NASCAR Cup Series

Kyle Larson ha vinto la NASCAR Cup Series 2021. Il californiano di Hendrick Motorsport ha regalato emozioni al termine di una stagione oltremodo spettacolare che segna la fine di un’era.

NASCAR Cup Series 2021: Larson contro tutti e tutto

La lunga maratona della NASCAR Cup Series è terminata settimana scorsa eleggendo per la prima volta un pilota che ha letteralmente dominato la stagione. Ad un anno da un provvedimento disciplinare per aver utilizzato un epiteto raziale in una competizione su iRacing, Larson è tornato nella famosa categoria statunitense, una scommessa vinta da Rick Hendrick.

Il boss dell’omonima squadra, una delle principali per quanto riguarda Chevrolet, ha puntato sul 29enne americano che ha mantenuto le attese. Il nativo di Elk Grove ha dato spettacolo imponendosi per ben 10 volte, restando al comando per oltre 2.500 giri. Il titolo nella regular season è stato una formalità per il #5 del gruppo che nella finale di Phonix ha difeso con forza il primato dall’attacco dei rivali.

Il californiano ha battuto nel ‘Championship 4’ Chase Elliott, campione in carica che in un certo senso ha perso il proprio potere in casa Hendrick. La squadra più forte della stagione 2021 ha forse un nuovo leader, un ‘rookie’ che ha messo tutti in riga senza molti problemi.

Delusione per Gibbs Racing che nel championship decider ha dovuto alzare bandiera bianca con Martin Truex Jr #18 e Denny Hamlin #11. Le due Camry hanno dovuto arrendersi contro le Camaro che negli ultimi due anni è stata la vettura migliore del lotto.

NASCAR Cup Series 2021: il bilancio degli altri

Penske manca l’accesso nella Top4 della Cup Series 2021 e si prepara a salutare Brad Keselowski. Il campione del 2012 abbandona la realtà del ‘Capitano’ per l’impegno da pilota e da proprietario del Roush Fenway Racing. Austin Cindric, vincitore nel 2020 dell’Xfinity Series, rimpiazza il nativo del Michigan accanto ai confermati Joey Logano #22 e Ryan Blaney, protagonisti questa stagione a più riprese.

Stagione altalenante anche per Kyle Busch #18 (Gibbs), eliminato per un soffio dal ‘Round of 8’ in quel di Martinsville. Il due volte campione della serie è pronto a rifarsi il prossimo anno, aiutato magari dal cambio dei regolamenti.

Chi dovrà dimenticare il 2021 è senza dubbio lo Stewart-Haas Racing, squadra ha in 36 gare ha messo in bacheca un solo successo grazie ad Aric Armirola #10 in quel di Loudon. Delude le attese Kevin Harvick che è entrato in una sorta di ‘crisi’ dopo aver mancato la finale 2020 nonostante nove successi all’attivo tra regular season e Playoffs. Il #4 di Ford si è visto poche volte nella prima posizione, pronto per rifarsi il prossimo anno quando la NASCAR subirà uno dei più importanti cambi della propria storia.

Le Next Gen arrivano, una nuova era è già arrivata

Dopo una stagione di assenza in seguito all’emergenza sanitaria la NASCAR si prepara per accogliere le ‘Next Gen’, auto rivoluzionarie che sono pronte a scendere in pista il prossimo febbraio per la Daytona 500.

I valori in campo sono destinati a cambiare con delle vetture che aprono di fatto una nuova era per la seguitissima categoria statunitense. La maratona della Cup Series 2021 è ufficialmente finita, tempo di riposare dopo tanto spettacolo in tutto il North America.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.