Dopo aver toccato le principali stelle della FIA F2, ''Nuovi talenti crescono'' prosegue per la FIA F3. La serie che ha preso il testimone dalla GP3 ha regalato spettacolo in questo 2020 e ci ha permesso di vedere in pista tanti interessanti giovani promettenti.

In occasione del Gran Premio di Toscana, oltre ai festeggiamenti per la 1000^ gara della Ferrari, il paddock della FIA F3 ha incoronato Oscar Piastri. L'australiano, classe 2001, ha vinto all'esordio la FIA F3 in un campionato che si è deciso nell'ultima decisiva competizione. Il vincitore 2019 della Formula Renault Eurocup non ha mancato di regalare spettacolo ed è riuscito a strappare il titolo nella race-2 toscana ai danni dell'americano Logan Sargeant.

I due protagonisti, entrambi di Prema, si sono contesi il trofeo finale con il francese Théo Pourchaire. Quest'ultimo, classe 2003, è il più giovane e forse il più promettente visto l'andamento dell'ultima stagione. Il transalpino, alfiere di ART GP, ha ottenuto otto podi e due vittorie in questa annata, nessuno come lui ha raggiunto tali prestazioni che sono state oscurate da due pesantissimi ritiri durante il primo atto di Spielberg. Pourchaire ha chiuso il campionato a tre punti da Piastri che nelle ultime tre corse non mai ha raggiunto la Top5.

Chi ha gettato al vento il proprio titolo è stato Sargeant. Lo statunitense era infatti l'indiscusso protagonista della stagione fino alla tappa di Monza quando, due ritiri, hanno probabilmente vanificato il successo finale.

Nuovi talenti crescono F3: Tre giovani promesse e poi?

Come in un grandissimo domino, il futuro di Piastri è tracciato e salirà in F2 con Prema al posto del campione uscente Mick Schumacher. Attendiamo di scoprire il futuro di Sargeant, mentre il francese Pourchaire è pronto a passare in F2 con la stessa ART GP dopo aver debuttato con HWA lo scorso 28 ottobre.

Un giovane promettente, il terzo alfiere scelto da Prema per la stagione 2020 della FIA Formula 3, è il danese Frederik Vesti. Quest'ultimo, campione 2019 della prima edizione della FIA Formula Regional Europe, ha confermato la propria forza con tre successi ottenuti. Il 18enne è uno dei due piloti ad aver ottenuto questo risultato in una stagione in cui può recriminare un doppio pesantissimo ritiro a Budapest, manifestazione che ha compromesso l'intero anno.

La voglia di strafare e forse la poca esperienza hanno tradito un altro protagonista che senza dubbio può fare strada. Dopo l'esperienza nell'Euroformula Open, il neozelandese Liam Lawson condivide con Vesti il primato di successi in questo 2020, ma detiene anche il record di ritiri tra i primi cinque al termine del campionato. Non dimentichiamo che Lawson è un giovane pilota Red Bull, una condizione che potrebbe portarlo nel 2021 in F2.

Tante rivincite nella F3 2021

Analizzando la FIA F3 2020, spiccano alcuni piloti e talenti che, con delle formazioni decisamente inferiori agli altri che abbiamo analizzato, sono chiamati a mostrare le proprie potenzialità nel 2021.

Il primo in lista, scorrendo la graduatoria finale del campionato è l'olandese Richard Verschoor, ex pilota Red Bull e campione a Macau nel 2019. Quest'ultimo ha completato la FIA F3 al nono posto, un risultato discreto considerando i mezzi a disposizione.

Dopo aver vinto la F4 Italia nel 2019 ed aver raccolto il secondo posto nella ADAC F4 nello stesso anno, il norvegese Dennis Hauger ha raccolto un terzo posto come miglior risultato in occasione della seconda prova dell'Hungaroring. Anch'esso, come Lawson, fa parte del progetto di Red Bull e nel 2021 è chiamato ad una conferma con Hitech GP. Obiettivamente il passaggio dalla F4 alla F3 non è scontato ed una stagione di 'prova' è giusto considerarla.

Sono altri tre nomi che potrete segnare per i prossimi anni. Il primo in lista è Bent Viscaal, alfiere di MP Motorsport che nel 2020 ha vinto la race-2 della seconda prova di Silverstone in un bellissimo finale contro il tedesco Lirim Zendeli (campione dell'ADAC F4 nel 2018).

Non dimentichiamoci anche del brasiliano Enzo Fittipaldi. Il nipote del due volte campione del mondo di F1 Emerson ha debuttato quest'anno nella FIA F3 dopo aver ottenuto il secondo posto nella Formula Regional 2019, il terzo nell'ADAC F4 2018 ed il titolo nella F4 italiana nello stesso anno dell'esperienza tedesca.

Nannini tiene alta la bandiera italiana dei talenti nella F3

Insieme ai piloti da cui ci si attende qualcosa nella prossima stagione dobbiamo inserire un ultimo importantissimo nome. Per l'Italia non possiamo infatti non citare il nostro miglior portacolori: Matteo Nannini.

Dopo un primo anno di apprendistato con Jenzen Motorsport, il nipote dell'ex pilota Alessandro ha agguantato il primo podio in carriera in occasione della race-2 di Barcellona. Al termine della stagione, Matteo ha avuto la possibilità di svolgere alcune sessioni con ART GP, Hitech GP, MP Motorsport e Campos.

Nel 2021 il nostro alfiere guiderà con HWA nella F3, squadra con cui può puntare in alto e confermare le bellissime prestazioni che ha mostrato in questo campionato. Le attese sono tante per un ragazzo che, vista la sua giovane età ed il talento a disposizione, può realizzare grandi cose.

Appuntamento al 2021

La F3 sforna interessanti giovani per il futuro. Anche nella serie cadetta vi sarà un importante cambiamento nel format dei week-end come accaduto nella FIA F2. Appuntamento tra due giorni per una nuova puntate con 'Nuovi talenti crescono'.

Giulia Scalerandi e Luca Pellegrini

Leggi anche: FIA F2 | NUOVI TALENTI CRESCONO: SCHUMACHER “TIRA” IL GRUPPO

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi