Charles Leclerc ha chiuso il GP d’Italia di F1 in seconda posizione anche a causa di una strategia della Ferrari ancora una volta discutibile. Ma con il senno di poi, si poteva fare meglio oggi?

LECLERC: LA GRINTA NON BASTA

E’ stato un GP d’Italia che an cosa una volta non ha sorriso alla Scuderia Ferrari, che nonostante le grandi aspettative della vigilia non riesce a portare a casa la vittoria. Eppure ci ha provato Charles Leclerc dando tutto quello che aveva, ma alla fine Verstappen è stato imprendibile. Una Red Bull che oggi aveva un gran passo gara, ma un momento cruciale della gara lo ha agevolato verso una facile vittoria.

Momento cruciale che per l’esattezza arriva al giro 13, quando il ritiro di Sebastian Vettel causa la Virtual Safety Car. In quel momento al box Ferrari si decide di richiamare Leclerc per il cambio gomme optando per le medie con la speranza che l’olandese della Red Bull faccia lo stesso. Verstappen invece prosegue con il suo stint e con la VSC che termina proprio nel momento in cui la Ferrari rientra ai box rende tutto più facile al Campione del Mondo in carica.

Da li in poi per l’olandese è un GP Italia tutto in discesa, dove grazie ad un gran ritmo della sua Red Bull ed un ottima gestione delle gomme riesce a mantenere facilmente la testa della corsa. Non basta per Leclerc l’aver inanellato una serie di giri veloci poiché il guadagno nei confronti di Verstappen è veramente minimo. Il secondo colpo di scena poi arriva al giro 48 quanto un altro ritiro, questa volta di Ricciardo, fanno scattare la Safety Car. Tutti vanno ai box per il cambio gomme, ma il recupero della McLaren dell’australiano si rivela più complicato del previsto e la gara termina così dietro la vettura di sicurezza.

SI POTEVA FARE MEGLIO?

Una vittoria che sembrava alla portata ed invece sfuma ancora una volta davanti ai tifosi della Ferrari nel Tempio della Velocità di Monza. Ma la domanda adesso è: si poteva fare di meglio? Sicuramente se gli uomini di Maranello non avessero fermato Leclerc al giro 13 sarebbe stato un GP d’Italia più combattuto, ma difficilmente si sarebbe potuto portare a casa la vittoria. Il ritmo di Verstappen infatti oggi era superiore a quello della Ferrari e non sarebbe stato facile per il monegasco tenere dietro la Red Bull fino alla fine. 

Un altra occasione poteva esserci se si fossero corsi gli ultimi giri, in cui Leclerc avrebbe avuto una possibilità con soft nuova di attaccare l’olandese, ma la lentezza dei commissari e della FIA non hanno permesso un finale diverso da quello andato in scena. Rimane l’amarezza per non aver colto una vittoria che sembrava alla portata ma difficilmente con questo Verstappen si sarebbe riusciti a fare meglio oggi come dichiarato dallo stesso Leclerc al termine della gara.

LE DICHIARAZIONI DI LECLERC

Al termine del GP Italia di F1, il monegasco della Ferrari ha dichiarato: “E' un finale frustrante, speravamo di potercela giocare alla fine. Purtroppo eravamo secondi per quanto accaduto in precedenza, peccato perché nel duello finale avrei dato tutto. Mi sarebbe piaciuto vincere davanti a questi fantastici tifosi ma oggi non era possibile. Riguardo la sosta anticipata non sapevamo cosa avrebbe fatto Red Bull, non sono estremamente contento di essere arrivato secondo, ma va bene così. Il passo oggi era molto buono, ma non era sufficiente. Ringrazio tutti per il sostegno, a Monza il pubblico è sempre incredibile. Peccato per il secondo posto, abbiamo dato tutto”.

Julian D’Agata

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi