F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Il venerdì della MotoGP in Austria va in archivio con Marco Bezzecchi leader delle Prove ufficiali, mentre Marini manca la Q2 per un soffio. Al termine del secondo turno, quello valido per definire i gruppi delle Qualifiche, sono sei i decimi che dividono i due portabandiera del team VR46, da una parte soddisfatto per il primo posto di Bezzecchi, dall'altra infelice per l'undicesimo tempo di Marini

BEZZECCHI ALL'ATTACCO, OBIETTIVO: DIMENTICARE SILVERSTONE

Già vincitore in Austria nel 2021, quando nel GP di Stiria della Moto2 piegò Jorge Martín, Marco Bezzecchi inizia al meglio il decimo weekend stagionale, intenzionato a cancellare immediatamente l'infelice esito del round di Silverstone, chiuso con uno zero a causa della caduta occorsa mentre inseguiva il leader del mondiale Bagnaia.

Grazie al tempo di 1:28.533 (record assoluto) il 24enne riminese ha portato la propria Desmosedici GP22 in cima alla classifica nella seconda sessione del venerdì, diventata da due settimane l'unica valevole per scegliere chi accede direttamente alla Q2 e chi, al contrario, deve affrontare la Q1. E proprio Luca Marini, suo compagno di box, si ritrova con il cerino in mano a causa del mancato accesso alla Top10, soffiata da Miguel Oliveira per soli ventisei millesimi.

[embed]https://twitter.com/MotoGP/status/1692552273858039957[/embed]

CONTRASTO EMOTIVO IN VR46

Nei due lati del box Mooney VR46 le emozioni sono contrastanti. Nel garage numero 72, quello di Bezzecchi, si respira ottimismo, anche e soprattutto per via di una Q2 già messa in tasca e di un ottimo feeling con il circuito austriaco. Simpatico, inoltre, il teatrino nel post-sessione, quando Bezzecchi è rimasto senza benzina ed è stato scortato ai box dal datore di lavoro, in arte Valentino Rossi.

"Sono veramente soddisfatto del feeling" ha commentato Bezzecchi. "Siamo molto veloci, in special modo con la gomma media al posteriore e la dura all'anteriore, combinazione che si adatta bene al mio stile di guida in questa pista. Abbiamo fatto dei piccoli passi in avanti, il giro record del circuito dà ottime sensazioni, ma dobbiamo continuare a lavorare".

Nel box di Marini, invece, si denota qualche perplessità di troppo: tra venerdì e sabato possono cambiare molte cose, ma i sei decimi presi dal leader e compagno nel compatto e veloce Red Bull Ring sembrano un po' eccessivi. Ecco il primo commento del pilota di Urbino:

"Non è stata una giornata facili, un vero peccato aver perso l'ultimo attacco al tempo a causa di una bandiera gialla. In generale, sono sorpreso in negativo del distacco nei confronti dei piloti più veloci. Chiudere un venerdì di questo tipo non agevola la gestione del fine settimana, ma domani faremo del nostro meglio per artigliare il Q2".

MOTOGP AUSTRIA | IL PROGRAMMA DEL SABATO

Sabato 19 agosto
  • 08:40 | Moto3 – Prove 3
  • 09:25 | Moto2 – Prove 3
  • 10:10 | MotoGP – Prove Libere 2
  • 10:50 | MotoGP – Qualifiche
  • 12:15 | MotoE – Gara 1
  • 12:50 | Moto3 – Qualifiche
  • 13:45 | Moto2 – Qualifiche
  • 15:00 | MotoGP – Sprint
  • 16:10 | MotoE – Gara 2
Domenica 20 agosto
  • 09:45 | MotoGP – Warmup
  • 11:00 | Moto3 – Gara
  • 12:15 | Moto2 – Gara
  • 14:00 | MotoGP – Gara
Matteo Pittaccio Leggi anche: MOTOGP | GP AUSTRIA, PROVE: BEZZECCHI IL MIGLIORE