Va a Jack Miller la pole position della classe MotoGP al Misano World Circus, in un turno condizionato dalla pioggia caduta a pochi istanti dal via delle qualifiche. L'australiano torna in pole e lo fa sul circuito di casa Ducati, marchio che lascerà alla fine della stagione. Alle sue spalle il compagno di squadra Francesco Bagnaia che però dovrà scontare tre posizioni di penalità e scatterà in quinta posizione. In prima fila domani quindi oltre a "Jackass" troveremo Enea Bastianini e Marco Bezzecchi. Solo ottavo il leader del mondiale MotoGP Fabio Quartararo.

Q1: AVANTI IL TEAM MOONEY VR46

Turno di qualificazioni condizionato dalla pioggia che è tornata sul Misano World Circuit proprio a metà della sessione. Per i piloti quindi è stato possibile fare un solo tentativo per accedere al Q2. A chiudere davanti a tutti nell'unnico tentativo a disposizione è stato dunque Marco Bezzecchi. Il "Bez" è stato l'unico a rompere il muro del 32" fermando il cronometro in 1'31"961. Alle sue spalle il compagno di squadra Luca Marini portando così anche la seconda Ducati Mooney VR46 nel Q2. Resta escluso per soli 54 millesimi Jorge Martin che domani sarà costretto a scattare dalla tredicesima posizione.

Credits: Bonora Agency

Quarta piazza e quindi quinta fila per Fabio Di Giannantonio con la Ducati del team Gresini. Il pilota romano dopo la pole del Mugello, proprio in condizioni come queste non è riuscito a replicarsi e precederà in griglia Brad Binder. Sarà Alex Marquez la migliore delle Honda in griglia di partenza. Il pilota di Cervera ha fermato il crono in 1'32"631, 27 millesimi meglio del padrone di casa Michele Pirro. Il collaudatore Ducati MotoGP chiude al settimo posto in 1'32"658 davanti ad Andrea Dovizioso all'ultima qualifica in carriera. Chiudono la top10 le due Repsol Honda con Pol Espargaro davanti a Stefan Bradl. Proprio nel box Honda è da segnalare il ritorno di Marc Marquez che questa mattina è arrivato in circuito per prepararsi ai test di martedì e mercoledì.

Credits: motogp.com
Q2: MILLER GUIDA LA PATTUGLIA ROSSA

La pioggia caduta a metà Q1 ha suggerito un approccio più cauto ai top rider tanto che Pecco e diversi altri piloti sono entrati per il primo run con le gomme rain. Dopo un solo giro si sono presto accorti che per tentare l'assalto al tempo era necessario passare alle slick. Passaggio immediato nei box e cambio moto. Le condizioni della pista sono migliorate giro dopo giro ed i piloti passaggio dopo passaggio sono andati a migliorare i propri riferimenti.

Al termine dei quindici minuti di Q2 a spuntarla è stata Jack Miller con il tempo di 1'31"899. L'australiano si è preso così una pole che gli mancava dal GP d'Argentina 2018. In seconda posizione il suo compagno di squadra, Francesco Bagnaia unico altro pilota a scendere sotto il muro del 32". Pecco sfiora la pole per soli quindici millesimi di secondo, tanto gli sarebbe bastato per partire domani una sola casella dietro la prima fila. Il pilota piemontese dovrà infatti scontare tre posizioni di penalità per aver ostacolato Alex Marquez nelle FP1.

Credits: Bonora Agency

Terza posizione per Enea Bastianini lontano un decimo da Pecco. Dopo l'ottimo venerdì Enea avrà sicuramente vita più facile dello scorso anno quando salì sul podio scattando dalla diciottesima posizione. Chiuderà la prima fila grazie alla penalità di Pecco, Marco Bezzecchi, Passato dalla Q1, il rookie del team Mooney VR46 scatterà nuovamente dalla prima fila come già accaduto al Mugello.

Aprirà la seconda fila Mavericck Vinales, che si è confermato in ottima forma sulla pista e come ci ha raccontato ieri è pronto qualunque siano le condizioni della pista. In quinta piazza come detto scatterà Pecco mentre dietro di lui partirà un'altra Ducati, quella di Johann Zarco. Settima piazza per Luca Marini con la seconda delle Ducati Mooney VR46. Luca Marini chiude un incredibile striscia per Ducati che mette sei Desmosedici GP nelle prime sette posizioni. Scatterà solamente ottavo il leader del mondiale MotoGP, Fabio Quartararo. Con la sua M1 nonostante abbia compiuto i suoi giri a poca distanza da Pecco Bagnaia potendolo usare come riferimento tra i due si sono inserite ben cinque moto nella classifica finale.

Solo nono Aleix Espargaro, più in difficoltà rispetto al compagno di squadra a trovare il limite in queste condizioni. Decima piazza per Miguel Oliveira, uno dei pochi ad azzardare fin dal primo passaggio la gomma slick. Nel finale di turno non è riuscito però a mantenere il passo dei colleghi. Il portoghese scatterà dalla quarta fila davanti a Franco Morbidelli e Alex Rins.

Credits: motogp.com
Mathias Cantarini
LEGGI ANCHE: MOTOGP | GP SAN MARINO, JACK MILLER: “LA MOTO SI È COMPORTATA BENE”

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi