Il momento tanto atteso è finalmente arrivato. La Scuderia Ferrari ha presentato ufficialmente la F1-75, monoposto con cui il team di Maranello lancia la sfida al Mondiale di F1 2022. Una vettura caratterizzata da una colorazione rinnovata da un’inedita banda nera, ma anche da soluzioni tecniche interessanti.

L’ANNO DEL RISCATTO

Dopo due stagioni veramente avare di soddisfazioni in questo 2022 la Scuderia Ferrari è chiamata al riscatto. Tanti sono stati i proclami cosi come tante sono le aspettative su una monoposto che dovrà riportare in alto il nome di Maranello alla luce di tutti gli sforzi fatti negli ultimi due anni. E’ risaputo infatti che la F1-75 ha richiesto parecchio lavoro tanto da dirottare buona parte degli uomini sul progetto, sacrificando di fatto la stagione 2021.

Una stagione 2021 che ha comunque regalato il terzo posto nella classifica costruttori alla Ferrari, con i due piloti Carlos Sainz e Charles Leclerc che hanno dato il massimo nonostante le difficoltà. Con la F1-75 e grazie anche al nuovo cambio di regolamento, a Maranello sono convinti di invertire la rotta presentando una monoposto non solo rinnovata nel look, ma anche nelle soluzioni tecniche.

LA FERRARI F1-75

La Ferrari F1-75 infatti sfoggia una inedita banda nera come già avevamo avuto modo di vedere nelle nuove divise presentate qualche giorno fa. Nero che predomina anche nei due alettoni: anteriore e posteriore, donando alla monoposto un look sicuramente più aggressivo. Ma quello che interessa di più a tutti gli appassionati sono le soluzioni tecniche ed in Ferrari ne hanno trovate di molto interessanti. 

[embed]https://twitter.com/ScuderiaFerrari/status/1494300863036338185[/embed]

Si nota infatti che la Ferrari F1-75 ha seguito una filosofia diversa dalle monoposto presentate finora soprattutto per quanto riguarda le pance e le fiancate. Fiancate che presentano un ampio incavo nella sezione superiore, con delle feritoie in stile Aston Martin che dovrebbero servire a smaltire meglio il calore, mentre il cofano motore è abbastanza stretto. Le sospensioni sono sempre push rod anteriore e pull rod posteriore come nella passata stagione. Con la differenza che nella Ferrari F1-75 il posteriore appare più inclinato mentre gli ammortizzatori e le barre di torsione sono invece in posizione maggiormente avanzata.

APPUNTAMENTO IN PISTA

Una Ferrari F1-75 che dall’aspetto ha sicuramente tutte le carte in regola per giocarsi il Mondiale di F1 2022, ma adesso bisognerà vedere se le soluzioni adottate dagli uomini di Maranello troveranno riscontro in pista.

Ricordiamo che il primo shakedown stagionale sarà a Barcellona per i primi test ufficiali dal 23 al 25 Febbraio sul circuito del Montmelò. Restate sintonizzati sulle pagine di LiveGP per tutti gli approfondimenti sulla Ferrari F1-75, con analisi tecniche e dichiarazioni dei protagonisti.

Julian D’Agata

Leggi anche: F1 | FERRARI AI NASTRI DI PARTENZA, CARLOS SAINZ: “F1-75 INNOVATIVA AL MASSIMO”

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi