Dopo l'ottima prestazione di ieri in gara1 arriva il primo successo nel WorldSSP di Bahattin Sofuoglu, il classe 2003 vince davanti al compagno di squadra Marcel Schrötter ed a Stefano Manzi penalizzato per aver toccato il verde all'ultimo giro. Una gara condotta in maniera magistrale dal giovanissimo talento turco nipote del re del WorldSSP Kenan Sofuoglu. Per MV Agusta è una storica doppietta nel WorldSSP che arriva dopo oltre otto anni dall'ultima conquistata a Philipp Island nel 2015. Out per un problema tecnico Nicolò Bulega a soli due giri dal termine mentre si trovava in lotta con il terzetto che si è poi giocato la vittoria.

NEL SEGNO DI ZIO KENAN

Sofuoglu è un cognome con un eredità importantissima nel WorldSSP. Kenan Sofuoglu è infatti il pilota più vincente della storia della categoria: cinque mondiali, 43 vittorie, 85 podi. Insomma quella ereditata da Bahattin è un'eredità importante ma il giovane nipote di Kenan è pronto a questa sfida. Lo scorso anno ha chiuso nel finale di stagione da debuttante lottando costantemente per la top5 ed in questo inizio di stagione ha messo in mostra ulteriori passi avanti. Il podio conquistato ieri era solo il primo passo, nella giornata di oggi è infatti arrivata la sua prima vittoria nella classe di mezzo del circus della Superbike.

Bahattin si è messo subito al comando sfruttando le profonde staccate concesse dal nuovo "gommone" 125/70 di Pirelli portato anche per le WorldSSP. Durante la gara ha dovuto vedersela soprattutto con il compagno di squadra Marcel Schrötter. Negli ultimi giri invece il rivale più tosto è stato Stefano Manzi, risalito insieme a Nicolò Bulega nel finale di gara. Con un ultimo giro incredibile Sofuoglu si è però messo al riparo dagli attacchi di Manzi ed è andato a conquistare il suo primo successo. Per Stefano una ridicola penalità per aver pizzicato il verde in curva 8 lo vede costretto a cedere la seconda posizione a Marcel Schrötter che consente a MV una doppietta che mancava da Phillip Island 2015 quando Jules Cluzel chiuse davanti al nostro Lorenzo Zanetti, oggi leader del CIV Superbike.

BULEGA SFORTUNATO, DEBISE QUARTO

Una domenica sfortunata per Nicolò Bulega che passato alla SC0 nella giornata di oggi dopo aver dominato la gara di ieri con una più morbida SCX. Il pilota Aruba.it Racing - Ducati si è messo in sesta posizione a controllare i rivali fino a metà gara quando ha iniziato a risalire il gruppo di testa. Negli ultimi passaggi si trovava in quarta posizione alle spalle del terzetto poi salito sul podio quando in curva 5 al penultimo giro la sua Panigale V2 si è ammutolita costringendo il leader della classifica iridata al ritiro. A ringraziare è Valentin Debise che nel finale si era leggermente staccato dal poker di testa che così chiude il quarta posizione.

Quinta piazza per Glenn Van Straalen che vince il duello con Federico Caricasulo, alle sue spalle un altro dei nostri giovani piloti Nicholas Spinelli. Ottava piazza per Niki Tuuli davanti a Jorge Navarro, veloce nelle prime fasi di gara ma spentosi nel finale. Chiude la top10 Raffaele De Rosa davanti a Tom Edwards, l'australiano vince la classifica dedicata all'European Challenge. A punti Lucas Mahias in tredicesima piazza tornato sulla Kawasaki Puccetti in sostituzione di Can Oncu.

Credits: worldsbk.com

Mathias Cantarini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi