nulla di buono, come affronterai il resto del weekend?

"Non so se pioverà, ma in ogni caso dobbiamo spingere. Dovrò fare ulteriore esperienza sul bagnato che mi sarà utile in futuro. In ogni caso sono felice anche di questa sfida".

In Austria hai fatto la tua prima pole in MotoGP, puoi replicarti qua a Misano?

"Difficile. Credo che qua Pecco nel time attack sia fortissimo e domani sarà lui l'uomo da battere per la pole. Quello che conta è però la domenica, quindi dobbiamo lavorare sul passo".

SULLA GARA DI DOMENICA

Il fatto che Pecco avrà tre posizioni di penalità credi gli complichi la sua gara su questa pista?

"Non penso, io lo scorso anno sono partito diciottesimo ed ho finto terzo. Se ha il passo non credo sarà un problema per lui avere tre posizioni di penalità".

In questo momento Pecco è quello più veloce in gara, dove secondo te è il più veloce?

"Pecco in questa fase di campionato è molto incisivo nella prima parte di gara. Soprattutto sta usando molto di più la testa rispetto a inizio campionato e credo sia maturato tantissimo. Infatti dovrò intraprendere un po' il suo percorso. Sono molto bravo a gestire la gara ma come sapete ho fatto anche delle gare poco discrete e per il futuro sarà bello lavare con lui per vedere da vicino quello che fa".

FUTURO IN ROSSO MA SENZA PIGIAMINO

Ha inciso sulle prestazioni di oggi il tuo futuro ora finalmente definito?

"No, lo sblocco contrattuale ha inciso poco, sicuramente ricevevo spesso la stessa domanda e dovevo sempre rispondere uguale perché non sapevo nulla. In Austria pur non sapendo nulla avevo comunque fatto la pole ed andavo forte. Quindi non credo abbia inciso".

Alberto Giribuola non ti seguirà nel Team Lenovo Ducati, avevi parlato con lui di questa cosa?

"Io l'ho saputo solo un giorno prima di tutti voi. Quindi purtroppo è stata una doccia fredda anche per me. Sono sicuro che Ducati lavorerà per mettermi accanto una persona valida. Mi dispiace perché con "Pigiamino" abbiamo un ottimo feeling e riusciamo a capirci al 100% però a volte in questo mondo può succedere di tutto".

Parlando di te ha detto "speriamo che con Enea si possa creare lo stesso rapporto che ho con Miller per la preparazione della gara". 

"Lo scambio d'informazioni lo sto avendo anche ora con Fabio, quello credo rimarrà molto simile. Non so però che rapporto abbia Pecco con Jack e cos'altro si dicano e succede nel box. Senz'altro nel team factory cambia il modo di lavoro e dovrò abituarmi velocemente a quel tipo di lavoro per arrivare pronto alla prima gara".

Nel team ufficiale dovrai anche lavorare sullo sviluppo della moto, ti credi preparato e pronto anche a questa nuova parte del lavoro?

"E' una situazione un po' delicata, non so bene se sono anche un ottimo collaudatore oltre che un bravo pilota. Sarà fondamentale capire anche questa cosa qui. Sono un pilota che spesso sente di più un giro di precarica che un telaio diverso. Sarà fondamentale crescere anche in questo aspetto".

Mathias Cantarini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi