Zarco al top nella giornata di libere a Portimao

Si è aperto oggi a Portimao l’ultimo weekend del Mondiale di MotoGP 2020. Per la classe regina si tratta del proprio esordio sui saliscendi del circuito portoghese, con i piloti impegnati nelle prove libere a trovare il giusto feeling con un tracciato particolarmente impegnativo. A svettare sono stati Miguel Oliveira al mattino e Johann Zarco al pomeriggio, mentre la giornata è stata estremamente difficile per Valentino Rossi. 

La stagione MotoGP è stata flagellata dal Coronavirus, ma in compenso ha portato con sé moltissime novità, su diversi fronti. Da un lato, infatti, ci sono le novità del calendario, sempre soggette a tanti cambiamenti e persino a cancellazioni. Dall’altra, tuttavia, ci sono stati volti nuovi che si sono affacciati al top della classe regina, complice l’assenza di Marc Marquez. E’ il caso di Joan Mir, che con una gara d’anticipo si è già messo in tasca l’ambito titolo di Campione del Mondo di MotoGP 2020. Al secondo posto, però, c’è un italiano, Franco Morbidelli. Il nostro portacolori, infatti, sembra avere tutte le migliori intenzioni di portare a casa l’ottimo risultato, dopo il successo colto meno di una settimana fa a Valencia. Ma andiamo a vedere cosa è successo nelle prove libere del Gran Premio del Portogallo.

MOTOGP PORTIMAO 2020: LIBERE 1

La prima sessione di prove libere sul circuito di Portimao termina con un risultato a sorpresa. E’ infatti Miguel Oliveira il pilota che riesce a registrare il crono più veloce alla fine delle PL1. Il pilota della Ktm, infatti, segna un ottimo tempo di 1’40”122, su una pista che per lui conta molto, in quanto è il padrone di casa.

In seconda piazza, a soli 0″040 di distanza, si va a piazzare Maverick Vinales con la sua Yamaha, seguito da Aleix Espargarò in sella alla sua Aprilia.

Il neo-iridato campione del mondo Joan Mir avrà anche vinto il mondiale, ma non riesce a portare la sua Suzuki più in là della settima piazza, davanti al francese Fabio Quartararo, ottavo. Sessione piuttosto deludente anche per Valentino Rossi. Il “Dottore”, infatti, chiude portando la sua Yamaha in diciannovesima piazza, lontano dalle posizioni che contano. Davanti a lui, c’è un altro italiano, Danilo Petrucci. Manca alla nostra rassegna Andrea Dovizioso della Ducati, il quale ha terminato la sessione in dodicesima piazza, davanti a Franco Morbidelli.

PORTIMAO FP2: ZARCO E’ IL PIU’ VELOCE

Andiamo ora a vedere cosa è successo nell’arco della seconda sessione di Prove Libere di MotoGP a Portimao. A primeggiare in questo pomeriggio sono state le Ducati. La gioia di Oliveira, infatti, non è durata molto, poiché questa volta il pilota più veloce in pista è stato Johann Zarco. Il pilota della Ducati del team Avintia è riuscito a fermare il cronometro sull‘1:39.417 .

Alle sue spalle, invece, si piazza lo spagnolo della Yamaha Maverick Vinales, con un distacco pari a soli 119 millesimi di secondo. In terza piazza si trova l’alfiere dell’Aprilia Aleix Espargarò. Fabio Quartararo chiude la sessione in quarta piazza, con la sua Yamaha del team Petronas che va a chiudere davanti alla KTM di Brad Binder, 5° e Joan Mir, il quale termina di in sesta posizione. In settima posizione c’è Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati termina davanti a Pol Espargarò (8°) e Jack Miller (9°). L’ultimo pilota della Top 10 di oggi è Franco Morbidelli, con l’altra Yamaha del team Petronas.

Valentino Rossi porta a casa un’altra prova negativa, concludendo un venerdì che non gli sorride affatto. Il pilota Yamaha, infatti, finisce a terra e una volta montato sulla seconda moto non riesce a migliorarsi, concludendo addirittura in ventunesima posizione.

Non dimentichiamo però che siamo solo nella giornata di Venerdì e in questo ultimo weekend di MotoGP tutto ancora può succedere. Già a partire dalle qualifiche di domani.

Silvia Giorgi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.