Il Mugello e l'Italia sono i protagonisti insieme alla 24H Series dell'ottava puntata di 'a ruota libera'. Non sono mancate le emozioni in Toscana nella categoria olandese, in scena nel medesimo fine settimana del primo atto dell'anno riservato ai campionati Formula X. 

Oltre all'attività nel 'Bel Paese' parleremo anche del Supercars Championship (Tasmania) e della NASCAR Xfinity e Truck Series, in scena in Texas al 'Circuit of The Americas' per la seconda volta nella storia.

24H Series, 12h Mugello: ST Racing conquista la Toscana

Samantha Tan porta al successo la propria squadra in quel del Mugello, sede della prima 12h della 24H Series 2022. La canadese, accompagnata in Italia da Nick Wittmer e Bryson Morris, regala la prima gioia per la nuovissima BMW M4 GT3, auto che ha debuttato proprio nella categoria di Creventic in quel di Dubai lo scorso gennaio.

ST Racing gestisce e primeggia nella prima parte 

La prima parte della 12h del Mugello si è aperta con un ottimo passo da parte della BMW M4 GT3 del ST Racing. La squadra di Samantha Tan, team che parteciperà al Fanatec GT World Challenge America Powered by AWS, ha presto ceduto il primato assoluto alla Mercedes #25 del MANN-FILTER Team LANDGRAF.

La riconoscibile AMG GT3 gialla si è ritrovata ad inseguire nella seconda metà del sabato. ST Racing #1 ha ripreso il controllo delle operazioni, mentre  l'Audi #18 di Phoneix Racing provava a portarsi al secondo posto con Elia Erhart, impegnato all'inseguimento di Bernd Schneider. Il veterano tedesco si è avvicinato all'auto di testa dando vita ad una bellissima sfida per il primato parziale.

ST Racing ha allungato negli ultimi 60 minuti completando la prima parte dell'evento con oltre 1 minuto di scarto su MANN-FILTER Team LANDGRAF #25 e Phoenix Racing #18, rispettivamente in seconda e terza piazza. 

12h Mugello, seconda parte: BMW amministra la corsa e vince

ST Racing #1 e MANN-FILTER Team LANDGRAF #25 hanno ripreso la loro lotta per il primato con la bandiera verde. La BMW M4 GT3 e l'AMG tedesca hanno allungato sulla con ampio margine sulla Mercedes #85 di CP Racing.

La casa bavarese ha preso il largo amministrando la scena nella seconda metà della corsa, un solido gap che è rimasto intatto fino all'arrivo. Secondo posto per Kaffer/Erhart/Doppelmayr/Herberger (Phoenix Racing/Audi #18) davanti a Hrachowina/Konrad/Schneider (MANN-FILTER Team LANDGRAF/Mercedes #25).

Supercars Championship: Shane van Gisbergen re della Tasmania

Tre gare perfette regalano a Shane van Gisbergen il primato nella classifica generale del Supercars Championship. La Tasmania, sede del secondo appuntamento del 2022, incorona il #97 del gruppo, semplicemente perfetto in tutte le prove previste.

Race-1: SVG torna leader

Shane van Gisbergen è tornato al comando della classifica generale del Supercars Championship dopo una race-1 semplicemente perfetta. Il #97 del gruppo ha mostrato la sua superiorità imponendosi con un primo stint semplicemente incredibile.

https://twitter.com/supercars/status/1507599795036516359

SVG ha recuperato nell'ordine  Will Davison (DJR #17) e Cam Waters (Tinkford #6), rispettivamente secondo e primo sullo schieramento di partenza. I due hanno tentato di resistere, ma il campione in carica non ha fatto sconti.

Davison ha strappato la seconda piazza a Waters dopo il primo ed unico pit della corsa, mentre Chaz Mostert (Walkinshaw Andretti United #25) perdeva terreno in seguito ad un contatto all'hairpin. Il portacolori di Holden è infatti stato protagonista di un incidente, impossibilitato ad evitare l'auto di Mark Winterbottom (Team #18) e David Reynolds (Grove Racing #26).

Race-2: SVG festeggia nel dominio di Triple Eight Race Engineering

Shane van Gisbergen e Broc Feeney #88 hanno letteralmente dominato la race-2 in Tasmania. La prima prova della domenica ha visto i due allontanarsi sugli altri nonostante una bandiera rossa scattata nelle prime fasi per rimuovere le auto di Jack Le Brocq ed Andre Heimgartner.

Le due Holden del Triple Eight Race Engineering hanno amministrato la scena nei minuti seguenti. SVG ha respinto ogni ipotetico attacco di Feeney, mentre David Reynolds (Grove Racing #26) chiudeva al terzo posto.

Race-3, SVG contro tutti

Nuova gara, nuovo acuto. Van Gisbergen ha vinto di forza anche la race-3 dopo aver beffato nei primi due giri Jack Le Brocq (Matt Stone Racing #34) e Davison. Quest'ultimo ha optato per una strategia differente, un tentativo che non ha portato all'esito sperato.

https://twitter.com/supercars/status/1507949896036667395

Terzo posto conclusivo per Anton De Pasquale (DJR #11) che per una serie di giri ha tentato disperatamente di mettere pressione a SVG. Delusione, invece, per Chaz Mostert (Walkinshaw Andretti United #25), in difficoltà per tutto il fine settimana.

Piccola pausa ora per il Supercars Champiosnhip che tornerà in scena a Melbourne tra due settimane in concomitanza con la F1.

NASCAR Xfinity Series, COTA: AJ Allmendinger padrone dei road course

AJ Allmendinger (Kaulig Racing #16) si conferma il padrone dei road course nella NASCAR Xfinity Series. Primo acuto in stagione per l'americano, a segno sabato sera al COTA dopo una bellissima lotta per il vertice con Ross Chastain.

Il 40enne nativo di Los Gatos ha dovuto vedersela sin da subito con Ty Gibbs (Gibbs #54), Cole Custer (SS-Green Light Racing #07) e  Ross Chastain (DGM Racing #92). Quest'ultimo, regolarmente iscritto alla Cup Series con Trackhouse Racing, si è mostrato sin da subito il diretto rivale del forte californiano.

Tanta strategia nelle prime due Stage. AJ Allmendinger ha conquistato i primi punti di giornata, mentre è stato Sam Mayer (JR Motorsports #1) il migliore nella seconda frazione. Tutto si è deciso con una serie di ripartenze negli ultimi passaggi.

https://twitter.com/NASCAR_Xfinity/status/1507854736644583434

La quinta bandiera verde ha deciso di fatto la corsa,  Jeb Burton (Our Motorsports #27) ha toccato e spinto in testacoda Chastain che provava a restare agganciato ad Allmendinger. L'episodio citato ha deciso la corsa, Austin Hill (RCR #21) non è più riuscito a riprendere l'avversario.

Prossima gara tra una settimana in quel di Richmond.

NASCAR Truck Series, COTA: tra i tre litiganti, Zane Smith gode

Zane Smith ha vinto la prima prova non ovale della NASCAR Truck Series 2022. Il #38 del Front Row Motorsports si impone per la seconda volta in carriera al termine di un ovetime in cui non sono mancati i colpi di scena.

Il 22enne californiano, dopo aver conquistato entrambe le Stage, ha deciso di fermarsi in pit lane in occasione dell'ovetime, una mossa che gli ha consegnato il successo nelle fasi successive. Il secondo tentativo dei due giri che chiudono l'evento in caso di una caution negli ultimi passaggi regolamentari ha visto il nativo di Huntington Beach, abile ad approfittare di un contatto nel secondo hairpin del tracciato dei primi tre del gruppo.

https://twitter.com/NASCAR_Trucks/status/1507804510969761793

Alex Bowman (Spire Motorsports #7) ha sbagliato la staccata ed insieme a Stewart Friesen (Friesen #52) è finito contro Kyle Busch (Kyle Busch Motorsports #51) che stava impostando da leader l'insidiosa piega verso sinistra che conduce nell'ultimo settore. Smith si è ritrovato da quarto al comando, una posizione che non ha più mollato.

Tra due settimane appuntamento in quel di Martinsville.

Nella prossima puntata...

Dal Mugello ad Imola. Ci sarà infatti da divertirsi sulle rive del Santerno con il GT4 European Series ed il Lamborghini Super Trofeo Europe, campionati in scena insieme al Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. Presente negli USA, invece,  la NASCAR Xfinity Series, in scena in quel di Richmond.

Luca Pellegrini

Foto. Bonora Agency

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi