F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Credits: Ducati Corse
Credits: Ducati Corse

Non c'è semplicemente storia ad Assen: Francesco Bagnaia vince in maniera dominante la Sprint MotoGP del Gran Premio d'Olanda, riavvicinandosi così ancora una volta in classifica nei confronti di Jorge Martín. Oltre alla coppia Ducati, sul podio anche Maverick Viñales.

Che Bagnaia! Assen è ancora sua

Stacco della frizione imperioso, staccata decisa e prima posizione mantenuta: Francesco Bagnaia ha vinto alla prima curva la Sprint del Gran Premio d'Olanda. Il pilota Ducati ha impresso fin da subito un ritmo inarrivabile per la concorrenza, al di fuori di Jorge Martín. Lo spagnolo di Prima Pramac Racing ha mantenuto la coda della Desmosedici GP24 gemella per metà gara, prima del secondo strappo del #1. Bagnaia è velocemente salito oltre il secondo di vantaggio, ipotecando così il successo. Terza posizione per Maverick Viñales: il pilota Aprilia non ha avuto la migliore delle partenze, perdendo così la 3ª posizione conquistata nelle qualifiche della mattinata. Il neo-pilota KTM Tech3 si è però ripreso velocemente il gradino più basso del podio, non riuscendo però a ricucire con le due Ducati davanti.

Bastianini e Di Giannantonio chiudono la top 5, paura per Espargaró

L'Italia non brilla solo con Bagnaia: basta scendere di qualche posizione per trovare il suo compagno Enea Bastianini in 4ª piazza. Bastianini, futuro compagno di Viñales in Tech3, ha avuto un ottimo scatto dalla 11ª posizione. Ci è voluto un po' alla seconda Ducati ufficiale per superare Álex Márquez ma, una volta riuscito, ha dimostrato un passo decisamente interessante in ottica Gran Premio. Quinta posizione per un ottimo Fabio Di Giannantonio, il quale si conferma come un pilota che può lottare stabilmente con i migliori. Nonostante una partenza difficile, “Diggia” è uscito vincitore dalla lotta a centro gruppo. 

La lotta per la top 5 ha perso un protagonista proprio a tre curve dalla fine: Aleix Espargaró è caduto rovinosamente nella veloce curva 15 mentre era 6° dietro a Di Giannantonio. “El capitán” si è tenuto il polso dopo la ruzzolata e seguiranno aggiornamenti sulle sue condizioni. A beneficiare della caduta è Brad Binder, protagonista della lotta ma al quale è mancato qualcosa per la top 5.

Quartararo a punti, Marc Márquez cade

Sul traguardo è arrivato in 7ª posizione Álex Márquez, autore di una grande partenza che lo ha messo al 4° posto. Il pilota Gresini Racing ha poi svolto il “tappo” nei confronti del centro gruppo, prendendo anche un Long Lap Penalty a soli due giri dalla fine. Il due volte iridato non ha scontato la penalità, venendo così penalizzato di 3 secondi ed arrivando 8°. Scala di una posizione Fabio Quartararo, che chiude 7° davanti a Franco Morbidelli che chiude i piloti a punti in 9ª piazza.

Grande escluso dalla Sprint è Marc Márquez: l'otto volte campione del Mondo è caduto al 2° giro in curva 2. La dinamica è piuttosto semplice: lo spagnolo ha tagliato troppo sul cordolo ad alta velocità, perdendo così il controllo della sua Desmosedici GP23 e finendo nel ghiaione.

MotoGP | GP Olanda: i risultati della Sprint

Credits: MotoGP  Website

Valentino Aggio

Leggi anche: MotoGP | GP Olanda, Sprint: la cronaca live