E' stata una giornata torrida a Suzuka dove i piloti sono scesi in pista per l'ultimo giorno di test prima dell'inizio delle prove ufficiali nella giornata di domani, YART grazie al 2'06"684 stabilito in mattinata si è presa la testa della classifica combinata. Nel pomeriggio infatti a causa delle temperature elevate, si sono registrati 60°C di asfalto, nessun equipaggio è riuscito a scendere sotto il 2'07". Solo Kawasaki Racing Team Suzuka 8H finalmente al completo con l'arrivo di Jonathan Rea e Alex Lowes, si è avvicinata fermando il cronometro in 2'07"157. Team HRC fermo ai box per la maggior parte dei turni si è preso comunque la seconda posizione assoluta nella terza sessione.

TEST SESSION 3: YART ANCORA AL COMANDO NELLA MATTINATA

Il mattino ha l'oro in bocca recita un vecchio proverbio, e mai come in questi due giorni di test pre 8 ore di Suzuka per YART diventa realtà. Dopo il miglior tempo nella mattina di ieri, la #7 si ripete nella Test Session 3 fermando il crono in 2'06"684. Un riferimento otto decimi migliore a quello fatto registrare nella giornata di ieri. Seconda posizione per Team HRC che dopo il miglior tempo della giornata di ieri oggi sfiora il riferimento di ieri fermando il cronometro in 2'07"049. Terza piazza per Kawasaki Racing Team Suzuka 8H che finalmente può abbracciare Jonathan Rea e Alex Lowes, assenti ieri in quanto arrivati in pista solo nel pomeriggio. I vincitori dell'edizione 2019 hanno fermato il cronometro in 2'08"064 senza girare nella seconda parte di turno.

Quarta piazza per SDG Honda Racing ancora tra le primissime posizioni in 2'08"585. Chiude al quinto posto il terzo turno di test Yoshimura SERT Motul, lontana comunque quasi due secondi da YART. Astemo Honda Dream SI Racing si piazza in sesta posizione davanti alla squadra Honda padrone di casa, l'equipaggio #25 Honda Sofukai Suzuka Racing Team. Ottava posizione per la seconda Yamaha R1 in classifica, quella del team Kodama. Nona piazza per F.C.C. TSR Honda France con Kawasaki Plaza Racing Team che chiude la top10.

Undicesima posizione per BMW Motorrad World Endurance mentre è ventesima Webike SRC Kawasaki France per quanto riguarda la corsa al titolo FIM EWC.

Credits: fimewc.com
TEST SESSION 4: KAWASAKI SFIDA IL CALDO 

Un pomeriggio rovente quello di Suzuka dove le temperature hanno ancora una volta superato i 35°C con l'asfalto arrivato anche a 60°C. Da domani però questo potrebbe cambiare perché sono previste abbondanti piogge soprattutto nel primo pomeriggio. I team hanno quindi lavorato soprattutto in mattinata quando ancora il caldo non era così asfissiante. Nel pomeriggio il cronometro ha premiato Kawasaki Racing Team Suzuka 8H con Jonathan Rea, Alex Lowes e Leon Haslam che hanno fermato il cronometro in 2'07"157. Un tempo che viste le condizioni meteo mette la squadra #10 sempre tra le favorite di questa 8 ore di Suzuka. Alle loro spalle YART ancora una volta veloce e costante in 2'07"307 e Yoshimura SERT Motul in 2'07"624. Una classifica cortissima che vede anche SDG Honda Racing e F.C.C. TSR Honda France in top5 con gli equipaggi Honda che fermano il cronometro rispettivamente in 2'07"670 e 2'07"761.

Dopo la squadra capitanata da Masakazu Fujii, c'è il primo vero gap in classifica. Al sesto posto troviamo BMW Motorrad World Endurance, primo equipaggio non gommato Bridgestone ma Dunlop. Il fornitore di gomme francese e la squadra belga avranno davvero un lavoro complicato a Suzuka dove le temperature così alte potrebbero mettere in difficoltà Markus Reiterberger e compagni. La squadra ufficiale BMW si è fermata a 1"270 dalla vetta, chiudendo comunque in una buona sesta posizione i test pre 8h di Suzuka.

Si conferma in top10 anche la #50 di del TEAM KODAMA, alle loro spalle quattro equipaggi Honda, oggi meno in spolvero rispetto alla giornata di ieri. Ottava piazza per Astemo Honda Dream SI Racing a precedereHonda Sofukai Suzuka Racing Team. Chiude al decimo posto l'ultima sessione di test pre 8h Suzuka Team HRC che ha girato solamente nel turno tra 14:45 e le 16:15 locali restando ai box nelle restanti finestre. Per loro un tempo di 2'08"796, oltre due secondi più alto del tempo fatto registrare in mattinata.

Credits: fimewc.com
Mathias Cantarini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi