Il quattordicenne Liam Everts, figlio del dieci volte campione del mondo Stefan, il prossimo anno esordirà nell’EMX125, categoria d’ingresso nel circus del MxGP e lo farà sull KTM Sx125 ufficiale. Un debutto dalla porta principale nel mondiale cross per un predestinato, con il papà e il nonno che sono stati pluri campioni del mondo. Nel frattempo migliorano le condizioni del papà Stefan che aveva contratto la malaria durante una gara di beneficienza.

Dopo quella di nonno Harry (quattro titoli mondiali e due Nazioni) e di papà Stefan (dieci titoli mondiali e cinque Nazioni), sta per iniziare una nuova saga nella dinastia Everts: quella di Liam, quattordicenne figlio di Stefan, quest’anno impegnato nell’europeo 85cc che ha chiuso al terzo posto, che esordirà la prossima stagione sulla KTM SX125 ufficiale nell’EMX125, il campionato d’ingresso nel mondiale cross. Trattativa lunga, come ha scritto proprio Liam su Instagram, durata sei mesi ma che alla fine si è conclusa nel migliore dei modi, con la firma di un contratto pluriennale: “È un grande onore per me correre con KTM, penso che nel motocross sia il brand più importante. Abbiamo un nuovo contratto pluriennale ma guidavo già una KTM da un po’; è incredibile come si riesca a gestire e come si adatti al mio stile di guida. Firmare questo contratto è fantastico.

Migliorano inoltre le condizioni di Stefan Everts, il dieci volte campione del mondo che aveva contratto la malaria a inizio dicembre durante una gara di beneficenza nella Repubblica del Congo. Dopo giorni di apprensione dove la leggenda del cross era ricoverato in coma farmacologico, il peggio sembra passato, con Stefan che ha scambiato qualche parola coi medici dell’Ospedale di Leuven dove è ricoverato ed ha anche ripreso a camminare in autonomia. Il peggio dunque sembra passato, anche se la famiglia ringraziando tutti gli appassionati che in queste settimane hanno fatto sentire la vicinanza a Stefan, chiede di mantenere la loro privacy per poter concentrare le loro forze sul pentacampione ed sul suo recupero.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.