FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (pomeriggio)

Filipe Albuquerque/Ricky Taylor (WTR #10) hanno vinto a Laguna Seca la quarta prova dell'IMSA WeatheTech SportsCar Championship. Acura si conferma l'auto da battere in California al termine di una prova ricca d'emozioni che in GT ha visto il monopolio da parte di Porsche con Matt Campbell/Mathieu Jaminet (Pfaff Motorsports #9) e Ryan Hardwick/Jan Heylen (Wright Motorsports #16).

DPi, Acura vs Acura

Partenza semplicemente perfetta per Ricky Taylor che con la propria Acura #10 ha imposto un ritmo irraggiungibile per gli altri. La vettura di WTR ha perso tutto il suo gap dopo meno di 2h e 10 dalla conclusione in seguito ad un incidente per la Mercedes #57 di Winward Racing

Albuquerque #10 e Blonqvist (Shank Racing #60) hanno allungato nuovamente sul resto degli avversari dando vita ad un bellissimo duello nel traffico. La squadra che ha vinto la recente Rolex 24 at Daytona ha tentato di prendere il temibile portoghese che in qualche modo ha gestito la leadership.

Ad 1h e 30 dalla conclusione è arrivato il sorpasso da parte di Shank Racing. La vettura #60 ha pittato con un giro d'antico rispetto a WTR #10, squadra che per la prima volta ha perso la testa del gruppo. L'ex vincitore della 24h Le Mans ha iniziato l'inseguimento a Blonqvist che ha subito un clamoroso attacco al mitico 'Cavatappi'.

Il #10, vice-campione della categoria, è salito in cattedra tentando di allungare, una missione apparentemente riuscita. L'ultimo pit della corsa, avvenuto a 40 minuti dalla fine, ha visto Blonqvist ravvicinarsi ed attaccare il portacolori di United Autosports per il FIA World Endurance Championship.

Il duello non si è limitato all'episodio citato, ma è proseguito negli ultimi 60 minuti con Blonqvist nuovamente all'assalto della testa della corsa. Prima affermazione dell'anno per WTR #10, la seconda per Acura che ha chiuso al secondo posto con Meyer Shank Racing with Curb-Agajanian #60. Il risultato odierno è il quarto acuto consecutivo di Acura a Laguna Seca, il secondo per WTR.

Piazza d'onore per Tristan Nunez/Pipo Derani (Action Express #31) con la prima delle Cadillac. Gara difficile, invece, per Ganassi. La #01 ha lamentato dei problemi con Bourdais sin dai primi giri, mentre la #02 è finita contro le barriere nella seconda metà della competizione.

LMP2: PR1 Mathiasen Motorsports incorona Tower

John Farano/Louis Deletraz (Tower Motorsport #8) hanno vinto prova di Laguna Seca dell'IMSA WTSC per quanto riguarda la LMP2, categoria assente in quel di Long Beach. Secondo posto per Dwight Merriman/Ryan Dalziel (Era Motorsport #18) davanti a Henrik Hedman/Juan Pablo Montoya (DragonSpeed #81).

Troppi errori hanno sottratto a PR1 Mathiasen Motorsports un ipotetico successo in LMP2. La squadra che aveva monopolizzato le qualifiche ha concluso in quarta ed in quinta piazza, rispettivamente con Josh Pierson /Patrick Kelly #52 ed Jonathan Bomarito/Steven Thomas #11.

https://twitter.com/IMSA/status/1520843701005676544

GTD PRO: Pfaff e Porsche si prendono tutto

Matt Campbell/Mathieu Jaminet (Pfaff Motorsports #9) hanno vinto la gara di Laguna Seca per la class GTD PRO. L'australiano ed il francese festeggiano la seconda gioia del 2022 davanti alla Lexus di Jack Hawksworth/Ben Barnicoat (Vasser Sullivan #14) ed alla vettura di Connor De Phillippi/ John Edwards (BMW #25)

La squadra che ha vinto il titolo GTD 2021 ha gestito al meglio la prima parte della corsa con Jaminet. Il francese ha imposto un ritmo superiore a quello dei rivali che si sono dovuti accontentare nei primi minuti delle posizioni di rincalzo.

Le due soste non hanno modificato la corsa con Campbell che ha completato nel migliore dei modi il lavoro iniziato da Jaminet. La squadra canadese è stata semplicemente imprendibile e dopo la sfortuna di Long Beach si è presa un importantissima rivincita vincendo con oltre 31 secondi sui rivali che non hanno avuto vita facile.

GTD: BMW domina, ma Porsche vince

Seconda affermazione del 2022 per Ryan Hardwick/Jan Heylen (Wright Motorsports #16) a Laguna Seca. La squadra legata a Porsche svetta in GTD davanti ai padroni di casa Jeff Westphal/Robert Megennis ( Carbahn with Peregrine Racing #39) ed a Bill Auberlen/Robby Foley (Turner Motorsport #96).

Inizio da dimenticare per la Mercedes #57 di Ward, autore della pole-position. Il portacolori del Winward Racing, dopo aver ceduto il primato alla BMW #96 di Turner Motorsports, ha perso il controllo della propria AMG GT3 ed è finito violentemente contro le barriere nella salita che porta al 'Cavatappi'.

Madison Snow (Paul Miller Racing #1) e Robby Foley (Turner Motorsports #96) hanno fatto la differenza sulla Mercedes #32 di Team Korthoff Motorsports e la Lamborghini #42 di NTE/SSR. Ritiro, invece, per la McLaren di Inception Racing #70, out dopo un problema tecnico. 

Laguna Seca, GTD: Heyen sorprende tutti e vince

La sfida si è accesa tra le due M4 GT3 con Auberlen #96 che si è ritrovato leader dopo la prima sosta. Sellers #1 ha tentato di riprendere il primato sul veterano della casa bavarese che con ogni mezzo è riuscito a restare in testa alla graduatoria.

Tutto si è ribaltato negli ultimi minuti con l'incredibile forcing da parte della Porsche #16 di Wright Motorsports. Attacco e sorpasso per Heyen che si è ritrovato leader su Auberlen, successivamente sconfitto anche nella volata per secondo posto dalla Lamborghini #39 di  Carbahn with Peregrine Racing.

Piccola pausa ora per l'IMSA WeatherTech SportsCar Championship che tornerà protagonista a metà maggio in quel di Mid-Ohio.

  Luca Pellegrini