La pista di Sepang
La pista di Sepang

La notizia tanto temuta è arrivata, i test ufficiali MotoGP in programma a febbraio in quel di Sepang sono stati cancellati causa Covid-19 secondo l’ultima disposizione comunicata da FIM, Dorna e IRTA.

Nella decisione è coinvolto anche lo shakedown, previsto nello stesso tracciato malese situato nei pressi di Kuala Lumpur. I dubbi palesati nelle settimane scorse si sono confermati, perciò è lecito aspettarsi qualsiasi cambiamento da parte dell’organizzatore.

La pista di Sepang non ha ospitato il Gran Premio della Malesia 2020, né la 8 Ore del FIM EWC, collegata con la Race of Malaysia del FIA WTCR. Continuano dunque le difficoltà per l’autodromo progettato da Hermann Tilke a metà anni ’90 e inaugurato nel 1999. Sicuramente una beffa anche per Petronas, decisamente avviata verso una costante evoluzione in tutte le classi della MotoGP. Il brand vanta il Quartier Generale proprio a Kuala Lumpur, perciò l’intero evento gioverebbe all’azienda stessa e alla squadra che corre nella Top Class, in Moto2 e Moto3.

Per quanto concerne l’appuntamento iridato, il GP della Malesia del Motomondiale è fissato per il 29-31 ottobre 2021. In questo periodo dell’anno si spera che lo scenario mondiale possa migliorare tanto da consentire alla MotoGP di giungere a Sepang per correre il Gran Premio.

Per il momento rimane invariato il programma dei test in Qatar, in calendario dal 10 al 12 marzo. Le squadre si dovrebbero ritrovare nel paddock di Losail due settimane prima l’ipotetico inizio della stagione 2021, nella speranza di poter svolgere regolarmente l’evento.

Matteo Pittaccio

Leggi anche: DAKAR 2021 | MOTO, STAGE 9: VITTORIA DI KEVIN BENAVIDES, RITIRO PER PRICE E LUCIANO BENAVIDES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.