Credits: Porsche Penske Motorsport
Credits: Porsche Penske Motorsport

Appuntamento da non perdere questo fine settimana per la 6h di Imola, seconda prova del FIA World Endurance Championship 2024. Hypercar e LMGT3 sono attese in azione sulle rive del Santerno per la prima volta, una sfida unica che precede in ordine cronologico la tradizionale tappa di Spa-Francorchamps e la leggendaria 24h Le Mans.

Ad oltre un mese dalla 1812 km del Qatar i protagonisti del Mondiale ripartono dall’Italia e da Imola. La pista romagnola accoglie il WEC al posto di Monza, tracciato che come noto non è al momento agibile in seguito agli ingenti lavori di ristrutturazione. Saranno molti gli aspetti da tenere in considerazione a Imola, pista che negli ultimi anni ha accolto più volte una tappa dell’European Le Mans Series e due edizioni della tre ore valida per il Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. 

Il traffico sarà una delle variabili principali da tenere in considerazione, una discriminante che abbiamo già potuto osservare a Lusail. Anche le qualifiche assumeranno indubbiamente un ruolo chiave, effettuare dei sorpassi nell’impianto imolese è notoriamente complicato. 

Porsche x2? 

Porsche Penske Motorsport ci riprova dopo aver vinto la prima sfida del 2024 ed aver ben figurato in North America. Kevin Estre/Laurens Vanthoor/André Lotterer  #6 e Matt Campbell/Michael Christensen / Frédéric Makowiecki #5 sono gli osservati speciali insieme alle varie unità private del marchio di Stoccarda.

In merito spiccano i protagonisti di Hertz JOTA che ripropone in azione Phil Hanson/Callum Ilott/Norman Nato   #12 e Oliver Rasmussen/Will Stevens/Jenson Button  #38. Resta immutato anche il tridente di Proton Competition con Harry Tincknell/Neel Jani/Julien Andlauer .

Porsche cerca il bis a Imola - Credits: Porsche Penske Motorsport

Ferrari, Lamborghini ed Isotta padrone in casa

Ferrari, Lamborghini ed Isotta Fraschini sono i marchi di casa in quel di Imola. Iniziamo dalle Rosse che provano a tornare tra i migliori con le auto ufficiali, solamente la 499P #50 targata AF Corse ha saputo conquistare dei punti significativi in Qatar con Robert Kubica/Yifei Ye/ Robert Shwartzman.

Attenzione quindi a Alessandro Pier Guidi/James Calado/Antonio Giovinazzi #51 e Antonio Fuoco/Nicklas Nielsen/Miguel Molina #50, rallentanti nell’opening round in Medio Oriente da una serie di errori che hanno pregiudicato l’esito finale.

L’Autodromo dedicato ad Enzo e Dino Ferrari sarà anche la sfida casalinga di Lamborghini e Isotta Fraschini, rispettivamente ai nastri di partenza con Mirko Bortolotti/Daniil Kvyat/Edoardo Mortara  #63 ed Carl Bennett/Jean-Karl Vernay/Antonio Serravalle  #11.  Menzione d’onore per la squadra bolognese che parallelamente ha debuttato anche nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship in occasione della 12h Sebring.

Ferrari all'attacco in casa - Credits: Ferrari

Toyota per il riscatto, Peugeot osservata speciale

Toyota tenta di rifarsi dopo il negativo avvio in quel di Lusail. I giapponesi non sono riusciti ad inserire neanche un prototipo sul podio, evento storico che non accadeva dalla 6h di Silverstone del 2018. Kamui Kobayashi/Nick De Vries/Mike Conway #7 e Ryo Hirakawa/Sébastien Buemi/Brendon Hartley   #8 hanno il chiaro intento di tornare in da subito tra i migliori, un test significativo in attesa di Spa e soprattutto di Le Mans.

Oltre ai nipponici l’attenzione generale sarà riposta su Peugeot che debutterà con la versione EVO della propria 9X8. L’ala posteriore sarà inserita nella zona posteriore, una novità assoluta dopo una serie infinita di test al Paul Ricard e non solo. Attenzione in ogni caso a Nico Müller/Jean-Éric Vergne/Mikkel Jensen #93 ed a Loïc Duval/Paul Di Resta /Stoffel Vandoorne #94, equipaggi che puntano alla Top3 dopo la solida prestazione in Qatar.

La nuova Peugeot è pronta per scendere in pista - Credits: Peugeot

Anche Cadillac Racing è attesa ad una risposta. Alex Lynn ed Earl Bamber sono attesi ad una nuova sfida, il britannico ed il neozelandese hanno disputato lo scorso settembre uno specifico test in vista della corsa di questo week-end ad Imola. Gli americani cercano  il podio, il passo mostrato in Qatar è stato più che mai interessante dopo un avvio da dimenticare caratterizzato da un contatto. Ricordiamo che General Motors ha perso il proprio risultato in Top4 dopo tre settimane dalla 1812km di Lusail in seguito ad una squalifica dovuta ad un’irregolarità tecnica.

Nel gruppo delle Hypercar sarà curioso vedere come si comporteranno Alpine e BMW, due LMDh al debutto come Lamborghini. Imola rappresenta sicuramente un nuovo importante test per le due auto citate che come Lamborghini pagano una presenza inferiore in pista rispetto ai rivali (ci riferiamo ovviamente al FIA WEC).

Alla vigilia della sfida imolese è da rimarcare il debutto in Hypercar per Jules Gounon. L'andorrano rimpiazzerà in Alpine Ferdinand Habsburg, out dopo un incidente avvenuto in quel di Aragon con il prototipo francese. Il campione in carica del GTWC Europe avrebbe dovuto correre questo week-end nel GTWC Asia.

6h Imola, Pure Rxcing Porsche per il bis 

Dopo la vittoria nell’Asian Le Mans Series, il FIA WEC è iniziato alla grande per Pure Rxcing, team legato a Porsche che ha primeggiato in Qatar con Alex Malykhin/Joel Sturm /Klaus Bachler. La squadra che corre con licenza lituana, presente nello schieramento con il supporto di Manthey, ha avuto la meglio su Heart of Racing Aston #27 e D’Station Racing Aston #777, team che almeno una volta nelle prime dieci ore dell’anno hanno saputo prendere il comando della concorrenza.

Pure Rxcing Porsche #92 - Credits: Porsche Motorsport

Ian James/Daniel Mancinelli/Alex Riberas #27 e Marco Sorensen/Clément Mateu /Erwan Bastard #777 ci riprovano in compagnia delle due riconoscibili BMW M4 GT3 di WRT, team che nuovamente vedrà in scena Valentino Rossi/Ahmad Al Harthy/Maxime Martin #46 e Augusto Farfus/ Darren Leung/Sean Gelael #31.

Ritorno in quel di Imola con le quattro ruote per Rossi che nel 2022 debuttò full-time con le auto in occasione della tappa valida per il GTWC Europe. Attenzione sulle rive del Santerno anche alle due Ferrari 296 GT3 targate  Vista AF Corse ed alla Lamborghini #85 delle Iron Dames, due team che potrebbero regalare qualche sorpresa dopo aver raggiunto la Top10 in Medio Oriente.

Il secondo atto del FIA World Endurance Championship verrà proposto nuovamente su Eurosport (Discovery +). Da venerdì le prove libere, mentre domenica ci sarà da divertirsi con manifestazione che scatterà alle 13.00.

Luca Pellegrini 

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi