Lo start del GP d'Australia 2023. Credits: Red Bull content pool
Lo start del GP d'Australia 2023. Credits: Red Bull content pool

Dopo le due gare disputate nella penisola araba e dominate da Red Bull, il Gran Premio d’Australia sarà un banco di prova importante per tutti i rivali. Il Campionato del Mondo F1 torna quindi a far tappa nello Stato di Victoria, a Melbourne, location che da ormai quasi vent’anni è protagonista del calendario. 

Il circuito dell’Albert Park, ricavato all’interno dell’omonimo parco, farà dunque da cornice alla terza sfida stagionale. Un fatto insolito, dal momento che da queste parti fino al 2019 si apriva tradizionalmente il Mondiale, prima delle tappe medio orientali.

Albert Park non è una pista semplice; subentrata nel 1996 ad Adelaide, è ricavata per buona parte su strade normalmente aperte al traffico, sconnesse e scivolose in alcuni punti. La qualifica giocherà un ruolo importane, ma i sorpassi, seppur non facili, in Australia sono possibili, in particolare in corrispondenza di curva 1 e 3. Le modifiche apportate al layout un paio di anni fa hanno incontrato il favore di tutti, dai piloti ai tifosi, e hanno certamente reso molto più veloce e scorrevole la percorrenza. 

Il tracciato

Credits: F1 Official website

Il rettilineo principale, lungo circa 600 metri, è la prima zona di attivazione del DRS, al termine della quale le vetture possono raggiungere i 315 km/h. Curva 1 è una veloce destrorsa, la Jones, mentre curva 2, intitolata al mitico Jack Brabham, si percorre in pieno verso sinistra. Il rettilineo successivo è la seconda zona DRS e presenta il miglior punto di sorpasso di Melbourne, vista la violenta frenata necessaria per affrontare la successiva curva 3, la Sports Center, verso destra a 90°; qui spesso in passato abbiamo assistito ad incidenti spettacolari. 

Questa piega immette in un’altra curva ad angolo retto, anch’essa con abbondanti vie di fuga in asfalto all’esterno. Curva 5 è una veloce piega a destra, che fa da raccordo verso la fine del primo settore e la successiva chicane Marina.

Dopo la esse, la curva Lauda si percorre in pieno, prima di raggiungere il nuovo velocissimo destra-sinistra che sostituisce la variante Clark. Dopo un breve rettilineo, ecco che arrivano le due curve forse più difficili dell’intero circuito: il complesso delle Waite, curva 11 e 12. Queste formano una velocissima chicane da percorrere a una media di 250 km/h, in settima marcia, e affrontarle al meglio è fondamentale per avere un’ottima uscita e sfruttare al massimo la terza zona DRS, formata da due rettilinei inframezzati dalla velocissima destrorsa intitolata a Graham Hill

Un’altra violenta staccata ci porta verso le quattro curve finali, rese molto più secche rispetto al passato: Ascari (13), Stewart (14) e, per finire, Senna (15) e Prost (16). In particolare, la 15 è spesso teatro di diversi errori: è infatti una curva secca a sinistra e, in staccata, i piloti spesso tendono ad arrivare lunghi in frenata e fare escursioni nell’erba all’esterno. La Prost, infine, immette sul rettifilo principale ed è importante non uscire troppo in sovrasterzo per sfruttare al meglio la trazione della vettura.

 

 

ANNO DI COSTRUZIONE: 1993

LUNGHEZZA: 5.303 km

CURVE: 16

GIRI: 58

DISTANZA DI GARA: 307.754 km

 

Gli orari del GP Australia in Tv e sul web

Venerdì 22 marzo:

PL1: 2.30-3.30 diretta Sky Sport F1 HD / Cronaca web su LiveGP.it

PL2: 6.00-7.00 diretta Sky Sport F1 HD / Cronaca web su LiveGP.it

Sabato 23 marzo:

PL3: 2.30-3.30 diretta Sky Sport F1 HD / Cronaca web su LiveGP.it

Q: 6.00-7.00 diretta Sky Sport F1 HD / Differita TV8 ore 10.00 / Cronaca web su LiveGP.it

Domenica 24 marzo:

Gran Premio: 5.00-7.00 diretta Sky Sport F1 HD / Differita TV8 ore 14 / Cronaca web su LiveGP.it

 

ORARI DIRETTE RADIO LIVEGP

Sabato 23 marzo 

Diretta qualifiche dalle 5.45

Domenica 24 marzo

Diretta gara dalle 4.45

 

Nicola Saglia

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi