Lorenzo Colombo/Louis Deletraz/Ferdinand Habsburg (PREMA Racing #9) calano il tris imponendosi nella 4h di Barcellona, quarta sfida dell'European Le Mans Series 2022. Porsche svetta ancora in GTE con Christian Ried /Gianmaria Bruni/Lorenzo Ferrari (Proton Competition #77), Nico Pino/Charles Crews/Guilherme Oliveira (Inter Europol Competition #13 ) dominano la scena in LMP3.

4h Barcellona LMP2, PREMA sale al comando 

Julien Canal (Panis Racing #65) ha mantenuto il primato corso del primo giro di una gara che è stata subito fermata in seguito a due separati contatti in curva 3 che hanno coinvolto la Ferrari #83 delle Iron Dames, la vettura #3 di United Autosports e la Ligier #27 di COOL Racing.  https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1563827411782877185 La Safety Car è stata protagonista nei primi giri con il francese che ha gestito il restart successivo davanti a Salih Yoluc (Racing Team Turkey #34), leader in PRO-Am ed abile allo spegnimento dei semafori a balzare secondo sull'Oreca 07 Gibson  #37 di COOL Racing. Niklas Krütten non ha avuto problemi a tornare in seconda posizione davanti a Ferdinand Habsburg, padrone della serie dopo il doubleheader italiano con PREMA. Panis Racing, COOL Racing e PREMA hanno preso un piccolo margine sui rivali, mentre l'Oreca #34 del Racing Team Turkey manteneva la testa della speciale graduatoria PRO-Am. L'incredibile passo di Habsburg ha portato PREMA al comando prima del termine dello stint iniziale, una fase che ha visto leggermente in difficoltà IDEC Sport che aveva stupito tutti nelle libere con un passo incredibile.

COOL Racing vs Panis Racing per il secondo posto, PREMA al top

A 2h e 30 dalla conclusione tutti si sono fermati ai box in seguito ad un clamoroso incidente in curva 1 da parte dell'Oreca 07 Gibson #28 di IDEC Sport. Errore per Paul Lafargue nella prima difficile piega della pista iberica, gara rovinata per i francesi che a metà luglio avevano primeggiato a Monza. https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1563848246295920645 La ripartenza dal FCY ha visto un bellissimo duello tra COOL Racing #37 e Panis Racing #65 con Nico Lapierre che doveva vedersela con il connazionale Nico Jamin. Il primo dei due danneggerà l'anteriore della propria Oreca, ma riuscirà in ogni caso a restare davanti all'autore della pole-position il round catalano. La lotta in questione precederà una nuova sosta ai box in corrispondenza di un secondo FCY, chiamato in causa dal direttore di gara per spostare la Ligier LMP3 #14 di Inter Europol Competition.

PREMA conclude in bellezza

Lorenzo Colombo ha controllato in scioltezza la prova nelle fasi seguenti. Panis Racing e COOL Racing hanno continuato a battagliare per la seconda piazza. Discorso differente per Tom Gamble/Phil Hanson/Duncan Tappy (United Autosports #22), più attardati rispetto alla testa della corsa. La situazione non è più cambiata fino alla bandiera a scacchi con Lorenzo Colombo/Louis Deletraz/Ferdinand Habsburg  nuovamente sul gradino più alto del podio. La compagine italiana si avvicina al titolo e già il prossimo round di Spa-Francorchamps potrebbe essere decisivo. Seconda piazza sotto la bandiera a scacchi per Nicolas Jamin/Julien Canal/Job van Uitert (Panis Racing #65), terzo per Yifei Ye/ Nicolas Lapierre/Niklas Krütten (COOL Racing #37). 4h Barcellona LMP3, Inter Europol Competition concede il bis Seconda gioia consecutiva nell'European Le Mans Series per Nico Pino/Charles Crews/Guilherme Oliveira (Inter Europol Competition #13). Dominio totale per la Ligier citata, a segno davanti a Tom Van Rompuy/Sebastian Alvarez/ Alexander Bukhantsov (DKR Engineering #4) ed a Maurice Smith/ Michael Benham / Malthe Jakobsen (COOL Racing #17).

Inter Europol al top sin da subito

Avvio perfetto della prova spagnola per Charles Crews con Inter Europol Competition #13. La squadra polacca ha preso le redini della corsa in curva 1, fase che ha preceduto un contatto che ha escluso la temibile Ligier #3 di United Autosports e la vettura #27 di COOL Racing nella difficile terza curva. Tutto resterà intatto sino a 3h e 04 dalla conclusione con un bel sorpasso in curva 10 da parte di Josh Caygill (United Autosports #2), all'attacco della squadra polacca negli ultimi minuti dello stint. Il sorpasso ha preceduto la sosta per tutti, fase che ha riportato al comando i polacchi di Intern Europol. Bisogna infatti evidenziare un testacoda di Caygill alla prima chicane del tracciato catalano, errore che ha compromesso una prima parte di corsa perfetta. Inter Europol, dopo aver perso la Ligier #14, non ha mai mollato la vetta con la gemella #13 che ha confermato quanto accaduto a Monza con una gestione perfetta dell'evento. Nico Pino/Charles Crews/Guilherme Oliveira tornano pienamente in lotta per il titolo, abili a primeggiare in classifica nella 4h catalana davanti a DKR Engineering #4. Nuova disfatta per United Autosports, team beffato da COOL Racing che con Malthe Jakobsen conquistava il terzo posto superando Terrence Woodward/Ross Kaiser /Mark Richards ( 360 Racing #6).

4h Barcellona, GTE: x2 per Porsche #77

Seconda gioia dell'anno ed allungo in campionato per Christian Ried /Gianmaria Bruni/Lorenzo Ferrari (Proton Competition #77), vincitori in GTE con Porsche a quasi due mesi dall'affermazione di Monza. Duncan Cameron / Matthew Griffin/ David Perel (Spirit of Racing #55/Ferrari) e Giacomo Petrobelli/Sean Hudspeth /Miguel Molina (JMW Motorsport #66/Ferrari) completano il podio, rispettivamente in seconda ed in terza piazza

Proton senza rivali, out le Iron Dames

I primi secondi dell'evento iberico hanno escluso sin da subito la Ferrari #83 delle Iron Dames, auto affidata alla belga Sarah Bovy che al via era riuscita a strappare il primato all'Aston Martin #69 di Ahmad Al Harthy  (Oman Racing with TF Sport). https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1563829978508173313 La compagine britannica perderà la posizione anche su Christian Ried (Proton Competition #77/Porsche), leader della corsa dopo la prima SC. Il veterano tedesco ha tentato subito di allungare, un tentativo fallito con l'arabo che tentava di restituire il favore al tedesco. Ried ha gradualmente preso il largo, mentre Giacomo Petrobelli (JMW Motorsport #66/Ferrari) tentava di portarsi nella parte alta della classifia con un ritmo apparentemente superiore agli altri. Il tentativo è in parte riuscito da parte del nostro connazionale che a 3h dalla fine commetterà l'errore di spingere in testacoda il tedesco Michael Fassbender (Proton Competition #93/Porsche) nell'ultimo segmento di pista.

Ferrari vs Porsche, più lontana Aston Martin

Ferrari e Porsche si sono contese il primo posto a partire dalla seconda metà della corsa con JMW Motorsport #66 e Spirit of Race #55 che hanno tentato di mettere in discussione la vittoria della Porsche #77 di Proton Competition che con Lorenzo Ferrari tentava di riprendere la leadership. Il campione in carica dell'ACI GT con Audi è tornato in cima al gruppo prima di passare il testimone a Gimmi Bruni che ha concluso al meglio l'opera primeggiando sulla Ferrari #55 di Spirit of Race affidata a David Perel. Terzo posto per la 488 GTE #66 di JMW Motorsport, competitivi sin dall'inizio della corsa. Prossima tappa a settembre a Spa-Francorchamps, penultimo atto dell'anno. Luca Pellegrini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi