Foto: twitter Yamaha Petronas

Valentino Rossi guarda al futuro nel corso della conferenza stampa del GP dell’Algarve, penultimo atto del Motomondiale 2021. L’alfiere della Yamaha inizierà la carriera con le auto in occasione della 12h del Golfo, corsa che si svolgerà nel primo fine settimana di gennaio.

Il #46 del Motomondiale ha confermato la propria partecipazione alla prova araba durante l’incontro con i media come riportato da ‘Motorsport.com’. Il ‘Dottore’, nel frattempo, ha testato settimana al Misano World Circuit Marco Simoncelli la Ferrari 488 GT3 che ha utilizzato ad inizio anno in Bahrain quando ha completato a podio la Gulf 12h nella classe PRO-AM con il fratello Luca Marini e l’amico Lorenzo Salucci. 

La coppia resterà immutata anche nel 2022 quando la manifestazione tornerà in quel di Abu Dhabi, pista che ha sempre ospitato una gara che nel corso degli anni ha riscosso un notevole successo. Valentino ha dichiarato in merito: “Ieri ho girato con la Ferrari a Misano perché a gennaio correrò ad Abu Dhabi con Luca ed Uccio. Questa è una gara che abbiamo sempre fatto negli ultimi anni, soprattutto per divertimento. Le condizioni non erano fantastiche ieri, ma ci siamo divertiti e non sono andato male”.

L’attuale teammate di Andrea Dovizioso guarda al futuro, pronto a crescere nel difficile mondo delle ruote coperte: “L’anno prossimo diventerò un pilota di auto, quindi l’approccio e l’impegno ora sono differenti. Questa gara la correremo ancora per divertimento. Poi dovrò capire che tipo di programma fare per la stagione. Questo è un momento molto importante per le gare endurance, sta arrivando la nuova classe Hypercar che dal 2023 vedrà impegnati tantissimi marchi”.

Valentino Rossi non ha ancora definito quale campionato sceglierà per il proseguo della sua carriera. Non è definita neanche l’auto, non necessariamente una Ferrari. La 488 GTE è già stata utilizzata più volte dalla stella del Motomondiale che nel 2012 ha corso anche nell’attuale Fanatec GT World Challenge Europe powered by AWS Endurance Cup in quel di Monza.

Il 42enne ha concluso dicendo: “L’anno prossimo correrò sicuramente con le vetture GT, ma non so ancora in quale campionato. Potrebbe essere il WEC, ma anche l’ELMS o l’International GT Challenge. Dovrò decidere anche con quale auto gareggiare. Una volta dentro dovrò capire anche il mio livello. Sicuramente mi piacerebbe correre anche con le LMP2 o le Hypercar, ma il livello dei rivali sarebbe molto alto in quelle categoria. L’anno prossimo valuteremo tutto”. 

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.