Ieri è stato il giorno della presentazione della squadra ufficiale Yamaha per il mondiale Superbike 2024. La moto è sempre la stessa, la R1, ma cambia il top rider che la guiderà. La casa dei tre diapason dà ufficialmente il benvenuto a Jonathan Rea, il quale spera di tornare campione del mondo con il suo nuovo mezzo. Con il nordirlandese ci sarà anche Andrea Locatelli, al suo quarto anno in sella alla moto “blu”.

LA PRESENTAZIONE DELLA YAMAHA UFFICIALE

Dal punto di vista estetico, la R1 ufficiale non cambia molto. La colorazione “blu Yamaha” è sempre prevalente, con elementi grafici che sono quasi identici al 2023. Si nota giusto un pizzico di nero in più, per motivi che vi spiegheremo più avanti. Il “bagaglio” di sponsor è quasi invariato. La Pata, azienda italiana produttrice di patatine, rimane come partner principale, così come la Prometeon, marchio di pneumatici per veicoli commerciali appartenente alla Pirelli. La novità è rappresentata dalla Monster Energy, già partner della squadra ufficiale MotoGP. L’azienda americana di bibite energetiche espone i suoi loghi sulla parte inferiore della carena. Ecco il motivo di quel nero in più!

Dal punto di vista tecnico, la R1 è rimasta quasi la stessa. Yamaha non intende al momento schierare una moto nuova, preferendo affinare un pacchetto che già funziona. Le piste del mondiale 2024 ci diranno se questa scelta tecnica pagherà, soprattutto nei confronti di una concorrenza che non scherza affatto.

BENVENUTO, JONATHAN REA

La presentazione della squadra Yamaha Superbike è anche la prima uscita ufficiale per il nuovo acquisto della casa dei tre diapason, Jonathan Rea. Dopo otto stagioni in Kawasaki il 36enne nordirlandese ha deciso di cambiare casacca, allo scopo di tornare ai fasti di un tempo. Nel corso dei test fin qui disputati, Johnny si è adattato in fretta alla R1 e ha mostrato un certo entusiasmo per la scelta che ha fatto. Rea raccoglie la pesantissima eredità di Toprak Razgatlioglu, trasferitosi alla squadra ufficiale BMW.

Il compagno di team di Rea sarà Andrea Locatelli. Il bergamasco è al suo quarto anno con la compagine “blu”, con la quale, in più di un'occasione ha dimostrato di poter essere un top rider. Nel 2023 “Loka” è salito sul podio otto volte, chiudendo il campionato in quarta posizione e ottenendo il suo miglior risultato da quando è in Superbike. Ma manca il gradino più alto, quello destinato al vincitore.

Yamaha schiera altri tre team oltre a quello ufficiale. GRT ha confermato la lineup dello scorso anno, composta da Remy Gardner e Dominique Aegerter. Il team Motoxracing da il benvenuto a Bradley Ray, mentre GMT94 ha assunto il tedesco Philipp Öttl. Motoxracing ha già presentato la squadra, mentre GMT94 lo farà il prossimo 31 gennaio. GRT svelerà i suoi colori il 5 febbraio, a Misano Adriatico.

DOSOLI: "LE NOSTRE ASPETTATIVE SONO ALTE"

In occasione della presentazione del team Yamaha Superbike ha parlato Andrea Dosoli, il quale è a capo dell’intero reparto corse della casa giapponese per le derivate di serie. “Le nostre aspettative sono alte per la nuova stagione”, ha esordito Dosoli, “con una lineup che include quattro campioni del mondo. I numeri di Jonathan parlano chiaro: è il pilota più di successo nella storia del mondiale Superbike, e siamo felici che guiderà una R1 assieme ad Andrea, al suo quarto anno nel team al termine della sua stagione migliore di sempre. Abbiamo lavorato nel corso dell’inverno per migliorare la R1 in alcune aree specifiche, e sentiamo di essere in grado di lottare per il titolo mondiale, ma sappiamo che dobbiamo sfruttare al meglio ogni occasione per farlo. Ringrazio tutti i team e tutti i piloti per il loro impegno, ed auguro a tutti buona fortuna per la stagione 2024”.

PRESENTATO ANCHE IL TEAM GMT94

Oltre alla presentazione della squadra ufficiale, Yamaha Motor Europe ha deciso di presentare anche il team GMT94. La squadra francese si appresta ad affrontare il secondo anno nella categoria con il pilota tedesco Philipp Öttl, reduce da un biennio con il team Go Eleven e la Ducati Panigale V4R. Dopo un primo anno di apprendistato nella nuova categoria con l'italiano Lorenzo Baldassarri, la formazione transalpina dovrà sicuramente migliorare le prestazioni del 2023. Ovviamente GMT94 sarà ai nastri di partenza anche del WorldSSP con l'esperto Lucas Mahias, già vincitore del mondiale di categoria nella stagione 2017 e reduce da qualche stagione nel WorldSBK con più bassi che alti.

Credits: Yamaha Racing

Riccardo Trullo

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi