Sono state annunciate le line-up degli undici team per i rookie test della Formula E che si svolgeranno lunedì 24 aprile sul circuito di Berlino, dopo l'E-Prix. Alcuni grandi nomi incontreranno le monoposto full-electric. L'ex pilota di F1 Daniil Kvyat, che girerà con Nio, il campione della Formula 2 2022 Felipe Drugovich in Maserati e il nostro Luca Ghiotto, che debutterà nella categoria con la Nissan. Alcuni di questi piloti probabilmente faranno capolino anche nelle prove libere dei prossimi E-Prix, visto che da quest'anno la Formula E richiede ai team di concedere almeno due sessioni di FP1 ai rookie.

Porsche

La squadra di Stoccarda si affida al cinese Yifiei Ye e al tedesco David Beckmann. Il primo, campione sia dell'European Le Mans Series che dell'Asian Le Mans Series, al momento corre nel WEC. Ha disputato i primi due round con il team Jota nella classe LMP2, e da Spa dovrebbe correre in Hypercar con la Porsche LMDh privata dello stesso team inglese. Beckmann, invece, ha corso in F2 lo scorso anno con il team Trident, e per lui questo sarà  un test importante, poiché nel round di Giacarta sostituirà André Lotterer in Andretti, con il connazionale che sarà impegnato nella preparazione della 24 ore di Le Mans.

Envision Racing

Il primo pilota scelto è Jack Aitken. Inglese, ha un passato in F2, nell'IMSA e nel DTM, e nel 2020 disputò anche il GP di Sakhir in Williams al posto di George Russell, a sua volta chiamato in Mercedes per sostituire Lewis Hamilton. Al suo fianco ci sarà Johnny Edgar, attualmente impegnato in Formula 3 con MP Motorsport.

DS-Penske

A rappresentare il team di Versailles saranno Robert Shwarztman e Will Stevens. Il primo, russo, ha vinto nel 2019 la Formula 3, e attualmente corre nel GTWC con la Ferrari di AF Corse. Proprio del team del Cavallino è terzo pilota e collaudatore in F1. Stevens, invece, ha un passato decisamente pieno: dopo aver corso in F1 con Caterham e Marussia-Manor, si è cimentato nel WEC, categoria in cui nel 2022 ha vinto il titolo nella classe LMP2 con Jota e in cui ha ottenuto due successi di classe a Le Mans, nel 2017 nella GTE AM e lo scorso anno in LMP2. Quest'anno, inoltre, correrà con Yifei e con Da Costa, a partire da Spa, in Hypercar, sempre con la Porsche del team Jota.

Jaguar

Il team inglese ha deciso di optare per una coppia di fratelli di piloti già visti in Formula E. Il primo è Simon Evans, fratello maggiore di Mitch. Simon ha un passato nel turismo, e nel 2020 ha vinto il Jaguar I-Pace Trophy, all'epoca serie di contorno della Formula E. Decisamente più famoso è invece Sheldon Van Der Linde, fratello di Kelvin (che ha sostituito Robin Frijns in ABT questa stagione), anche lui con esperienza prevalentemente nel turismo e campione del DTM nel 2022. Il sudafricano aveva già svolto il pilota di riserva di BMW nella stagione 2019-2020.

Andretti

La squadra americana ha fatto una scelga casalinga, optando per Linus Lindqvist. Svedese, nel 2022 si è laureato campione della Indy Lights (ora Indy NXT) proprio con Andretti, ma non è riuscito a fare il salto in Indycar. Insieme a lui ci sarà Zane Maloney, pilota delle Barbados di proprietà Red Bull, che attualmente corre con Carlin in Formula 2.

McLaren

Il team di Woking affiderà le sue vetture a Charlie Eastwood e a Luke Browning. Il primo attualmente corre nel WEC nella classe GTE AM con l'Aston Martin del team ORF by TF, categoria di cui divenne vicecampione nella stagione 2019-2020. Quest'anno ha già vinto il titolo della Asian Le Mans Series nella classe LMP2. Browning, invece, è un giovane talento inglese, campione nel 2023 della GB3 e attualmente impegnato in Formula 3 con Hitech.

[embed]https://twitter.com/FIAFormulaE/status/1648273680558960641[/embed]

Mahindra

Tripla scelta per la squadra indiana, che con tre piloti selezionati dovrà verosimilmente dividere in due il programma di una delle vetture. Proveranno per la prima volta una Formula E Jehan Daruvala, da inizio anno pilota di riserva del team di Formula E e che alterna l'impegno alla sua avventura in F2 con il team MP Motorsport e Jordan King, che dal 2021 ricopre il ruolo di pilota del simulatore, dopo aver corso anche lui in F2. Rappresenta invece una novità lo spagnolo Roberto Mehri, ex pilota Marussia-Manor e attualmente impegnato nel Mondiale Endurance.

NIO

Pezzo da novanta per il team cinese, che schiererà il pilota con il palmares più corposo. Al volante di una delle due vetture ci sarà Daniil Kvyat, ex pilota di F1 con Red Bull e Toro Rosso/Alpha Tauri, attualmente impegnato nel Mondiale Endurance con Prema. Per il russo, che il prossimo anno sarà alfiere di Lamborghini nel progetto LMDh, potrebbe essere uno step importante, visto che alcuni rumor lo danno come titolare proprio con Nio la prossima stagione in Formula E. Insieme a lui ci sarà Mikel Azcona, campione la scorsa stagione del WTCR con Hyundai e attualmente impegnato nella stessa categoria. Lo spagnolo ha già avuto modo di correre con vetture elettriche, avendo preso parte nel 2021 all'ETCR con la Cupra, chiudendo il campionato al terzo posto.

Nissan

Scelta interessante quella del team giapponese, che si affida a Luca Ghiotto e a Victor Martins. Il pilota veneto, vicecampione in GP3 nel 2016 e terzo in F2 nel 2019, sarà l'unico italiano presente, e la sua collaborazione con Nissan non si ferma qui, visto che ne è anche pilota del simulatore. Martins, invece, è il campione in carica del Formula 3, e attualmente corre con la ART in F2, oltre a far parte del vivaio Alpine. Per il francese questo test in Formula E potrebbe essere una scelta in chiave futura, visto che, al momento, i sedili nel team di F1 resteranno bloccati da Ocon e Gasly.

Maserati

Saranno Felipe Drugovich e Hugh Barter i test driver di Maserati. Drugovich, campione nella passata stagione in F2, al momento è pilota di riserva dell'Aston Martin, team per cui ha disputato i test prestagionali in sostituzione dell'infortunato Stroll, e di McLaren in F1. Barter, invece, vanta in carriera due secondi posti nei campionati di F4 francese e spagnola, conseguiti lo scorso anno, e questa stagione corre in F3 con Campos. Classe 2005, Barter sarà il pilota più giovane a prendere parte ai test.

ABT

Infine, due nomi abbastanza sorprendenti per quanto riguarda la ABT. Il primo è quello di Adrien Tambay, figlio dell'ex pilota Ferrari Patrick e campione nel 2022 dell'ETCR, la serie elettrica per vetture turismo, dopo le esperienze nel DTM e nel WEC. L'altro è Tim Tramnitz, giovanissimo pilota tedesco vicecampione nel 2021 nelle F4 italiana e tedesca. Attualmente corre in Formula Regional con il team R-Ace GP, campionato che proprio questo weekend, prima dei test, prenderà il via a Imola.

Alfredo Cirelli

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi