United Autosports svetta nella notte della 4h Aragon, terzo atto dell'European Le Mans Series 2023.  Marino Sato/Oliver Jarvis/Phil Hanson #22 firmano un bellissimo successo in Spagna precedendo sotto il traguardo Paul Lafargue /Paul Loup Chatin/Laurents Hörr (IDEC Sport #28) e Kyffin Simpson/James Allen/Alexander Lynn  (Algarve Pro Racing #25).

Ferrari abbatte Porsche in GTE per la prima volta in stagione con Takeshi Kimura/Frederik Schandorff /Gregor Huffaker  (Kessel Racing #57 Ferrari), mentre Adrien Chila/Marcos Siebert/Alejandro Garcia  (COOL Racing #17) festeggiano in LMP3 dopo aver dominato la scena nella seconda metà della prova.

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695529030500389012

4h Aragon, LMP2: United prova a gestire la gara

Phil Hanson (United Autosports #22) ha controllato la scena nella prima parete di prova. Il giovane britannico ha allungato nel traffico e sulla concorrenza, capitanata nei primi sessanta minuti iniziali da parte di Rui Andrade (Inter Europol Competition #43) e Vladislav Lomko (COOL Racing #47).

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695467581514117630

Difficile partenza, invece, per Duqueine Team #30 e Algarve Pro Racing #25. Nel primo caso una sanzione ha rallentato il passo di Nico Pino, mentre per la compagine portoghese i problemi sono iniziati in mattinata durante la qualifica. James Allen, per questa ragione, ha dovuto scattare dal fondo dello schieramento, uno svantaggio importante nei 30 minuti iniziali.

La SC cambia i piani di United alla 4h Aragon

Il primo colpo di scena è arrivato a 3h dalla fine con un clamoroso contatto tra l'Oreca #34 di Inter Europol Competition e la Ferrari #50 di Formula Racing. Rui Andrade e Jonny Laurens, leader provvisorio in GTE, sono entrati in contatto nel secondo settore della pista, incidente che ha costretto il direttore di gara a chiamare in pista la Safety Car.

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695483908526133635

United continuerà a governare la scena anche al restart davanti al Duqueine Team #30, in rimonta dopo la penalità di inizio gara. Nico Pino è tornato in seconda posizione, mentre Panis Racing #65 e COOL Racing #37 si sfidavano per la terza piazza.

La ripartenza cambierà le sorti della graduatoria overall, IDEC Sport avrà infatti la chance di prendere la vetta anticipando la sosta sulla concorrenza. Laurents Hörr proverà a controllare la competizione, una missione non scontata davanti all'Oreca #22 di United di Marino Sato.

Il giapponese riuscirà con l'arrivo del tramonto a riportarsi davanti a tutti, il #22 di United ritroverà la vetta della competizione davanti ad IDEC Sport #28 ed a COOL Racing #37. Leggermente più attardati gli altri protagonisti a partire da Tijmen Van Der Helm (Panis Racing #65).

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695504680518930684

La notte ha reso tutto più interessante, Panis Racing #65 ha preso le redini della prova dopo la quarta sosta. Job van Uitert si è trovato davanti a Paul Loup-Chatin (IDEC Sport #28) ed Alexander Lynn (Algarve Pro Racing #25). Quarto posto provvisorio, invece, per Oliver Jarvis (United #22), determinato a tornare al vertice nell'ultima ora.

Gli americani anticiperanno l'ultima sosta ai box a 40minuti dalla conclusione. Jarvis anticiperà la concorrenza, ma dovrà gestire il carburante e l'ipotetico ritorno di IDEC Sport #28. Chatin tenterà di recuperare sull'ex vincitore della Rolex 24 at Daytona, una missione non scontata nell'impegnativa pista aragonese.

https://twitter.com/UnitedAutosport/status/1695526863458742650 United riuscirà nell'impresa di tornare a vincere, un risultato che mancava dalla 4h di Spa-Francorchamps del 2022. Dalla pole alla vittoria per  Marino Sato/Oliver Jarvis/Phil Hanson, meritatamente davanti a  Paul Lafargue /Paul Loup Chatin/Laurents Hörr (IDEC Sport #28) e Kyffin Simpson/James Allen/Alexander Lynn (Algarve Pro Racing #25).

In LMP2 PRO-AM festeggia AF Corse per la prima volta in stagione e dopo due successi esce di scena il Racing Team Turkey. Un problema tecnico ha 'abbattuto' Salih Yoluc/ Charlie Eastwood /Louis Delétraz, mentre François Perrodo/Alessio Rovera/Mathieu Vaxivière #88 hanno riportato davanti a tutti la formazione tricolore che lo scorso anno si contese sino all'ultimo il titolo.

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695532376825217235 Rodrigo Sales/ Mathias Beche/Ben Hanley  (Nielsen Racing #24) e Daniel Schneider/Andrew Meyrick/Filipe Albuquerque (United Autosports #21) completano il podio di classe, rispettivamente in seconda e terza piazza. Quarta casella finale per Proton Competition #99, quinta per Algarve Pro Racing #20 davanti a Virage #19.

4h Aragon, LMP3: COOL Racing cala il bis

Seconda vittoria in tre prove per COOL Racing in LMP3 con Adrien Chila/Marcos Siebert/Alejandro Garcia. Allungo in campionato per la formazione elvetica che non ha avuto rivali nella seconda metà di una prova particolarmente interessante. 

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695541767917969778

Inter Europol Competition e Eurointernational danneggiati dalla SC 

Il cuore della gara è stato deciso con una sanzione che ha tolto dai giochi il primo ed il secondo della graduatoria generale. Inter Europol Competition #13 e Eurointernational #11 perderanno progressivamente terreno, WTM Racing with Rinaldi #12 approfitterà della scena per balzare davanti a tutti con Torsten Kratz.

Il tedesco dovrà però inchinarsi a COOL Racing che nei minuti conclusivi non avranno rivali. Adrien Chila/Marcos Siebert/Alejandro Garcia otterranno la seconda gioia del 2023 dopo il trionfo nell'opening round di Barcellona, primi sotto la bandiera a scacchi davanti a Torsten Kratz / Leo Weiss/Oscar Tunjo (WTM Racing #12) e Matthieu Lahaye/Jean-Baptiste Lahaye/Eric Trouillet  (Ultimate #35). 

4h Aragon, GTE: Kessel Racing riporta in vetta Ferrari

Kessel Racing vince alla 4h Aragon 2023 riportando Ferrari in vetta grazie a Takeshi Kimura/Frederik Schandorff /Gregor Huffaker. Prima affermazione stagionale per la Rossa dopo due successi di Porsche che si deve accontentare della seconda piazza con Ryan Hardwick/Zach Robichon/Alessio Picariello (Proton Competition #16).

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695535576533897704

Ferrari davanti dall'inizio alla fine 

Ferrari vs Ferrari nelle prime battute di una prova che è stata subito molto vivace. Jonny Laurens (Formula Racing #50) e Martin Berry (JMW Motorsport #66) si sono scambiati la vetta del gruppo nello stint iniziale, presenti davanti alla 488 GT3 #57 di Takeshi Kimura (Kessel Racing) e la Porsche #16 di Ryan Hardwick (Proton Competition).

Leggermente più attardati i rivali, non pervenute le Aston Martin. Il marchio inglese ha sofferto sin dalle prove libere, una dinamica che abbiamo visto anche nei primi due round dell'anno tra Barcellona e Le Castellet.

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695477617518932343

La battaglia continuerà al tramonto dopo la prima Safety Car per rimuovere la Ferrari #50 di Formula Racing. Kessel Racing #57 riuscirà a fare la differenza su JWM Motorsport #66, team legati alla Rossa che terranno a bada ogni ipotetico assalto da parte della Porsche #16 di Proton Competition.

La casa di Stoccarda tenterà di ricucire il margine con i primi della graduatoria con l'arrivo del buio. Qualifica da scordare, in merito, per Iron Lynx #60, squadra presente ai nastri di partenza con un tridente completamente italiano composto da Cressoni/Schiavoni/Cairoli.

https://twitter.com/EuropeanLMS/status/1695509860543033434

Il finale non ha regalato sorprese con Kessel Racing #57 che gestirà il vantaggio sulla Porsche di Proton Competition #16. Alessio Picariello concluderà in seconda piazza, Michael Fassbender/Martin Rump/Richard Lietz  (Proton Competition #93 Porsche) completeranno la Top3 davanti a Christian Ried/Gianmarco Levorato/Julien Andlauer  (Proton Competition #77 Porsche) e Martin Berry/Lorcan Hanfin/Jon Lancaster  (JMW Motorsport  #66 Ferrari).

Un mese di pausa ora per l'European Le Mans Series che ritroveremo a fine settembre in quel di Spa-Francorchamps.

Luca Pellegrini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi