MotoGP Marc Marquez GP San Marino Honda Misano Adriatico 1
Marc Marquez, mentre rientra con la sua Honda MotoGP da un'uscita di pista durante il GP di San Marino

Dal GP di San Marino volano nuovamente le scintille tra Marc Marquez e Valentino Rossi, con un episodio particolare durante le qualifiche della MotoGP che potenzialmente darà vita ad altre polemiche. Durante l’ultimo giro a disposizione e con lo spagnolo che stava lottando per la pole, un insieme di sorpassi e controsorpassi ha portato entrambi i piloti a buttare via il giro finale.


VOLANO SCINTILLE

Ebbene si, quando due galli come Marc Marquez e Valentino Rossi sono nello stesso circuito è impossibile che qualche scintilla non voli, e la MotoGP di San Marino non manca sicuramente di sorprenderci. L’episodio in questione riguarda l’ultimo giro delle QP2, dove Vale e Marc stavano andando a concludere la loro sessione. Poco prima del curvone Marquez ha sorpassato Rossi, per poi vedere il favore ricambiato alla curva del Carro. Entrambi i piloti sono finiti larghi ed hanno essenzialmente buttato un giro.

NON ERA IL GIRO BUONO

Da un punto di vista prettamente regolamentare, il giro di Marc Marquez non sarebbe mai stato valido. Per poter effettuare il sorpasso Marc è infatti terminato alla prima del Carro passando nella zona verde a bordo pista e facendosi di fatto cancellare il giro. Ovviamente la direzione gara lo avrebbe cancellato a fine giro, ma lo spagnolo sapeva perfettamente che ormai non poteva più fare nulla per la pole position. Di contro Valentino era autore di un giro piuttosto lento, quindi, escluso il fastidio ed il rischio, non sono stati fatti altri danni.

MARC NON È A POSTO

Lascia però riflettere l’azione di Marquez, che sta iniziando il suo pretattica già dal sabato. Effettivamente “El Cabroncito” ha provato la gomma hard solamente nelle FP4, terminando in terra alla Quercia. Il che lascia pensare che con questa Misano senza grip, moto come KTM (seconda con Espargarò al traguardo, qui la sua intervista) e la Yamaha abbiano un certo vantaggio sulle Honda e le Ducati. Per domani bisognerà vedere se il Warm up sistemerà le cose.

Photo By Bonora Agency

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.