F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Getty Images / Red Bull Content Pool
Getty Images / Red Bull Content Pool

Le modifiche al tracciato ed il mercato piloti sono stati gli argomenti “caldi” della conferenza stampa dei piloti svoltasi al Red Bull Ring, alla vigilia del Gran Premio d'Austria di Formula 1. Ad intervenire nell'incontro con i media sono stati Charles Leclerc (Ferrari), Logan Sargeant (Williams), Zhou Guanyu (Sauber), Yuki Tsunoda (Racing Bulls) e un…ritardatario Max Verstappen, che ha raggiunto i presenti a diretta già iniziata da alcuni minuti.

Leclerc: “Fiduciosi per il potenziale della macchina”

Ad aprire le danze è stato Charles Leclerc, il quale ha iniziato parlando delle difficoltà patite dal Cavallino nelle ultime due uscite a Montreal e Barcellona:

Sono fiducioso sul fatto che potremo tornare a giocarcela là davanti dopo il lavoro svolto al simulatore. Fatichiamo soprattutto nella percorrenza di curve lunghe e di bassa velocità, ma ci stiamo lavorando. La macchina ha un grande potenziale, dobbiamo solo ottimizzare il pacchetto a nostra disposizione dopodiché torneremo dove puntiamo ad essere.

A proposito delle novità introdotte sul tracciato austriaco, ora dotato della ghiaia in uscita dalle curve 9 e 10 per tentare di arginare l'annoso problema dei track limits, il monegasco si è così espresso:

Sembrano essere modifiche interessanti, ma per il momento le ho solo viste in foto poiché non ho ancora fatto la Track Walk. Queste due curve erano già impegnative anche senza la presenza della ghiaia, ma se non altro adesso sapremo con maggiore precisione dove sarà il limite della pista.

Interessanti le dichiarazioni del ferrarista anche a proposito del suo rapporto con il compagno di squadra Carlos Sainz, dopo le tensioni tra i due emerse nell'immediato post-gara di Barcellona:

Tra di noi va tutto bene. Domenica sera siamo rientrati sullo stesso aereo e già dopo la fine della gara ci eravamo chiariti. E' normale che subito dopo la fine del Gran Premio l'adrenalina sia alta, ma ci siamo confrontati serenamente sull'episodio e non ci sono stati problemi. Ci conosciamo talmente bene che tra di noi nulla rimane in sospeso. E' successo questa volta e potrebbe accadere ancora, ma questo non significa che i nostri rapporti non siano buoni.

Verstappen: “Ho un lungo contratto con Red Bull”

Alla domanda posta su un eventuale approdo del motorsport nel panorama olimpico, Leclerc si è mostrato possibilista sottolineando come sarebbe un onore per lui poter rappresentare il proprio Paese. Max Verstappen, giunto con alcuni minuti di ritardo alla conferenza, non è invece stato dello stesso avviso:

Non credo che il motorsport sia adatto per le Olimpiadi. Ci vorrebbero troppe modifiche alle macchine e sarebbe davvero difficile poter fare gareggiare tutti a parità di condizioni. Preferisco guardarle in TV.

Non è mancata nemmeno per il tre-volte campione del mondo una domanda sul suo futuro, visto il recente botta e risposta tra Christian Horner e Toto Wolff.

Penso di aver già confermato in passato che l'anno prossimo resterò dove sono. L'obiettivo di tutti è cercare di avere sempre la monoposto più veloce del lotto, e su questo stiamo già lavorando insieme. Se non dovesse accadere potrei cambiare team? in Formula 1 le cose non funzionano esattamente così, non si può dire arrivederci da un momento all'altro. Ho un lungo contratto con il team e siamo entrambi focalizzati sulle aree da migliorare per il prossimo anno"

Sulle modifiche al tracciato del GP Austria, l'olandese si è espresso in questo modo:

Questa è una bellissima pista su cui poter guidare, con grandi curvoni veloci. La ghiaia in uscita ci costringerà ad essere un po' più precisi, anche se a volte capita di poter avere del sottosterzo a centro curva e di finire larghi per qualche centimetro…ed in quei casi non lo fai certo per guadagnare tempo. Occorre anche considerare il surriscaldamento delle gomme.

Yuki Tsunoda: “Speriamo di non ritrovarci la ghiaia in pista come a Monza”

A parlare di mercato (e non solo) ci ha pensato anche Yuki Tsunoda, che l'anno prossimo potrebbe ritrovarsi al proprio fianco il rientrante Liam Lawson in Racing Bulls.

Se vorrei avere al mio fianco un pilota giovane o di esperienza? Beh, direi….entrambi! Riguardo alle modifiche della pista, spero che non finisca come nella Seconda Variante a Monza, quando tutta la ghiaia è finita in pista moltiplicando il rischio di forature. Per quanto concerne la nostra vettura, dobbiamo solo capire come mai vi siano delle differenze tra i dati che emergono nelle simulazioni ed il riscontro della pista.

Zhou: “Il futuro? Dipende da…Sainz”

A confermare come sia Carlos Sainz la ‘pedina’ in grado di tenere in scacco l'intero mercato piloti, è stato anche Zhou Guanyu, a sua volta in attesa di capire il proprio futuro in Sauber o altrove.

Nulla è stato ancora deciso, tutti attendiamo una mossa da parte di Carlos. E' chiaro che io vorrei restare, ma sicuramente abbiamo anche delle altre opzioni. In Spagna siamo tornati ad un vecchio telaio: con l'ultima versione avvertivo molto i dossi lungo la pista, e questo aveva finito per togliermi il feeling necessario anche per affrontare le staccate come avrei voluto.

Sargeant “bacchetta” la Williams

Presente alla conferenza stampa del GP Austria anche Logan Sargeant, il quale si è a sua volta espresso sul proprio futuro e sulle attuali prestazioni della Williams.

Cosa non ha funzionato a Barcellona? La macchina non ha espresso il livello di carico che ci saremmo aspettati. Penso di aver fatto una buona sequenza di gare nell'ultimo periodo e di aver fatto un bel lavoro con il materiale a disposizione. Il team sta lavorando per portare degli upgrade, ma è chiaro che ci vorrà del tempo per crescere. Qui comunque pensiamo di trovare una pista dalle caratteristiche più adatte a quelle della nostra monoposto. Il mio futuro? Ci sono varie opzioni aperte…

Marco Privitera