NASCAR Martinsville

Chase Elliott si impone a Martinsville e strappa il secondo pass certo per la finale dei NASCAR Playoffs 2020. Il #9 di casa Hendrick trionfa per la prima volta in Virginia, la quarta in questo anno. Grazie al successo odierno, il portacolori Chevrolet avrà la prima possibilità della carriera di contendersi il titolo della Cup Series nella decisiva prova di Phoenix.

L’ultima ‘Elimination Race’ della NASCAR, a Martinsville, del 2020 ha riservato grandi emozioni. Dopo la Stage 1, vinta da Denny Hamlin (Gibbs #11), abbiamo assistito al primo colpo di scena di giornata, Kevin Harvick (Haas #4), padrone di questa stagione con nove vittorie all’attivo, era costretto ad una sosta ai box per una foratura alla gomma posteriore sinistra. Questo danno, avvenuto dopo un contatto con Matt Kenseth (Ganassi #42), ha fatto perdere due giri al #4 di Ford che ha intrapreso un’incredibile rimonta evitare l’elimination.

Dopo il successo nella Stage 2 da parte di Elliott, Harvick ha dato spettacolo a suon di sorpassi nel tentativo, disperato, di accedere alla finale. La vittoria di Elliott, messa in discussione ai box dove ha rischiato una sanzione, si è concretizzata in un finale dominato dal giovane #9 di Hendrick.

Alle sue spalle, Denny Hamlin e Brad Keselowski (Penske) conquistavano gli ultimi due posti per il ‘Championship 4’ di Phoenix, una manifestazione che non vedrà Harvick. Il campione della regular season 2020 ha spinto in testacoda Kyle Busch (Gibbs) nell’ultima curva nella speranza di passare in finale, una missione non riuscita.

Chase Elliott, Joey Logano, Denny Hamlin e Brad Keselowski sono i quattro finalisti della NASCAR Cup Series, pronti a sfidarsi al Phoenix Raceway tra sette giorni!

Leggi anche: NASCAR | Texas: Kyle Busch torna a vincere

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.