F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Il CIV Superbike si apre a Misano con una Gara 1 caotica. La pioggia, caduta nel primo giro di gara, ha provocato una bandiera rossa. Alla ripartenza, Lorenzo Zanetti ha letteralmente dominato la gara. Il pilota di Broncos Racing, vincitore a Imola dell'ultima gara del passato campionato, precede la Suzuki di Kevin Manfredi e la Honda di Simone Saltarelli.

ZANETTI FA IL BIS DOPO IMOLA

La stagione del CIV Superbike 2022 si è chiusa proprio nel segno di Lorenzo Zanetti. Il pilota Ducati ha infatti vinto Gara 2 sull'amato tracciato di Imola, pista da lui prediletta. Un ritorno alla vittoria che ha lasciato scalpore al tempo, dopo il brutto infortunio capitato proprio a Misano. In occasione del primo round della scorsa stagione, Zanetti è stato vittima di un infortunio che lo ha tenuto ai box per mesi. Proprio sulla pista intitolata a Marco Simoncelli, Zanetti domina una Gara 1 bagnata. Fin dal primo giro l'alfiere di Broncos Racing ha imposto un ritmo impareggiabile per gli altri piloti. A fine gara il vantaggio sul secondo classificato è di ben 17 secondi: ciò ha dell'incredibile, se si pensa che la gara è durata solo 14 giri invece di 16 (a causa dell'interruzione per bandiera rossa, ndr).

PRIMO PODIO PER MANFREDI CON SUZUKI

Le condizioni di pista bagnata hanno permesso a piloti con un pacchetto tecnico inferiore di fare un bel risultato. Uno su tutti è senza dubbio Kevin Manfredi, che ha conquistato il primo podio al CIV Superbike con la Suzuki del team Penta Motorsport. Nonostante una GSX ormai datata, il #34 è riuscito a prendere un vantaggio confortevole nei confronti degli inseguitori nei primi giri. La discreta conoscenza delle gomme Dunlop da pioggia ha permesso a Manfredi e Simone Saltarelli di avere un vantaggio nei confronti degli avversari. Saltarelli ha commesso un errore alla curva del Tramonto al 9° giro, lasciando così strada libera a Vitali. Solo nell'ultimo giro il pilota TCF ha vinto la volata con il #70 per soli 37 millesimi.

DISASTRO PER APRILIA, PIRRO E DELBIANCO

Luca Vitali ha concluso in quarta posizione la prima manche stagionale del CIV Superbike. Flavio Ferroni chiude in 5^ posizione davanti a Nicola Chiarini, al debutto nella categoria. Se sono stati tanti i piloti ad approfittare delle condizioni, alcuni dei favoriti per la vittoria del CIV hanno avuto un sabato complicato. Il nove volte campione Michele Pirro è partito davvero forte nei primi metri di gara, salvo poi retrocedere nei giri successivi. Alla fine dei 14 giri il pilota del Barni Spark Racing Team ha chiuso "solo" al 7° posto.

Brutta giornata anche per il vice-campione del CIV Alessandro Delbianco, passato sulla Yamaha del team Keope per questa stagione. Il #52, lo scorso anno sull'Aprilia di Nuova M2 Racing, non ha mai girato sul bagnato con la R1. È senza dubbio il momento peggiore quello della gara per scoprire questa nuova condizione. Delbianco non ha saputo fare meglio del 10° posto finale. Le Aprilia di Nuova M2 Racing erano partite con i favori del pronostico dopo delle qualifiche da protagonista. Purtroppo, la pioggia non ha aiutato i piloti della RSV4: Samuele Cavalieri ha chiuso 8°, mentre Luca Bernardi solo 13°.

Valentino Aggio

Leggi anche: CIV | ENTRY LIST 2023: OLTRE 120 PILOTI AL VIA SOGNANDO IL TRICOLORE