Come prevedibile è stato Alvaro Bautista il vincitore della prima gara del weekend del Mondiale Superbike a Catalunya. Il pilota spagnolo, scattato dalla pole position ha condotto in testa tutta la gara, anche dopo la ripartenza a seguito dell'incidente di Eric Granado. Non sono bastati alle altre case costruttrici i 250 giri motore tolti a Ducati, che non sembrano aver sortito l'effetto sperato.

Razgatioglu beffa Rea all'ultimo giro

Dietro alla Ducati Aruba di Bautista, si è scatenato il duello per la seconda posizione tra Jonathan Rea e Toprak Razgatioglu. All'ultimo giro è stato il turco a spuntarla, guadagnando il secondo gradino del podio proprio davanti all'alfiere Kawasaki. Ottima prova anche per i piloti marchiati Yamaha: Andrea Locatelli e Dominique Aegerter. In particolare lo svizzero ha dimostrato grande velocità in tutto il weekend, conquistando la prima fila nella superpole e terminando come primo degli indipendenti Gara 1.

Le altre Ducati si auto-eliminano, la migliore è quella di Petrucci decima

Se Bautista ha reso la giornata di Borgo Panigale più dolce, le altre Ducati non sono andate proprio benissimo. Michael Ruben Rinaldi e Axel Bassani nel corso della seconda ripartenza si sono attaccati proprio mentre si stavano giocando la seconda posizione, alle spalle di Alvaro. All'aggressivo sorpasso di Rinaldi, Axel ha risposto con la stessa moneta, buttando a terra il connazionale. Risultato? Long lap penalty da scontare in gara. Purtroppo Bassani, mentre lo percorreva, è uscito sul verde e ha quindi dovuto rifarlo. Quindi ha terminato la gara settimo, in mezzo alle Honda di Iker Lecuona e Xavi Vierge.

Nono posto per un buon Garrett Gerloff, seguito da Danilo Petrucci, decimo e primo delle Ducati. A punti anche Gardner, Öttl, Ray, Baz e Syahrin. Da segnalare anche le cadute di Alex Lowes e il contatto tra Scott Redding e Lorenzo Baldassarri: entrambi sono finiti per terra.

https://twitter.com/WorldSBK/status/1654838600255565830?s=20

Appuntamento a domani mattina per la Superpole Race, in cui si deciderà anche la griglia di partenza per Gara 2. Alvaro Bautista riuscirà ad ottenere un'altra tripletta?

Francesco Sauta

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi