F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Sabato è il giorno della MotoE al GP d'Austria. Anche al Red Bull Ring la classe elettrica ha regalato emozioni, ma ha comunque visto un solo vincitore. Mattia Casadei ha conquistato entrambe le gare austriache, balzando così al 2° posto in campionato. In Gara 2 Matteo Ferrari e Kevin Zannoni hanno completato una splendida tripletta italiana.

GARA 1 | DISASTRO FERRARI, VINCE CASADEI

La MotoE al GP d'Austria apre il Sabato di gare con una prima manche piena di colpi di scena. Sicuramente Gara 1 avrà un impatto sulla classifica del mondiale, in quanto Matteo Ferrari ha gettato alle ortiche la possibilità di riaprire il campionato. Arrivato con 15 lunghezze di svantaggio su Jordi Torres (5°), l'italiano ha approcciato la gara in maniera aggressiva, rimanendo nelle prime posizioni per tutti i 7 giri della corsa. Sfruttando l'errore di Mattia Casadei in curva 8, Ferrari si è messo in testa ed ha aumentato il proprio ritmo, prendendo così qualche metro di vantaggio sugli inseguitori. Proprio in curva 7 dell'ultimo giro il pilota Felo Gresini ha perso l'anteriore della sua V21L a sole tre curve dalla fine.

Ringrazia Mattia Casadei, che si porta a casa il secondo successo consecutivo dopo quello in Gara 2 di Silverstone. L'italiano precede sotto la bandiera a scacchi Eric Granado e Kevin Zannoni, al primo podio di carriera dopo la pole position di ieri. Il pilota di SIC58 Squadra Corse ha provato l'attacco ai danni del brasiliano in curva 5, ma senza successo. Zannoni si è invece dovuto difendere dal ritorno di Héctor Garzó, alla fine 4° al traguardo. Miquel Pons è 7° nonostante il Long Lap Penalty davanti ad Alessandro Zaccone e Mika Pérez, mentre Esteve "Tito" Rabat chiude la top 10. Randy Krummenacher è solamente 11° dopo il successo in Gara 1 di Silverstone, mentre Nicholas Spinelli è 12° dopo aver scontato il LLP. Alessio Finello è 14°, mentre Andrea Mantovani è caduto in curva 6 nel corso del primo giro. Il pilota ferrarese ha perso il posteriore in entrata curva, finendo così nella ghiaia.

MOTOE | GP AUSTRIA, I RISULTATI DI GARA 1

Credits: MotoGP Website

GARA 2 | DOPPIETTA MAGICA PER CASADEI, TRIPLETTA ITALIANA!

Giù il cappello davanti a Gara 2 di Mattia Casadei in MotoE al GP d'Austria. Il pilota di Pons Racing conquista entrambe le manche del Red Bull Ring, arrivando così a ben tre successi consecutivi. Il #27 ha preso la testa della corsa al primo giro dopo un bel sorpasso ai danni di Kevin Zannoni, non lasciando più la leadership fino alla bandiera a scacchi. Dietro al pilota Pons ci sono altri due italiani, che completano così una splendida tripletta tricolore in MotoE al GP d'Austria. Matteo Ferrari si rifà in parte dalla delusione di Gara 1, superando all'ultimo giro lo stesso Kevin Zannoni, che chiude così il podio.

Miquel Pons ha beffato all'ultimo giro Héctor Garzó per la quarta posizione. I due sono arrivati leggermente attardati rispetto al terzetto di testa: questo perché al penultimo giro è caduto Eric Granado in curva 3, che conclude così la striscia di tre podi consecutivi. Nonostante un weekend complicato, Jordi Torres riesce comunque a mantenere la leadership in classifica grazie al 6° posto. Randy Krummenacher e Hikari Okubo precedono altri due italiani Andrea Mantovani e Kevin Manfredi, che chiudono così la top 10. Alessandro Zaccone (11°) e Nicholas Spinelli (13°) sono gli altri due italiani in zona punti.

MOTOE | GP AUSTRIA, I RISULTATI DI GARA 2

Credits: MotoGP Website

TORRES ANCORA A +15, MA SU CASADEI

Il weekend di MotoE al GP d'Austria è stato disastroso, sotto un certo punto di vista, per Jordi Torres. Il pilota spagnolo di Aspar non è stato veloce in alcuna sessione di prove, tantomeno in gara. Nonostante ciò, il #81 ha mantenuto intatto il proprio vantaggio in classifica iridata con solo due round (Montmeló e Misano, nde) al termine della stagione. Con 189 punti, Torres ha ancora 15 punti di vantaggio sul primo inseguitore, ma non è più Matteo Ferrari. Forte dei tre successi consecutivi, Mattia Casadei si è imposto al secondo posto in classifica con 174 punti, 15 in meno del due volte campione. Ferrari rimane comunque a contatto, 3° a 173 punti (-16). Dietro c'è stato un grandissimo salto in classifica da parte di Kevin Zannoni: l'italiano balza dal 10° al 7° posto in campionato.

Valentino Aggio

Leggi anche: MOTOE | GP GRAN BRETAGNA: KRUMMENACHER E CASADEI CONQUISTANO UNA SILVERSTONE BAGNATA