F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Kalle Rovanperä conclude davanti a tutti il day-4 e vince il Rally Grecia 2023, 10mo atto del FIA World Rally Championship. Il finlandese di Toyota si impone per l'undicesima volta in carriera, la seconda volta nel prestigioso evento dell'Acropoli con un vantaggio di oltre 1 minuto e mezzo sul resto del gruppo.

Il 22enne di Jyväskylä allunga sensibilmente in campionato dopo un nuovo week-end da incorniciare, il #69 del gruppo festeggia precedendo all'arrivo 'Grammeni 2' la Yaris #33 di Elfyn Evans e la Hyundai #6 di Dani Sordo, rispettivamente in seconda ed in terza piazza.

Foto. Toyota GR

Evans vs Sordo per il secondo posto 

Elfyn Evans e Dani Sordo hanno monopolizzato l'attenzione nella giornata di domenica. Il gallese di Toyota ha vinto la SS13 portandosi in seconda piazza, l'iberico di Hyundai ha risposto a tono imponendosi nella SS14.

I due, divisi da soli 2 secondi e 7 decimi alla vigilia della 'Power Stage', hanno dato tutto negli ultimi chilometri di un Rally Grecia tempestato dalle rotture e dai colpi di scena, manifestazione che ha premiato chi ha commesso meno errori.

La SS15 ha incoronato il 'solito Kalle' che dopo un day-1 non facile ha saputo recuperare fino a tornare al successo. Evans ha finito secondo precedendo Sordo, l'estone Ott Tanak (Ford M-Sport), il finnico Esapekka Lappi (Hyundai) ed il nipponico Takamoto Katsuta (Toyota).

https://twitter.com/TGR_WRC/status/1700829992806990313

Hyundai alza bandiera nuovamente contro Toyota che resta il marchio che commette meno errori su ogni superficie. Anche oggi niente da fare per Ford ed M-Sport, team che ha faticato oltremodo perdendo l'auto di Loubet dopo una sola speciale disputata.

Restano ora tra round al termine del FIA WRC 2023. Il primo in ordine cronologico sarà a fine mese in Chile prima del gran finale tra Europa e Giappone. Tre eventi completamente differenti attendono i protagonisti, pronti per tornare in South America dopo una lunga ed interessante parentesi nel 'Vecchio Continente'.

Luca Pellegrini