Daytona

Ryan Blaney vince a Daytona NASCAR Cup Series. Il #12 di Penske firma il terzo acuto in stagione, il primo in carriera nel ‘World Center of Racing’. Seconda gioia consecutiva per l’alfiere di Ford che per la terza volta entra in un superspeedway.

Kyle Larson è il campione della regular season e conquista di diritto 15 punti supplementari per i Playoffs che vedranno al via anche Tyler Reddick che, nonostante un incidente, strappa il pass per la fase cruciale del campionato.

NASCAR, Daytona: Elliott e Logano si dividono le Stage

La seconda competizione del 2021 a Daytona è iniziata con una lotta al vertice tra William Byron #24 (Hendrick) e Denny Hamlin (Gibbs #11). I due hanno ceduto il passo dopo 30 passaggi a Chase Elliott #9 (Hendrick), bravo a sfruttare la linea esterna per mettere in fila tutto il gruppo fino al traguardo della prima Stage.

Al restart Toyota ha dettato il passo con Martin Truex Jr #19 e Christopher Bell #20. I due alfieri di Gibbs Racing hanno ceduto le redini della corsa a Logano, una fase che ha preceduto la terza caution di giornata in seguito ad un contatto tra Armirola #10 (Haas) e Bowman #48 (Hendrick).

Logano è salito in cattedra e dopo aver respinto il teammate Ryan Blaney ha vinto la Stage 2. Il portacolori del ‘Capitano’ ha concluso la seconda frazione davanti ad Austin Dillon #3 (RCR) ed a Byron #24.

Tutti contro tutti nei 60 giri conclusivi

Gli ultimi 60 passaggi della regular season della NASCAR Cup Series 2021 sono iniziati con una bella battaglia al comando che ha visto protagonista Logano, Elliott, Ross Chastain #42 (Ganassi) e Kevin Harvick #4 (Haas).

Tutto è rimasto in bilico fino a quando, a 38 passaggi dalla fine, alcuni piloti hanno deciso di fermarsi in pit lane per l’ultima sosta. Questa scelta non è stata condivisa da gran parte del gruppo che ha preferito restare in pista fino al giro 139 quando, all’uscita di curva 3-4, un incidente nelle retrovie ha causato una nuova neutralizzazione. 

Il primo incidente importante è arrivato a meno di 20 giri dalla fine, una carambola che ha escluso anche Tyler Reddick (RCR #8) che provava in tutti i modi ad ottenere un posto nei Playoffs. Dopo una lunga red flag per ripulire la pista, si è scatenata la lotta per il successo negli ultimi 10 giri.

Tutto è stato interrotto a 3 giri dalla fine in seguito ad un incidente all’uscita di curva 3-4. Matt DiBenedetto #21 (Wood) ha colpito il leader Elliott, un contatto che ha escluso anche Hamlin, Kyle Busch, Cole Custer #41 (Haas).

La Daytona 400 si è decisa nell’Overtime con un unico pilota protagonista: Ryan Blaney. Il #12 del gruppo ha allungato sulla concorrenza difendendosi dai rivali che si sono toccati all’ingresso di curva 3-4. Harvick e Suarez #99, rispettivamente secondo e terzo, hanno causato un incidente a catena che ha concluso anticipatamente una gara incerta fino alla fine.

Appuntamento a Darlington per i NASCAR Playoffs

Con la prova odierna sono stati eletti ufficialmente i 16 piloti che si giocheranno il titolo nei NASCAR Playoffs. Kyle Larson #5, Martin Truex #19, Kyle Busch #18, Chase Elliott #9, Alex Bowman #48, Joey Logano #22, Brad Keselowski #2, Aric Armirola #10, Christopher Bell #20, Tyler Reddick #8, William Byron #24, Ryan Blaney #12, Alex McDowell #34, Kurt Busch #1, Denny Hamlin #11, Kevin Harvick #4 ci danno appuntamento settimana prossima a Darlington per la prima di 10 gare da non perdere.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.