Credits: twitter.com/YamahaMotoGP

Sono arrivate nella mattinata di oggi le reazioni di Fabio Quartararo alla penalità inflitta dal MotoGP Stewards Panel dopo il contatto con Aleix Espargaro. Parole dure lasciate mezzo social dopo che nella giornata di ieri con estremo fair play si era recato nel box Aprilia per scusarsi con Aleix. “La prossima volta non proverò più a superare” la reazione del francese è dura e potrebbe non piacere a Dorna che potrebbe decidere di multarlo o addirittura aumentare le penalità da scontare a Silverstone.

IL CONTATTO CON ALEIX

Siamo nel quinto giro di gara ed alla “Strubben” Fabio Quartararo prova il sorpasso su Aleix Espargaro per la seconda posizione. Il francese perde l’anteriore trascinando in ghiaia con se l’incolpevole Aleix che fortunatamente non cade e riesce a ripartire chiudendo poi in una incredibile quarta posizione. Lo stesso Quartararo al termine della gara ha ammesso di aver esagerato, partendo troppo da lontano per provare ad attaccare lo spagnolo. Insomma sembrava tutto finito con il chiarimento nel box di Aleix che un bell’abbraccio tra i due vicini di casa. Già perchè tra i due c’è gran rispetto e come abbiamo visto durante tutto il fine settimana Quartararo passa molto tempo con Aleix e suo figlio Max.

Quartararo è al primo errore stagionale, non era mai stato coinvolto in incidenti ne come colpevole ne tanto meno come parte lesa. Quindi sembrava per tutti chiusa con la classificazione del fatto come “racing incident“. Così invece non è sembrato al MotoGP Stewards Panel che nella serata di ieri gli ha comunicato che nella prossima gara a Silverstone dopo la pausa estiva dovrà scontare un long lap penalty.

PENALITA’ PESANTE IN UNA MOTOGP COSI’ COMPETITIVA

Così Fabio Quartararo partirà a Silverstone con la spada di Damocle del long lap penalty da scontare nei primi tre giri di gara. Una penalità che in media fa perdere dai due ai tre secondi ai piloti MotoGP e che potrebbe rendergli la vita complicata sulla pista inglese vista la difficoltà della Yamaha nel superare gli avversari. Anche ammesso che Quartararo partisse dalla pole e riuscisse a tenere la testa dalla gara nel terzo giro dovrà scontare la penalità.

Se prendiamo come riferimento le ultime gare di questa stagione perdere tre secondi per scontare un long lap penalty nelle fasi iniziali anche ammesso di farlo da primo in classifica vorrebbe dire scivolare tra l’ottava e la nona posizione. Quartararo dovrebbe quindi riuscire poi a superare diverse molto per poter tornare a lottare per il podio. Operazione complicata visti i precedenti dove il francese è rimasto imbottigliato nel traffico senza riuscire ad attaccare. Anzi correndo ad agosto il rischio di trovare una giornata molto calda è elevato e sappiamo come Yamaha spesso sia andata in crisi con la gomma anteriore restando in scia.

Quartararo se vorrà continuare a preservare il vantaggio in campionato dovrà quindi riuscire a partire subito in testa e spingere fin dal primo giro. Nella gara di Barcellona (complice la caduta di Bagnaia, Rins e Nakagami, ndr) Fabio ha subito impresso un ritmo elevato e in quel caso anche avesse scontato un long lap penalty nel terzo giro si sarebbe trovato in quarta posizione.

STEWARDS PANEL NEL MIRINO DELLE CRITICHE

Veniamo infine al messaggio scritto oggi dal francese sui social: “Bene… Un long lap alla prossima gara. Ora non puoi provare a superare perché loro peneranno che sei troppo ambizioso. Dall’inizio dell’anno diversi piloti hanno commesso “RACING INCIDENT” ma evidentemente il mio era troppo pericoloso. Congratulazioni gli stewards per l’incredibile lavoro svolto. La prossima volta non proverò più a superare per non prendere una penalità. BUONE VACANZE E CI VEDIAMO A SILVERSTONE“.

Insomma, come potete vedere, non ha usato mezze parole Quartararo per attaccare il MotoGP Stewards Panel. Ripensando agli incidenti di questa stagione effettivamente però Quartararo non ha tutti i torti nel lamentarsi di una penalità che oltre ad essere pesante non è stata inflitta ad altri colleghi rei di errori altrettanto gravi ed eclatanti.

Se torniamo alla gara inaugurale della stagione Francesco Bagnaia ha steso Jorge Martin senza essere punito, nonostante una staccata completamente fuori tempo massimo. Stesso discorso per gli incidenti causati da Takaaki Nakagami al Mugello con Alex Rins e Barcellona con Pecco e lo stesso Rins. Anche in quel caso Nakagami non ha ricevuto nessuna penalità dal MotoGP Stewards Panel. E questi sono solo i casi più eclatanti dove lo Stewards Panel si è voltato dall’altra parte lasciando correre. Questa differenza di giudizio in eventi molto simili rischia di lasciare strascichi pesanti sia tra i piloti che tra addetti ai lavori e tifosi.

NUOVE PUNIZIONI IN ARRIVO PER QUARTARAO

Ora il francese potrebbe essere nuovamente sanzionato per via di questo post che Dorna potrebbe ritenere ledere il proprio operato. Da qualche anno infatti all’interno del regolamento al punto 1.11.4.1 è espressamente scritto che team e piloti non possono fare pubbliche dichiarazioni o interviste che vadano a ledere il campionato. Quelle di Quartararo seppur non in maniera diretta sono parole che potrebbero essere considerate oltre il limite.

Credits: fim-moto.com

Difficile pensare che a Quartararo verrà inflitta una penalità sportiva che quindi renderebbe ancora più difficile la sua gara. Più facile immaginarsi una multa da pagare a Dorna per le parole che hanno messo in cattiva luce il suo operato.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.