Quella della Moto3 ad Austin è stata una gara spettacolare e di altissimo livello. A spuntarla è stato Ivan Ortolà, al suo primo successo in carriera. Lo spagnolo classe 2004, alla sua seconda stagione nel Mondiale, non era riuscito ad ottenere nemmeno un podio prima di oggi. Il suo risultato migliore, infatti, era un sesto posto ad Aragon. Scattato dalla terza posizione, il pilota MTA ha fatto un salvataggio incredibile nel primo giro, uscendo di pista e perdendo molto tempo. Da oltre la 20esima posizione è risalito a suon di giri veloci, recuperando il gruppo di testa andando così a vincere.

Battaglia impressionante per il podio, la spuntano Masia e Artigas

Il gruppo che si è giocato la vittoria fino alla fine era composto da ben 6 piloti. Però uno di questi, Ayumu Sasaki, leader della corsa per gran parte del suo svolgimento, non ha terminato la gara. Per il giapponese è il secondo ritiro consecutivo. Ad essere coinvolto anche il poleman del sabato, Jaume Masia, che è riuscito in un solo giro a tornare in lotta per la vittoria, nonostante si fosse staccato dai primi. Con un sorpasso molto aggressivo su Moreira all'ultima curva si è preso la seconda posizione. Sorpasso di cui ha approfittato anche Xavi Artigas, al terzo podio in Moto3. Quarto posto quindi Moreira che si prende la leadership del Mondiale ai danni di Holgado, quinto al traguardo.

Caos tra gli inseguitori, brutto errore di Munoz

Deniz Oncu termina la corsa come primo degli altri, davanti al rookie David Salvador e alle GasGas Aspar di Alonso e Yamanaka. Chiude la top 10 Josè Rueda. Da segnalare il quindicesimo posto di Riccardo Rossi e il sedicesimo di Romano Fenati, penalizzato con due long lap penalty a causa di una falsa partenza.

Purtroppo all'ultima curva David Munoz ha centrato Stefano Nepa, mentre entrambi erano in top 10. Un episodio che dimostra ancora l'irruenza e la poca maturità del talentino spagnolo, estremamente veloce ma troppo spesso coinvolti in episodi del genere. C'è da dire che eventi del genere in Moto3 se ne vedono fin troppo spesso.

https://twitter.com/MotoGP/status/1647644632241561602?t=FOGbjObEJreSkVmP_LnXUQ&s=08

Francesco Sauta

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi