A pochi giorni dal via del weekend del Mugello andiamo a rivivere quella che è stata un'edizione trionfale per i colori italiani: il GP d'Italia del 2003. La gara di MotoGP ha visto infatti il trionfo di Valentino Rossi davanti a Loris Capirossi e Max Biaggi. Una corsa indimenticabile per gli appassionati, resa tale dalla serratissima lotta per la vittoria che ha visto protagonisti i tre centauri italiani. Una domenica da incorniciare anche grazie ai trionfi del sanmarinese Manuel Poggiali in 250cc e di Lucio Cecchinello in 125cc.

MOTOGP, LA CLASSE DEI RE

Una perfetta "sinfonia tricolore" quella andata in scena esattamente vent'anni fa al Mugello. Sul tracciato toscano, come detto, in MotoGP a salire sul gradino più alto del podio fu Valentino Rossi, scattato dalla pole position, autore di una prova magistrale in sella alla sua Honda RC211V. A completare il podio Loris Capirossi e Max Biaggi, rispettivamente su Ducati e Honda Camel Pramac (il team satellite guidato da Sito Pons, ndr).

La gara non partì nei migliori di modi per gli italiani: Gibernau, infatti, con un'ottima partenza riuscì a beffare tutti e portarsi in testa alla corsa, mentre Rossi scivolò in quarta posizione. Capirossi, partito dalla seconda posizione, non si  lasciò intimorire e si portò subito in testa alla corsa. Al quinto giro, tuttavia, il portacolori Ducati fu costretto a cedere il comando a Biaggi e, due giri più tardi, non poté nulla contro un agguerritissimo Rossi. Sette giri dopo il "Dottore" riuscì a portarsi in testa grazie a una grande staccata in fondo al rettilineo. Quel sorpasso alla San Donato si rivelerò decisivo per la vittoria, ma le emozioni non finirono lì. Alle spalle di Valentino, infatti, Capirossi e Biaggi diedero vita a un incredibile testa a testa, con grandi sorpassi e contro-sorpassi. Alla fine ad avere la meglio fu il pilota Ducati, autore del giro veloce, che riuscì anche a portarsi a meno di due secondi dal leader della corsa, senza però impensierirlo seriamente.

POGGIALI E CECCHINELLO COMPLETANO L'OPERA

Non solo la MotoGP cantò italiano quel weekend. La domenica "tricolore" vide anche il trionfo del sanmarinese Manuel Poggiali nella classe 250cc e di Lucio Cecchinello in 125cc.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Manuel Poggiali (@manupoggiali54)

Alla sua stagione d'esordio nella classe intermedia, Poggiali regalò la terza vittoria stagionale all'italiana Aprilia (dopo quelle in Giappone e Sudafrica, ndr). Un risultato importante per la Casa, ma anche per il centauro originario di San Marino, che a fine stagione conquistò il titolo di Campione del Mondo della categoria, per altro da esordiente. Fu sempre Aprilia a trionfare anche in 125cc: nella classe leggera vinse Lucio Cecchinello, alla sua seconda vittoria stagionale (dopo la Spagna, ndr). Da segnalare anche l'ottimo quarto posto di un giovanissimo Andrea Dovizioso, all'epoca solo diciassettenne ma già capace di dimostrare il suo valore, tanto da laurearsi Campione del Mondo in 125cc l'anno dopo.

Giorgia Guarnieri

Leggi anche: MOTOGP | GP ITALIA AL VIA: LA GUIDA AL MUGELLO PER I TIFOSI

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi