FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (pomeriggio)

Il Fanatec GT World Challenge Australia Powered by AWS (GTWC Australia) è il protagonista della settima puntata di 'a ruota libera', il consueto appuntamento del martedì che vi racconta di tutte quelle categorie che spesso passano inosservate.

Non è mancata l'azione anche in America con l'IMSA Michelin Pilot Challenge, la Porsche Carrera Cup North America, la NASCAR Xfinity e Truck Series. Le prime due hanno gareggiato nella mitica location di Sebring in concomitanza con il FIA World Endurance Championship e la 12h dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship.

GTWC Australia, Phillip Island: Audi riprende a dettare legge

Audi detta legge al termine del primo appuntamento del Fanatec GT World Challenge Australia Powered by AWS 2022. Liam Talbot/Chaz Mostert (Coin Spot #65) e Yasser Shahin/Christopher Mies (The Bend Motorsport Park) festeggiano in quel di Philipp Island, una delle piste più note d'Oceania.

Phillip Island, race-1: Liam Talbot/Chaz Mostert dominano la scena

Liam Talbot/Chaz Mostert hanno dominato la race-1 del GTWC Australia. L'equipaggio del Coin Spot #65 ha tenuto testa ad un possibile recupero da parte di Yasser Shahin/Christopher Mies (The Bend Motorsport Park #1), secondi all'arrivo. La gara del sabato ha visto una bella lotta per l'ultimo gradino del podio tra la Mercedes #888 di Prince Jefri Ibrahim/Shane van Gisbergen (Triple Eight Race Engineering) e l'Audi #24 di Tony Bates/David Reynolds ( C-Tech Laser Racing #24). L'AMG GT3 ha avuto la meglio all'ultimo giro, Reynolds non è riuscito a respingere l'assalto di 'SVG'.

Phillip Island, race-2: il #1 torna a primeggiare

Il #1 è tornato a primeggiare nella race-2. Mies ha fatto la differenza strappando il primato a Mostert, autore della pole-position. Shahin, campione in carica, ha concluso al meglio il lavoro del vincitore dell'ADAC GT Masters 2021 chiudendo con margine sull'Audi #65 del Coin Spot. Tony Bates ( C-Tech Laser Racing #24) ha completato una spettacolare tripletta da parte del marchio tedesco che ha respinto ogni possibile attacco da parte della Mercedes #888 del Triple Eight Racing. Quinto posto finale per quest'ultima, l'impegno di Van Gisbergen nel primo stint non è bastato.

Il GTWC Australia ci proietta direttamente ad Aprile quando all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola assisteremo alla prima tappa del GTWC Europe. Dovremo invece attendere a metà maggio per la prossima tappa della categoria oceanica che ripartirà dalla mitica location di Bathurst. Ritornerà nel 2022 dopo un anno d'assenza la famosa 12h, valida per l'intercontinental GT Challenge Powered by Pirelli.

IMSA Michelin Pilot Challenge, Sebring: Ford ed Honda si dividono il bottino

J. Pesek / C. McCumbee (PF Racing #40) svettano a Sebring nell'IMSA Michelin Pilot Challenge. La squadra legata a Ford primeggia su A. Brynjolfsson / T. Hindman (Volt Racing/Aston #7) e A. Najri / A. Jakos (Riley Motorsports/Toyota #14). Lotta come sempre anche in TCR con il successo all'ultimo passaggio di V. Gonzalez / K. Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team - VGRT/Honda #99). 

GS, Ford resiste e vince con un pit in meno

Gara ricca di colpi di scena in quel di Sebring, una corsa che di fatto si è decisa negli ultimi due passaggi dopo una prima ora condizionata da ben tre bandiere gialle che hanno spezzato il ritmo. La neutralizzazione più lunga è arrivata poco dopo metà gara in seguito ad un brutto incidente che ha coinvolto Filippi (Hyundai/Herta #77) e Marcelli (JG Wentworth Racing by Infinity Autosport/Supra #3).

C. McCumbee (PF Racing #40) ha saltato una sosta rispetto ai rivali nella terza caution e nonostante delle gomme più usate ha tenuto a lungo il comando difendendosi al meglio da Foss (Murillo Racing #56/Mercedes) e T. Hindman (Volt Racing).

Un incidente a meno di 20 minuti dalla conclusione dell'Audi #38 di FastMD Racing ha ricompattato il gruppo, una fase che sembrava condannare McCumbee. La Ford #40, invece, ha gestito al meglio la green flag e gli ultimi due giri ha tenuto la vetta approfittando di una serrata lotta per il secondo posto. Hindman, dopo aver preso con forza all'inizio dell'ultimo passaggio il secondo posto su Foss, si è messo all'inseguimento della Ford #40 di PF Racing, una missione non riuscita. 

Honda svetta su Hyundai

V. Gonzalez / K. Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team – VGRT #99) regalano ad Honda il primo acuto della stagione in classe TCR. Gara perfetta per quest'ultima formazione, abile ad aver la meglio in un ultimo incredibile giro.

Hyundai perde ancora una volta nonostante la superiorità numerica. Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian ha perso pezzi nelle due ore previste, solo la #1 di M. Lewis / T. Hagle è rimasta agganciata alla vetta. Quest'ultima formazione, sanzionata nel primo giro con ben due penalty, ha saputo rimontare e fino al last lap ha cercato di contendersi il successo. La Hyundai #1 ha attaccato in curva 10 l'Audi #17 di C. Miller / M. Taylor (Unitronic JDC-Miller MotorSports), leader all'ultimo restart. 

I due hanno concesso a Wittmer di passare, un momento chiave per l'esito finale della corsa. Lewis non si è dato per vinto e fino alla 'Sunset Bend' ha tentato in tutti i modi di beffare il rivale che nonostante uno straordinario traverso è riuscito a mantenere il primato fino alla bandiera a scacchi per 182 millesimi.

Piccola pausa ora per l'IMSA MPC che riprenderà a maggio da Laguna Seca.

Porsche Carrera Cup North America, Kay van Berlo re a Sebring

Come da pronostico Kay van Berlo è stato il protagonista assoluto della prima prova della Porsche Carrera Cup North America by The Cayman Islands in quel di Sebring. La stagione inizia nel migliore dei modi per il #3 del Kelly-Moss Racing, squadra che deve difendere il titolo del 2021.

Van Berlo senza rivali

Race-1 dominata per Kay van Berlo. L'olandese, dopo aver difeso il primato su Parker Thompson (JDX Racing), ha allungato sul rivale che dal terzo posto in griglia  ha provato ad impensierire le due auto del Kelly-Moss. Riley Dickinson ha perso la seconda piazza e nonostante svariati tentativi non è più riuscito a riprendere la posizione.

La seconda competizione è stata una copia della prima con van Berlo sempre al top davanti al teammate Dickinson. Le due vetture del Kelly-Moss hanno tenuto a bada Thompson che dopo un bello start non è riuscito a ripetere quanto mostrato nella race-1

Prossima tappa ad Aprile in California nel prestigioso Grand Prix of Long Beach.

NASCAR Xfinity Series, Atlanta: Ty Gibbs sorprende tutti e vince 

Ty Gibbs (Gibbs #54/Toyota) ha sorpreso tutti ed ha vinto la prova d'Atlanta della NASCAR Xfinity Series. Secondo acuto in questo 2022 per il 19enne nativo del North Carolina, semplicemente perfetto nell'overtime che ha deciso la competizione. La strategia ha premiato la principale squadra legata a Toyota della NASCAR. Dopo le prime due frazioni, vinte rispettivamente da Noah Gragson (JR Motorsports #9) e AJ Allmendinger (Kaulig Racing #16), le Supra hanno deciso di non pittare in occasione di un contatto dopo curva 2 che ha coinvolto Anthony Alfredo, Jeb Burton, Jade Buford e  Jeremy Clements. Le tante caution hanno rilanciato il Gibbs Racing che nel secondo overtime ha dato tutto con la vettura #54. Il nipote del padrone dell'omonimo team ha beffato all'ultimo giro Austin Hill (RCR #21) che fino al traguardo ha provato a riportarsi sul campione 2021 dell'ARCA Menard Series. 

La stagione continuerà settimana prossima al COTA (Austin/Texas).

NASCAR Truck Series, Atlanta: Corey Heim svetta in casa

Prima vittoria in casa per Corey Heim nella NASCAR Truck Series in quel di Atlanta. Il #51 de Kyle Busch Motorsports è stato il migliore al termine della corsa georgiana della 'F3' della seguitissima categoria americana riservata alle stock car. Stewart Friesen (Friesen #52)John Hunter Nemechek (Kyle Busch Motorsports #4), rispettivamente a segno nella prima e nella seconda frazione di giornata, hanno ceduto il posto alle Tundra del Kyle Busch Motorsports che hanno tentato di abbattere i rivali. Il 19enne nativo di Marietta si è conteso negli ultimi giri il successo con Ben Rhodes (Thorsport Racing #99) ed il teammate Chandler Smith #18, pilota che fino all'ultimo ha cercato di bissare quanto realizzato a Las Vegas due settimane fa. La missione non è riuscita per quest'ultimo, secondo alla linea del traguardo per 173 millesimi. 

Appuntamento tra sette giorni in Texas ad Austin.

Nella prossima puntata...

Riparte l'attività del Nürburgring Endurance Series (NLS) il prossimo week-end, mentre dal Circuit of The Americas ci sarà da divertirsi con NASCAR Xfinity e Truck Series. Torna anche il Supercars Championship che riaccende i motori dalla Tasmania. 

Luca Pellegrini