Non ha di certo tradito le attese il gran finale della stagione 2023 firmato FX Racing Weekend, andato in scena nella spettacolare cornice del Misano World Circuit. Tre giorni di frenetica attività in pista hanno caratterizzato il round conclusivo di un’annata ricca di soddisfazioni per la serie organizzata da Luca Panizzi, assegnando ben tredici titoli assoluti e dando vita ad oltre trenta gare tutte trasmesse in diretta streaming. Quasi 250 piloti si sono dati battaglia lungo i 4226 metri dell’autodromo intitolato a Marco Simoncelli, in un appuntamento che ha posto le basi per un 2024 che si preannuncia ricco di novità per il prestigioso contenitore agonistico tricolore.

GT4 ITALY: IL TRIONFO DI LEUTWILER

Ad iscrivere per primo il proprio nome nell’albo d’oro del GT4 Italy ci ha pensato Nicolas Leutwiler. L’esperto pilota svizzero, portacolori Centro Porsche Ticino, ha conquistato il titolo della serie che gode della licenza ufficiale SRO Motorsports Group, grazie al secondo posto ottenuto in gara-1 alle spalle di Pierluigi Veronesi (Autorlando Sport) ed al successo conquistato nella seconda manche davanti a Gianpiero Cristoni. Ad ottenere il terzo gradino del podio il duo sloveno formato da Andrej Lah e Matej Kosic (Lema Racing), mentre il terzo contendente al titolo Tommaso Lovati è stato costretto alla resa dopo un incidente in qualifica.

Con il titolo già aritmeticamente assegnato a Federico Scionti (Lamborghini Roma by DL Racing), l’ultimo atto stagionale della Supersport Series GT ha registrato invece il successo della Porsche 911 Cup di Riccardo Romagnoli davanti ad Alessio Scauzillo e Paolo Prestipino in gara-1, mentre nella seconda prova un contatto iniziale proprio tra Romagnoli e Scauzillo ha favorito la fuga da parte di Luciano Micale (ZRS Motorsport), abile ad imporsi nei confronti di Domenico Zonin e Cristian Bortolato.

FX PRO SERIES: SEGRE DETTA LEGGE

Grandi emozioni sono arrivate anche dalla FX Pro Series, con Matteo Segre che ha completato un’annata da grande protagonista conquistando il titolo già al termine di gara-1 grazie ad un perentorio successo colto davanti a Elia Galvanin e Mattia Bucci. In una stagione che ha portato alla ribalta tanti giovani talenti al volante delle Tatuus T014, la seconda manche ha registrato il primo centro stagionale dello stesso Bucci davanti a Lorenzo Mariani, con Segre sul terzo gradino del podio in seguito ad una penalità di 25” per un contatto di gara con Daminato. Incredibile testa a testa nella graduatoria AM, dove Ferdinando Ferrante è riuscito ad avere la meglio nei confronti di Andrea Gilardoni per una manciata di punti, nell’ambito di un fine settimana che ha registrato la doppietta di Mariani.

TONIZZA E CRITELLI SUL TRONO DELLE PREDATOR'S

I campionati Predator’s hanno invece dato vita alle ultime quattro gare della stagione, con le due prove conclusive che hanno messo in palio come da regolamento l’assegnazione del punteggio doppio. A svettare nel Trofeo Predator’s è stato David Tonizza, capace di imporsi in ben tre occasioni e dovendo alzare bandiera bianca soltanto in gara-2 a seguito di un contatto poco dopo il via. L’iridato F1 eSports ha così conquistato il suo primo titolo nella stagione d’esordio in monoposto, mentre grazie ad un’incredibile rush finale Federico Crozzolo è riuscito a primeggiare nella graduatoria AM scavalcando in extremis Andrea Cavigioli, con Gabriele Bini che invece ha potuto fregiarsi del titolo tra le PC016Y.

Stupenda bagarre finale anche nella FX3, con Davide Critelli che è riuscito nell’impresa di aggiudicarsi le manche finali dopo un incredibile duello con Andrea Zaniboni risoltosi soltanto nelle ultime curve, centrando l’obiettivo di conquistare il titolo assoluto; nella stessa categoria, a conquistare il successo nella graduatoria AM è stato Andrea Campagna davanti a Giuliano Lolli.

ATCC ITALY, GIOIA PER BODEGA E VERDI

Finale in bellezza anche per quanto riguarda le categorie Turismo, presenti a Misano con ben tre schieramenti. La serie “regina” ATCC Italy ha incoronato Giuseppe Bodega (Meteco Corse) quale vincitore del titolo nella Prima Divisione, al termine di due gare che hanno registrato il successo da parte degli alfieri Pro Race, con Fabrizio Fede e Alessandro Lisi sul gradino più alto del podio. Vincenzo Montalbano (Autostar Motorsport) si è tolto la soddisfazione di chiudere la stagione con un doppio piazzamento sul podio nella classifica assoluta, mentre Luca Verdi (Bolza Corse) ha celebrato la conquista del titolo nella Seconda Divisione con un doppio successo di categoria.

Nella ATCC Cup ad imporsi nelle due gare sono stati Federico Antonelli e Matteo Pioppi (entrambi su Mini), ma a celebrare il titolo nella combattutissima Divisione Bmw 318 Cup è stato Michele Parretta, autore di un doppio successo anche a Misano. Doppio centro per Lorenzo Tocci (Tecnosport) davanti ad Andrea Carpenzano nella One Cup Series e per Mario Moccia (Tirreno Motorsport) nella classe D, mentre Andrea e Maurizio Fumi hanno potuto celebrare i rispettivi successi di classe, con il primo in grado di centrare anche la vittoria assoluta davanti a Roberto Fortis. Finale thrilling nella RS Cup, dove un’irregolarità tecnica riscontrata sulla vettura di Walter Lilli (vincitore di ambedue le gare) ha di fatto consegnato il titolo assoluto nelle mani di Massimiliano Moro, portacolori Bolza Corse.

FORMULA CLASSIC, ARALLA CAMPIONE

Uno schieramento di grande prestigio ha accompagnato il gran finale di stagione della Formula Classic: a conquistare il successo nelle due gare è stato Valerio Leone al volante della Dallara 390, mentre Matteo Aralla si è aggiudicato il titolo di campione assoluto imponendosi anche nella graduatoria F.3 a bordo della Reynard F903. Gioia anche per Giovanni Giordano, al top nel gruppo Monomarca Italia su Abarth Se 033.

LE ALTRE GARE: NASKA TRIONFA NELLA EUROLEGENDS

Grande spettacolo regalato sul circuito romagnolo anche dalle sfide che hanno visto come protagoniste le Legends Cars: nella serie tricolore a salire sul gradino più alto del podio sono stati Claudio Cappelli e Luca Ferrario, mentre l’atto finale della Eurolegends Cup ha sancito il trionfo sul trono continentale di Alberto Naska, al termine di cinque manche combattute dalla prima all’ultima curva. Finale rocambolesco anche nella Lotus Cup Italia, con Massimo Abbati che è riuscito a ribaltare a proprio favore la situazione grazie alla doppietta conquistata nel round finale di Misano, grazie alla quale ha preceduto in classifica Sergio Galbusera e Giuseppe De Virgilio.

L’atto conclusivo del Challenge Ford MPM ha invece incoronato il giovane Hermann Freitag, autore di una doppietta che gli ha consentito di conquistare il suo primo titolo nella serie low-cost promossa da Four Project, mentre i protagonisti del Porsche Club GT si sono sfidati a suon di giri veloci nell’atto conclusivo della stagione con le cinque sessioni in modalità ‘time attack’.

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi