FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (pomeriggio)

Frikadelli Racing e Ferrari svettano ad otto ore dalla conclusione della 24h Nürburgring. Earl Bamber/Nick Catsburg/ David Pittard/Felipe Fernandez Laser #30 precedono al momento Marco Wittmann /Sheldon van der Linde/Dries Vanthoor/ Martin Maxime (ROWE Racing #98/BMW) e Luca Stolz/Raffaele Marciello/Phillip Ellis/Edoardo Mortara  (Mercedes-AMG Team Bilstein #4).

24h Nürburgring: Lambo e Ferrari all'attacco dei tedeschi

I primi minuti della 24h Nürburgring 2023 sono stati particolarmente interessanti con Raffaele Marciello (Mercedes-AMG Team Bilstein #4) che ha tentato sin da subito di fare selezione. La missione non è riuscita per l'elvetico che nel traffico ha dovuto arrendersi ad ABT #27 (Lamborghini) e Frikadelli Racing #30 (Ferrari), rispettivamente in scena con Marco Mapelli e David Pittard.

L'italiano ed il tedesco hanno comandato fino alla conclusione della prima ora, momento in cui si sono conclusa la prima fase di pit. Il tempo minimo imposto da regolamento ai pit ha aiutato coloro che si sono fermati al quinto giro, Pittard si è ritrovato in vetta davanti all'AMG

https://twitter.com/24hNBR/status/1659930473693421572

Frikadelli Racing ha iniziato ad allungare con Pittard, mentre Marciello rimediava una pesantissima sanzione di 30 secondi per aver 'ostacolato' all'uscita della pit road la Mercedes #3 di GetSpeed affidata a Maro Engel.

La seconda ora ha visto l'ex vincitore della 24h di Spa-Francorchamps attaccare al massimo al fine di avere meno problemi possibili al momento del pit stop e della penalità. Da segnalare, nel frattempo, la rimonta di Manthey EMA, all'attacco dalla 20ma posizione con il francese Kevin Estre #911

24h Nürburgring: Lamborghini fora ed alza bandiera bianca, Manthey EMA in crisi

Due protagonisti hanno perso contatto con i migliori durante la seconda ora. Il primo problema ha limitato la Lamborghini #27 di ABT, out dopo una foratura nel cuore dell'ultima parte del 'Anello Nord' del Nuerburgring.

Kelvin van der Linde ha dovuto alzare bandiera bianca, una situazione che ha preceduto una significativa battuta d'arresto anche per Kevin Estre. Il francese ha perso il controllo della propria Porsche a 'Tiergarten' dopo un danno allo pneumatico posteriore sinistro, l'impatto con le barriere è stato inevitabile per l'auto #911. La rottura del diffusore ha costretto gli uomini del costruttore tedesco ad una lunga riparazione, due giri sono stati persi dal 'Grello'. (paragonabili a 16 minuti).

https://twitter.com/nuerburgring/status/1659953151108079616

Lotta in casa Mercedes alle spalle di Ferrari

Lotta senza sconti in casa Mercedes alle spalle di Ferrari nel corso della quarta ora. Luca Stolz (Mercedes-AMG Team Bilstein #4) ha infatti dovuto vedersela contro Daniel Juncadella (Mercedes-AMG Team GetSpeed #3) e Adam Christodoulou (Mercedes-AMG Team GetSpeed #2).

Il britannico scavalcherà dopo un lungo inseguimento lo spagnolo e si lancerà alla caccia del tedesco, determinato a recuperare più tempo possibile tra il traffico dei doppiaggi sulla Ferrari #30 di Frikadelli Racing.

Audi e BMW recuperano, trema Frikadelli con una foratura

Audi e BMW hanno progressivamente recuperato terreno, rispettivamente con Frederic Vervisch e Marco Wittmann. Il belga ed il tedesco hanno accorciato le distanze su Edoardo Mortara #4 e Jules Gounon #3, mentre la Ferrari #30 di Frikadelli Racing rallentava in seguito ad una foratura nell'ultima parte dell'Inferno Verde. 

Nicky Catsburg riuscirà a portare la propria 296 ai box, la storica formazione teutonica risolverà velocemente il problema che poteva compromettere una prima parte di corsa perfetta. L'equipaggio della vettura #30 cederà virtualmente il primato a Mercedes, leader con Fabian Schiller (GetSpeed #2).

Il danno di Frikadelli non ha condannato la Rossa, la sosta è avvenuta infatti con un giro d'anticipo rispetto al pit dei rivali. Il problema, avvenuto sul Döttinger Höhe, ha indubbiamente aiutato la squadra teutonica che si è ritrovata ancora pienamente in bagarre per la vittoria. 

Felipe Laser, non a caso, ha completato in cima alla graduatoria le prime 6h dell'evento, leader davanti a Mercedes-AMG Team GetSpeed #2 ed a Audi Sport Team Scherer PHX #1. Ottimo passo per quest'ultima vettura, in rimonta insieme alla BMW #98 di ROWE Racing.

https://twitter.com/24hNBR/status/1660020747123793922

Mercedes perde pezzi, Frikadelli resta davanti

La notte è iniziata nel peggiore dei modi per Mercedes-AMG Team GetSpeed #3. Maro Engel ha colpito un doppiato all'uscita di Pflanzgarten, un errore che ha visto una delle AMG GT3 di punta perdere diversi minuti dai diretti avversari.

Le prime ore di buio hanno portato anche ad una pesantissima sanzione di 4 minuti per Audi Sport Team Scherer PHX #1. Ricardo Feller è stato penalizzato per non aver rispettato le bandiere in pista, i commissari hanno inflitto uno stop and go per lo svizzero che si trovava virtualmente in seconda piazza.

Ferrari ha aperto davanti a tutti la notte. David Pittard ha fatto un lavoro eccellente al fine di tenersi davanti alla concorrenza e portarsi ad oltre 1 minuti di vantaggio sui rivali. La strategia ha iniziato a svolgere un ruolo rilevante, da segnalare infatti i lunghi stint di Mercedes-AMG Team GetSpeed #2 e di BMW Junior Team #72 nei confronti di Frikadelli Racing, una situazione più che mai interessante in vista del prosieguo dell'azione.

https://twitter.com/24hNBR/status/1660054088665448455

Ferrari controlla il ritorno di BMW

La notte ha regalato l'uscita definitiva di diversi equipaggi. Dopo Mercedes-AMG Team GetSpeed #3 anche Manthey EMA (Porsche #911), Audi Sport Team Scherer PHX #1, Scherer Sport PHX #5 (Audi) e Dinamic GT (Porsche #54) hanno alzato prematuramente bandiera bianca.

Difficoltà anche per il BMW Junior Team #72, specifica vettura che con Daniel Harper/Max Hesse Wernau /Neil Verhagen si stava contendendo qualcosa di importante. I promettenti alfieri del brand tedesco si collocavano infatti in terza piazza alle spalle di ROWE Racing, una posizione conquistata in rimonta dopo una spettacolare lotta nel cuore del gruppo.

BMW e Mercedes inseguono Frikadelli

Ferrari resta davanti al momento con un ampio margine sulla concorrenza. Frikadelli sta riscrivendo la storia, nessun marchio italiano ha infatti mai vinto la graduatoria generale dell'ADAC TotalEnergies 24h Nürburgring.

Earl Bamber/Nick Catsburg/ David Pittard/Felipe Fernandez Laser  #30 precedono Marco Wittmann /Sheldon van der Linde/Dries Vanthoor/ Martin Maxime   (ROWE Racing #98/BMW), presenti saldamente in seconda piazza davanti a  Luca Stolz/Raffaele Marciello/Phillip Ellis/Edoardo Mortara  (Mercedes-AMG Team Bilstein #4).

Segui la diretta testuale della 24h Nürburgring 2023

Luca Pellegrini