La M1000RR numero 37 sarà la moto a scattare dalla pole position alla 24H del Bol D’Or 2022 del mondiale EWC. Mikhalchik e Reiterberger velocissimi entrambi sotto il muro del 52, in Superstock Kevin Manfredi e la Yamaha Wojcik i migliori

SI PUNTA AL TITOLO

5 punti messi in cascina: BMW Motorrad deve vedere così la pole position conquistata in classe EWC al Bol D’Or 2022. Per la casa tedesca la debacle ottenuta alla 8H di Suzuka è stata sicuramente un duro colpo, soprattutto se confrontato con il terzo posto di SERT Suzuki. In questa occasione però, la prestazione soprattutto di Ilya Mikhalchik e Markus Reiterberger lasciano ben presagire per il risultato finale. Risultato che peraltro non vede ancora la BMW fuori dai giochi per il titolo mondiale. Unico neo il tempo abbastanza alto (52.8) di Jeremy Guarnoni, non in linea con i 51 medi dei compagni di squadra.

YART, POI SERT

Seconda casella di partenza per la Yamaha YART, con una media più stabile rispetto alla casa dell’elica ma non abbastanza veloce. Fritz è stato il più veloce, seguito da Canepa ed Hanika, tutti e tre con solo 3 decimi di distacco tra i best lap. Terza piazza per Suzuki SERT, che farà a meno di Xavier Simeon ed affiancherà a Sylvain Guintoli e Gregg Black il giapponese Kazuki Watanabe. Per la Suzuki è importante rimanere vicini proprio a BMW e Yamaha per mantenere la leadership e chiudere in bellezza questo 2022, considerando che ancora non sono stati divulgati i piani del 2023.

L’ULTIMA DI STAFLER

In quarta piazza si posiziona FCC TSR Honda con Alan Techer confermato in sostituzione di Gino Rea, quinta posizione per MotoAin grazie alla qualifica incredibile di Claudio “Shorts” Corti. Ritorno in pista anche per Lorenzo Zanetti, che porta Ducati ERC fino all’ottava piazza, immediatamente dopo Kawasaki SRC. Doveroso saluto al team manager della casa di Akashi Gilles Stafler, decano (sulla linea di Dominique Meliand) che abbandonerà il mondo delle corse alla fine della stagione.

MANFREDI IN STOCK

Migliore delle Superstock la Yamaha #777 del team Wojcik, in dodicesima piazza proprio davanti ai capoclassifica Team 18 Sapeurs Pompiers. Merito di Kevin Manfredi, autore di una qualifica decisamente superiore alla media dei piloti di categoria. Per gli altri italiani Christian Gamarino conduce la Team 33 Louit April Moto Kawasaki in ventesima piazza, il nostro Roberto Rolfo (in collegamento in diretta con noi allo start, sabato alle 15) porta la R1 di OG Motorsport by Sarazin al 23° posto e il No Limits Motor Team si aggiudica la venticinquesima casella. Più attardati i ragazzi di Aviobike di Giovanni Baggi, che dovranno risalire dalla trentaquattresima posizione. Lo start della gara alle 15 di sabato, noi vi racconteremo in diretta la prima e l’ultima ora della 24H EWC del Bol D’Or 2022 con collegamenti dal circuito.

EWC 24H BOL D’OR 2022, STARTING GRID

EWC 24H Bol D'or pole grid 1

Alex Dibisceglia

Leggi anche: MOTOGP | GP ARAGON, FP1: ALEIX ESPARGARÓ IN TESTA, MARC MARQUEZ VICINO ALLA TOP10

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi