Fabio Quartararo vince il suo primo GP dell'anno a Portimao prendendosi anche la leadership della classifica iridata MotoGP. Una gara dominata fin dal primo giro terminata con oltre cinque secondi di vantaggio su Johann Zarco. Il francese centra così una vittoria che gli mancava proprio dalla gara dello scorso anno qua a Portimao. Ha meno da sorridere Yamaha che tolte le prestazioni di Quartararo vede Morbidelli ai limiti della zona punti lontano oltre trenta secondi dal compagno di squadra.

UN UOMO SOLO AL COMANDO

Fabio Quartararo si prende la prima vittoria stagionale a Portimao, proprio come a novembre sulla pista portoghese vince con merito e distacco. Il francese dopo un venerdì complicatissimo per via delle condizioni della pista oggi ha mostrato tutto il suo cristallino talento. Una gara di testa fatta ad un ritmo infernale per tutti gli altri avversari, ventidue passaggi senza salire sopra il 1'39". Solo negli ultimi tre passaggi il campione del mondo MotoGP 2021 si è concesso di rallentare qualche decimo di secondo. La gara di Fabio è stata addirittura sei secondi più veloce di quella di sei mesi fa. Il tutto con un solo turno di li warm up in condizioni di asciutto.

Quartararo è in scadenza di contratto e Yamaha dovrà fare di più per assicurarsi che il campione del mondo MotoGP 2021 firmi ancora per la casa dei tre diapason. Nella giornata di venerdì si sono nuovamente palesate le difficoltà della Yamaha in condizioni di pista bagnata. Se grazie all'ottimo grip del nuovo asfalto di Mandalika queste lacune sembravano superate, tornati su un asfalto più "vecchio" si sono ripresentate con gli interessi. Nei prossimi test Yamaha porterà un nuovo forcellone che in Yamaha sperano possa risolvere i problemi di grip meccanico e di trazione che affliggono la M1 ormai da quasi un lustro. Certo che se le soluzioni non dovessero funzionare Fabio Quartararo potrebbe davvero decidere di accettare la proposta di qualche altro top team in cerca di un nuovo leader.

LONTANI TUTTI GLI ALTRI

Anonima ancora una volta la gara delle altre Yamaha in pista. Franco Morbidelli sembra non sembra nemmeno l'ombra di quello che nel 2020 ha conteso a Joan Mir il titolo MotoGP. Oggi "Morbido" ha chiuso in tredicesima posizione, lontano 33" dal compagno di squadra e mai realmente in condizione di lottare per le posizioni dei punti nei quali ha chiuso solo per le cadute dei piloti davanti. Poco meglio ha fatto Andrea Dovizioso, undicesimo, a 29" da Quartararo. Addirittura ultimo a 50" Darryn Binder che ha chiuso ultimo alle spalle anche di Nakagami caduto e ripartito. Insomma se Yamaha oggi festeggia la vittoria di Fabio Quartararo i test di Jerez diventano fondamentali per dare certezze a livello tecnico a tutti gli altri piloti.

Credits: twitter.com/rnfracingteam

Mathias Cantarini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi