F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

La MXGP in Lettonia ha regalato un weekend perfetto ai Paesi Bassi. Nella 450cc è arrivato il quarto successo stagionale per Jeffrey Herlings e la sua KTM, che continua così a recuperare punti in ottica mondiale. Il #84 si è portato a casa anche la gara di qualifica, così come il giovanissimi connazionale Kay de Wolf. La tabella #74 di Husqvarna, proprio come Herlings, ha fatto bottino pieno a Kegums conquistando tutti i 60 punti disponibili.

VITTORIA CON CADUTA PER JEFFREY HERLINGS

Oramai Jeffrey Herlings sembra davvero tornato il pilota di un tempo. L'olandese di KTM è stato inarrestabile sulla sabbia di Kegums in occasione del MXGP di Lettonia, in un fondo a lui particolarmente amico (come visto in Sardegna, ndr). Dopo il problema tecnico che gli ha impedito di portarsi a casa un podio in Francia, Herlings ha saputo rialzarsi subito con un bel 1-1 nelle due manche. In entrambe le occasioni Herlings ha utilizzato il medesimo "modus operandi", ormai tipico nel 2023: il cinque volte iridato si è mangiato Jorge Prado (in Gara 1, ndr) e Romain Febvre (in Gara 2, ndr) con delle progressioni negli ultimi minuti che non hanno lasciato spazio ad una risposta da parte degli avversari.

Herlings non ha fatto sembrare tutto così facile: in Gara 1 l'olandese è caduto mentre si trovava all'inseguimento di Prado, perdendo qualche secondo nei confronti del pilota GASGAS. Poco importa, perché "The Bullet" ha infilato l'attuale tabella rossa proprio con la velocità di un proiettile, quasi sorprendendo il classe 2001. Herlings ha leggermente faticato anche all'inizio di Gara 2, quando Romain Febvre ha preso la leadership della corsa. Nell'arco di qualche giro negli ultimi 10' di gara, Herlings si è avvicinato ed ha lasciato sul posto la Kawasaki #3, vincendo manche e Gran Premio. Ora il divario in classifica è di soli 15 punti nei confronti di Prado.

JORGE PRADO È ANCORA 2° E MANTIENE LA TABELLA ROSSA

Ormai la lotta per il campionato MXGP in Lettonia riguarda solamente Jeffrey Herlings e Jorge Prado. I due, nelle prime gare della stagione, si stanno dimostrando sia i più veloci che i più costanti nell'arco delle due manche. Infatti, il problema di Herlings in questo momento è quello di mettere dei piloti tra sé e lo spagnolo di GASGAS. Prado ha passato buona parte di Gara 1 in prima posizione, accontentandosi poi della piazza d'onore alle spalle di Herlings. In Gara 2 il classe 2001 ha conquistato il holeshot, ma è stato subito passato da Romain Febvre e poi da Herlings. Da lì in poi lo spagnolo ha avuto una manche abbastanza tranquilla, dovendo solo guardarsi le spalle dal potenziale rientro di Glenn Coldenhoff. Il due volte iridato MX2 ha chiuso 2° nella classifica generale proprio davanti a Febvre, perdendo così 8 punti da Herlings nella Domenica del MXGP di Lettonia. Prado mantiene la tabella rossa con i suoi 393 punti in classifica.

GRANDE ITALIA CON FORATO E LUPINO, CHE SFORTUNA FERNÁNDEZ

Alle spalle del podio al MXGP di Lettonia c'è un terzetto targato Iwata. Glenn Coldenhoff si conferma a proprio agio sul terreno sabbioso, conquistando un ottimo 4° posto nella classifica generale dietro Febvre. In quinta posizione segue il compagno Jeremy Seewer, a pari punti con il compagno di marca Calvin Vlaanderen. In settima posizione, con i 28 punti conquistati c'è la KTM del team SM Action guidata da Alberto Forato. Il pilota italiano si è dimostrato in grande forma a Kegums, facendo le veci di Mattia Guadagnini, infortunatosi all'omero in Gara 2 del MXGP di Francia. Segue in ottava posizione un ottimo Alessandro Lupino, che porta la Beta ben all'interno della top 10.

Solo 9° in classifica generale è la Honda di Rubén Fernández. Lo spagnolo di HRC aveva dimostrato grandi cose in Gara 1, concludendola al 3° posto dietro Herlings e Prado. In Gara 2, nonostante la pioggia, la tabella #70 si trovava comodamente al 5° posto, ma un brutto atterraggio dopo il salto ha danneggiato la sua CRF 450R. Fernández si è visto costretto a rientrare ai box, dove il team ha sistemato a calci la ruota anteriore della sua moto. Una volta rientrato in pista, lo spagnolo non ha saputo fare meglio del 18° posto. Un vero peccato per Fernández, che con i soli 23 punti di Kegums vede allontanarsi la 3^ posizione nel mondiale. Ora Febvre ha 12 punti di vantaggio sul pilota HRC.

MXGP | I RISULTATI DI KEGUMS

Credits: MXGP Website

MX2 | PRIMA VITTORIA IN CARRIERA PER KAY DE WOLF

Uno dei talenti più chiacchierati dell'intero paddock MX2 ha finalmente conquistato la prima vittoria nel mondiale MXGP in Lettonia. Sul circuito di Kegums Kay de Wolf riesce finalmente a portarsi a casa il primo successo mondiale grazie ad un splendida doppietta (oltre alla vittoria nella manche di qualifica, ndr). Nella prima manche il classe 2004 di Husqvarna è semplicemente impeccabile: ha passato Thibault Benistant verso metà gara ed ha resistito al ritorno del francese di Yamaha negli ultimi giri di Gara 1.

In una Gara 2 decisamente più movimentata a causa delle condizioni metereologiche avverse per il MXGP di Lettonia, a trionfare in maniera fortunata è sempre Kay de Wolf. Il 18enne olandese completa così due obiettivi in uno: vincere il primo Gran Premio e conquistare la tabella rossa ai danni di Andrea Adamo. Ora de Wolf andrà in Germania settimana prossima con la tabella rossa sulla propria FC 250, visti i 12 punti di distacco sull'italiano di KTM.

Credits: MXGP Website | Kay de Wolf

UNA SECONDA MANCHE PAZZA: È FESTA HUSQVARNA!

La seconda manche è stata leggermente più movimentata del previsto: se Lucas Coenen precedeva proprio de Wolf e la terza Husqvarna di Roan Van De Moosdijk, proprio la tabella #74 ha dato vita ad una serie di errori. De Wolf è andato oltre i limiti della pista, perdendo la 2^ posizione virtuale ai danni di Van De Moosdijk. La tabella #39 ha poi commesso un errore che è risultato in una caduta, perdendo così la virtuale piazza d'onore della manche appannaggio del connazionale. Coenen, l'unico che sembrava esente da ogni errore, è caduto a meno di 3' dalla fine della corsa mentre si trovava in testa, spianando così la strada al compagno di squadra. De Wolf ha così preceduto Coenen e Van De Moosdijk sul traguardo in quella che è una splendida tripletta per Husqvarna al MXGP di Lettonia.

La festa non è certo finita qui per il brand austro-svedese. Infatti, Van De Moosdijk, forte del 3° posto in Gara 1, ha conquistato anche il 2° posto nella classifica generale. I due olandesi dominano quindi sotto la pioggia di Kegums. Peccato per Lucas Coenen, che si deve accontentare del 10° posto in classifica generale. Il giovanissimo belga, vincitore di Gara 2 in Francia, si è dovuto ritirare a causa di un problema tecnico in Gara 1. Non abbiamo quindi visto le potenzialità della tabella #96, che avrà comunque la possibilità di rifarsi prossimamente.

SFORTUNATO BENISTANT, ADAMO GIOCA IN DIFESA

Sul terzo gradino del podio MX2 al MXGP di Lettonia c'è l'unica Yamaha ufficiale, ovvero quella di Thibault Benistant. Il pilota francese, arrivato dopo la vittoria in casa, ha dato del filo da torcere a de Wolf, dimostrando così di poter combattere per la vittoria del Gran Premio. Purtroppo, tutte le speranze della tabella #198 sono andate in fumo poco dopo l'abbassamento dei cancelletti di partenza in Gara 2. Benistant è stato vittima di un contatto che ha coinvolto anche Sacha Coenen e Isak Gifting. I tre sono ripartiti dalle retrovie, con Benistant che ha recuperato fino al 6° posto, il massimo possibile. Ora il francese si trova a -19 dalla vetta del mondiale.

Ha giocato in difesa Andrea Adamo, che ha avuto l'onore di indossare la tabella rossa per le tre gare corse a Kegums. Sappiamo che l'italiano di KTM non ama particolarmente il fondo sabbioso, e il MXGP di Lettonia ne è una conferma. Nonostante ciò, Adamo ha saputo difendersi alla grande: il siciliano è rimasto fuori dai guai, portandosi a casa rispettivamente un 5° ed un 4° posto. Alla fine del Gran Premio la tabella #80 è appena fuori dal podio a quota 34 punti, perdendo così anche la tabella rossa ai danni di de Wolf. Poco da temere per Adamo, che si è confermato competitivo anche su un fondo che non gli appartiene. I 12 punti che ha ora di distacco possono essere recuperati già a Teutschenthal settimana prossima.

MX2 | I RISULTATI DI KEGUMS

Credits: MXGP Website

Valentino Aggio

Leggi anche: MXGP | FRANCIA: OUT HERLINGS, JEREMY SEEWER TORNA ALLA VITTORIA