Lutto nel mondo del motorsport per la scomparsa di Henry Morrogh, avvenuta oggi all’età di 92 anni. Nella sua lunghissima attività dedicata alle corse, l'irlandese di nascita (e italiano di adozione) ha scoperto e lanciato numerosi piloti arrivati sino ai vertici dell'automobilismo, grazie anche alla celebre scuola di pilotaggio da lui fondata nel lontano 1968.

Henry Morrogh, scopritore di talenti

Morrogh iniziò a correre all'età di quindici anni sul circuito di Mondello Park e, come altri suoi colleghi, si esercitò anche con le due ruote collaudando una Norton. Una volta passato definitivamente alle quattro ruote, Morrogh prese parte a diverse gare Turismo per poi correre attivamente nella Formula Ford.

Nel 1968 si presentò sul circuito di Vallelunga iniziando da subito una collaborazione con il direttore Luciano De Luca, grazie alla quale sarebbe nato nel marzo dello stesso anno il progetto della “Scuola Piloti Henry Morrogh”.

La scuola divenne a partire dagli anni '70 una solida realtà che avrebbe aiutato generazioni di piloti a crescere verso il successo. Tra di essi possiamo citare Eddie Cheever, Elio De Angelis, Nicola Larini e Jacques Villeneuve, quest'ultimo poi diventato campione del mondo di F1 nel 1997.

La attività di Morrogh continuarono a crescere lungo gli anni, fino a quando nel 2011 grazie alla collaborazione con Giovanni Ciccarelli decise di trasferire la sua scuola presso il circuito del Sele a Battipaglia, in Campania.

Un'importante eredità

Henry Morrogh ha vissuto un'intera vita legata al motorsport, cercando per oltre 50 anni di aiutare i giovani piloti a realizzare i loro sogni. Non solo ha lanciato talenti fino alla massima formula, ma con la sua scuola ha reso possibile l'obiettivo di tanti ragazzi di poter guidare una monoposto.

Un esempio che sarà indispensabile proseguire, anche per aiutare le future generazioni a farsi strada nel motorsport. Eredità come quelle di Morrogh non devono essere lasciate nel dimenticatoio, bensì incentivate e valorizzate anche per dare un futuro ad un settore sempre più in difficoltà nell'aiutare i giovani talenti ad esprimersi ad alti livelli.

 Il messaggio sul sito ufficiale

Il sito ufficiale Henry Morrogh ha pubblicato un messaggio sulla pagina iniziale: "È venuto a mancare all’età di 92 anni il grande maestro irlandese Henry Morrogh, fondatore dell’omonima scuola piloti nata a Vallelunga nel 1968 e che ancora oggi porta il suo nome, capitanata dal 2009 dall’ing. Giovanni Ciccarelli.

Comunicheremo attraverso i nostri canali appena possibile la data e l’orario in cui si svolgeranno i funerali. Continueremo a portare in alto il suo nome, da oggi ancora di più. Un forte abbraccio va al figlio John e a Francesco che gli è stato molto vicino negli ultimi anni.

Henry è stato un maestro di vita per tanti allievi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Ciao Henry".

La redazione di LiveGP.it esprime le proprie condoglianze alla famiglia Morrogh.

Chiara Zaffarano

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi