Credits: GasGas Media

Il mercato del motocross mondiale regala soddisfazioni nonostante sia a Maggio. Infatti si prospetta un salto di categoria verso la MXGP per Mattia Guadagnini. Il pilota GasGas nel mondiale MX2 affiancherà Jorge Prado nella classe regina a partire da Riola Sardo per il resto della stagione.

UNA STAGIONE “NO”

Dopo un primo anno nel mondiale scoppiettante, le aspettative per il veneto si sono alzate vertiginosamente per il 2022. Infatti, Guadagnini è partito come favorito in MX2 insieme ai due piloti ufficiali Jago Geerts (Yamaha) e Tom Vialle (KTM). Purtroppo i troppi errori da parte del #101 ne hanno condizionato la classifica dopo solo pochi appuntamenti. La velocità ed il talento ci sono ed è innegabile, ma serve una continuità maniacale per competere al top della MX2.

Guadagnini ha anche sofferto in questo inizio di stagione anche il compagno di tenda Simon Längenfelder, vincitore a Matterley Basin. Il tedesco di GasGas rimarrà l’unica moto del marchio spagnolo in MX2 per il resto della stagione, alla ricerca del terzo posto iridato.

Il miglior risultato ottenuto finora da Guadagnini è un quarto posto al GP di Argentina. C’è da considerare che per la trasferta sudamericana buona parte dei team non ha preso parte. Dopo il GP d’Italia Guadagnini si trova al 7° posto nella classifica mondiale, con 172 punti. Il #101 è attualmente a -119 dalla tabella rossa di Geerts.

UNA MOSSA AZZARDATA?

Abbiamo detto che il talento di Mattia Guadagnini non è certo in dubbio, quindi per i vertici di Mattighofen ha senso la mossa di spostarlo prematuramente in MXGP. D’altra parte è innegabile che ci siano delle aspettative alte per lui fin da subito. Avere un bi-campione del mondo come Prado al proprio fianco non sarà di certo facile.

Il pilota che debutterà con la MC 450 F tra pochi giorni ha dichiarato: “Mi aspettavo davvero tanto da questa stagione, ma è andato tutto storto. Ho commesso parecchi errori, ma sono anche stato sfortunato. Nonostante non sia nemmeno passata metà stagione, realisticamente per me è quasi impossibile raggiungere gli obiettivi prefissati. Ho parlato con il team e la cosa più logica da fare è prepararsi per la prossima stagione: avrò un buon numero di gare per adattarmi alla moto. Spero che questo cambiamento faccia bene a tutti: ringrazio la squadra.”

Si è espresso a riguardo anche il Team Manager di GasGas Claudio De Carli: “Questo è un periodo difficile per Mattia, tra errori ed episodi sfortunati. Conosciamo bene il suo talento: è un ragazzo che lavora sempre con grande dedizione e professionalità, oltre ad essere molto veloce. Ha deciso lui stesso di salire alla MXGP. Non dovremo preoccuparci dei risultati, ma solo a fare esperienza. Il salto di categoria era programmato per il prossimo anno, ma così facendo arriverà più preparato che mai al 2023.”

Valentino Aggio

Leggi anche: MXGP | GP ITALIA: TIM GAJSER VINCE ANCHE A MAGGIORA DAVANTI ALLE YAMAHA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.