Zane Maloney conquista la sua seconda vittoria stagionale al termine della seconda manche di FIA F3 a Zandvoort. Completano il podio Victor Martins e Franco Colapinto. Da segnalare due Safety Car che sono entrate in gioco a congelare il gruppo.

Sfortuna per gli italiani, con Trulli primo fra i nostri: ventesimo posto per il figlio d'arte. Alle sue spalle Francesco Pizzi, quindi ventitreesimo al traguardo Federico Malvestiti.

MARTINS GUIDA LA PRIMA PARTE DI GARA

Una gara entrata subito nel vivo, con Martins e Maloney appaiati fin dal primo giro. Il francese ne esce al comando, mentre l'avversario mette le ruote sullo sporco, inchinandosi temporaneamente al pilota ART GP. Cambio al vertice con Maloney, che prima si trova affiancato a Crawford e poi riesce a superare il transalpino e vincere.

Solo la Safety Car entrata in scena nell'ultima parte (a causa dell'incidente Villagomez-Correa) intimorisce il driver delle Barbados, che si ritrova Martins alle spalle alla bandiera verde, ma riesce a gestire tutto e passare per primo sotto la bandiera a scacchi.

PASTICCIO CRAWFORD 

Erroraccio per Crawford, che al primo giro era terzo. L'americano ha messo però le ruote fuori dalla pista, venendo superato da diversi piloti e scivolando così in nona piazza. Ormai fuori dai giochi in ottica campionato, il giovane pupillo Red Bull ha poi tentato il recupero grazie a una bella battaglia con Seb Montoya, il quale si è messo di nuovo in luce.

Sembra essere stato quindi promosso il giovane figlio d'arte, che ha chiuso ancora una volta ottavo, dopo la corsa di ieri! Tornando a Crawford, negli ultimi giri il pilota a stelle e strisce è riuscito a liberarsi di Caio Collet, vincitore ieri, terminando sesto.

RECUPERO PAZZESCO PER BEARMAN

Ollie Bearman ha effettuato una rimonta pazzesca, rimanendo "appeso" al possibile terzo posto della classifica finale. L'inglese, partito dalle retrovie, ha chiuso infatti decimo. Scende al quarto posto con 106 punti, per lasciare spazio a Stanek, quarto oggi e attualmente terzo con 3 punti in più del driver FDA.

Un recupero favorito anche dalla Safety Car entrata a inizio corsa, a causa dell'uscita di pista di Benavides e William Alatalo. Gran parte è però farina del suo sacco, con il giovane driver, che già prima dell'ultima SC, a pochi giri dal termine era già decimo, posizione nel quale ha chiuso la corsa.

IL CAMPIONE 2022 SI DECIDE A MONZA

Nella sfortuna, Isack Hadjar è stato fortunato: anche lui partito dietro, ha chiuso quinto a soli 5 punti di distacco dal leader Martins. Sarà quindi l'ultimo appuntamento di Monza a sancire il campione 2022.

Un campionato che quindi è riservato ai due francesi con Martins salito a quota 126, seguito dal connazionale con 121 punti. Si trovano però tutti molto vicini e tutto può succedere per quanto riguarda il terzo posto in classifica.

Troviamo infatti Stanek con 109 punti, poi Bearman, Maloney e Leclerc con rispettivamente 109, 106, 102 e 101 punti. Più staccato Crawford a quota 90.

Una stagione pazzesca, come si è vista solo nel 2012, decisa all'ultimo round fra due contendenti proprio sul tracciato di Monza: un circuito che lega come un filo invisibile due epoche diverse della stessa serie.

La battaglia, all'epoca, fu tra Mitch Evans e Daniel Abt, in quella che ancora si chiamava GP3. Vinse il neozelandese, con 151.5 punti, contro i 149.5 del tedesco. Ultima parola, perciò, ancora una volta alla pista per la battaglia Martins-Hadjar!

Credits @fiaformula3
Giulia Scalerandi

Leggi anche: FIA F3 | ZANDVOORT, SPRINT RACE: SECONDO CENTRO PER COLLET, CORREA TORNA SUL PODIO

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi